Home Interviste Tommassinivirtualfamily

Tommassinivirtualfamily

226
SHARE

Luca Tommassini ballerino, coreografo, direttore artistico di X-Factor ha un enorme seguito anche sui social da quella che è stata denominata da lui stesso tommasinivirtualfamily. Non si tratta di un gruppo di fans in senso stretto, ma di suoi veri e propri “amici” che lo seguono per tutta Italia. Ad un gruppo ristrettissimo di loro, quelli con cui ho stretto maggior confidenza ho rivolto cinque domande per comprendere meglio questo fenomeno sociale. Ringrazio Laurina Berti, Roberta Delle Noci, Beatrice Eleonora, Cinzia Pace, Luigi Pepe, Simona Pini, Romina Tadris, Tatiana Turco e Antonella Vicomandi.

 

  • La prima volta che hai sentito parlare di Luca Tommassini

L.B. Sinceramente non me lo rammento, ho il ricordo di aver visto questo giovanissimo ragazzino ballare con Heather, Parisi e da li è stato un crescendo fino a che non è arrivato ad essere il ballerino di Madonna.

 

R.D.N. La prima volta che ho sentito parlare di Luca Tommassini è stato circa 24 anni fa, avevo 8 anni quando lo vidi ballare con Lorella Cuccarini e da subito sono rimasta affascinata dalla poesia dei suoi passi di danza, dalla sua spettacolare bravura e bellezza e dal suo meraviglioso talento. Ero piccola, ma ogni volta che lo vedevo in televisione, restavo letteralmente incantata guardando ogni suo passo e cercando di imitarlo. Crescendo, nel tempo, l’ho seguito passo dopo passo fino al primo emozionante incontro dal vivo.

B.E. Ho sentito parlare di Luca nei fantastici anni ’90. Lo ricordo accanto ad Heather Parisi, con Lorella Cuccarini, nei video di Madonna poi di nuovo lo ritrovo qualche anno dopo a Xfactor.

C.P. Non ricordo una “prima volta” in assoluto. Ho conosciuto il suo lavoro come ballerino in Italia e all’estero guardando la TV e i concerti. Poi, seguendo X Factor ho scoperto anche il suo enorme talento come direttore artistico.

L.P. Quando faceva il ballerino di Madonna e Michael Jackson.

S.P. Appartengo agli anni ’70, tutti nel periodo adolescenziale eravamo amanti più o meno della signora Veronica Luis Ciccone! Li l’ho visto per la prima volta a suo fianco!

R.T. E’ stato Pippo Baudo a “presentarmelo” . Lui, giovanissimo, faceva parte del corpo di ballo di Lorella Cuccarini e Pippo lo intervistò. Da quel programma in poi, non mi sono persa un attimo della sua carriera di ballerino. Ero totalmente affascinata dal suo carisma, dal suo modo di proporsi, diverso da tutti i ballerini di quel periodo. Soprattutto dopo il trionfo americano,secondo me, tornò in Italia con una consapevolezza e una determinazione che non fecero che aumentare la mia ammirazione per lui. Era ipnotico, lui non ballava soltanto, aveva sensazioni da dirci ed io lo percepivo.

T.T. A X-Factor.

A.V. Ero e sono una grande fan di Lorella Cuccarini. Ricordo che era il 1995 ed io ero già davanti alla TV a seguire la prima puntata di “Buona Domenica” condotta appunto dalla Cuccarini. Non appena partirono le note della sigla iniziale fui subito incuriosita da un ballerino con i capelli “strani”era, ovviamente, Luca. Rimasi letteralmente affascinata da quel ragazzo così sorridente e pieno di energia Avevo appena 15 anni e di danza non sapevo assolutamente nulla, ma rimasi incantata da quel mondo grazie a lui. Ancora oggi non so fare due passi insieme ma da quando lui è entrato nella mia vita mi ritrovo tutti i giorni a vivere in punta di piedi perché insieme a lui mi sembra di volare

  • Come nasce la tommasinivirtualfamily e perché appartenervi.

L.B. La family praticamente l’ho vista nascere perché con Luca già ci scambiavano emozioni virtuali da un po’ di tempo e infatti credo di essere stata tra le prime ad appartenere a questa bellissima famiglia ad avere avuto il privilegio di conoscere Luca. La Family è il più grande capolavoro di Luca, l’ha creata lui, e appartenervi è bellissimo. Ho conosciuto persone meravigliose, come te e le altre meravigliose ragazze. Grazie al gruppo sto conoscendo di più anche la nostra Italia andando ai vari ritrovi. È bello che persone sconosciute possano diventare persone indispensabili nella tua vita. La family è una bellissima realtà fatta di persone ed emozioni vere

Mi ha arricchito in tutto

R.D.N. La tvf è nata spontaneamente, grazie al carisma e alle capacità uniche di Luca nel rendere speciale ogni attimo, ogni incontro, ognuno di noi. Nel tempo ho iniziato a farne parte, da quando, dopo aver affrontato lungo e brutto periodo di malattia, ho deciso di riprendere in mano la mia vita, le mie passioni, i miei sogni e desideri. Tra questi, quello a cui tenevo di più, era conoscere Luca. Iniziai così, seguendo la sua pagina fb. E questo proprio nel momento in cui la tvf cresceva, e da pochi membri e “fan” si stava ampliando e consolidando. Da qui in poi, mi sono sentita subito parte della Family, grazie alle persone che mi hanno accolto, e grazie a Luca, che veramente ti fa sentire a tuo agio, nonostante abbia alle spalle una carriera unica. Abbiamo iniziato a seguirlo costantemente, ad ogni evento, conoscendoci sempre meglio tra noi ed ampliando di volta in volta il gruppo, grazie anche alla collaborazione (e all’infinita pazienza…) delle sue preziosissime assistenti: Daniela Più e Daniela Bellini. Il motivo per cui appartenervi? È lo spirito di “famiglia”, lo scambio reciproco e consapevole di pensieri, esperienze, emozioni. La condivisione di tutto questo e del rapporto meraviglioso creato con Luca, una persona umile, che con grande umanità, voglia di stare insieme e conoscerci ognuno, ci sta insegnando moltissimo

B.E. La Tommassinivirtualfamily nasce da un idea di Luca, dal suo bisogno di una famiglia che da virtuale diventa subito molto reale. Ci si vuole bene, ci si scontra, si litiga, si ride, si fa pace e si torna a discutere, ci di conosce, si stringono amicizie, ci si sente meno soli. Perché si resta virtyalfamily? Perché non si va mai veramente via da casa, perché questa famiglia e l’abbraccio di cui tutti abbiamo bisogno, perché Luca ne ha bisogno.

C.P. La #TVF è nata nel momento in cui Luca, l’anno scorso ha iniziato a definire così le persone che lo seguivano quotidianamente sui suoi profili Facebook o Instagram. Si è creata una sorta di comunità virtuale grazie al fatto che Luca interagisce con chi lo segue, commentando e mettendo “mi piace” ai post. Questo fa sentire le persone più vicine a lui e la comunità pur essendo virtuale ha cominciato ad avere connotati di realtà. Confrontarsi ogni giorno sui temi dei post proposti da Luca, darsi il buongiorno e la buonanotte ha fatto nascere incontri ed amicizie reali. E questa è già un’ottima ragione per appartenervi, oltre che per seguire da vicino il magnifico lavoro di Luca e il suo talento creativo.

L.P. Per una grande stima nei confronti di Luca. Appartenervi perché è davvero come una grande famiglia!

S.P. Io l’ho scoperta per caso, amando e seguendo Luca, appartenere alla family significa essere più vicini a lui, interagire con lui! Che stupore la prima volta che rispose a una mia domanda!

R.T. Il 17 ottobre 2015 Luca decide di dare un nome a questo gruppo di pazzoidi che animava la sua pagina, nasce così ufficialmente la tommassinivirtualfamily. In realtà si è creata quasi spontaneamente e forse non si rendeva ben conto nemmeno lui di quello che stava succedendo, ma sentiva che le persone che lo seguivano non erano comuni fans, ma tante belle anime che avevano cominciato a conoscere Luca e non l’Artista, non a caso ha scelto il termine “Family”. A distanza di un anno credo che di virtuale ci sia rimasto ben poco. Abbiamo avuto il privilegio e la gioia di conoscerlo personalmente e questo ha confermato e rafforzato la nostra stima ed il nostro affetto per lui. Sono nate delle amicizie importanti, abbiamo condiviso delle esperienze meravigliose, come quella dello spettacolo Le Cirque al Teatro del Silenzio di Lajatico, ci coinvolge quotidianamente nella sua vita, ci segue, ci ascolta, ci sopporta, nonostante i suoi estenuanti ritmi lavorativi. Per la prima volta un Artista del suo calibro ha deciso di mettersi a nudo con persone comuni, che non hanno nulla a che vedere col suo lavoro, che l’unica cosa che vogliono da lui è un piccolo, minuscolo, posto nella sua vita. Perchéappartenere alla Family? Ma perchè no? Credo che la tommassinivirtualfamily sia la più bella messinscena della sua vita.

T.T. La “tommassini virtual family” nasce in occasione della promozione del libro di Luca. Ne faccio parte perché mi diverte e ogni incontro con la family è un incontro straordinario.

A.V. Non saprei davvero dire il modo esatto per cui sia nata la virtual family e non me la sento ad oggi a dargli una data o un preciso momento in cui è nata Mi va di pensare che un giorno una serie di emozioni, di parole, di sensazioni scritte dietro ad un pc e su una tastiera hanno preso una forma sempre più vera e realistica Delle parole sono diventate dei volti bellissimi con cui condividere esperienze meravigliose. Luca ci ha preso per mano e ci ha portati nel suo mondo, nella sua vita e ci ha fatto capire che ai propri sogni non si deve mai smettere di credere .

 

  • Chi è davvero Luca Tommassini?

L.B. Luca è Luca, cioè un essere umano dotato di una sensibilità rara , un genio nel suo lavoro. Emana una energia pazzesca e quando sono con lui vorrei che il tempo non passasse mai.

R.D.N. Luca Tommassini è un genio, un talento visionario, un sognatore capace di dar vita a spettacoli ricchi di creatività che suscitano emozioni forti e indescrivibili; è una persona umile e sincera dall’animo nobile, una gran bella persona sotto tutti gli aspetti. Un uomo e un artista di cui ho moltissima stima, con una grande carriera alle spalle, fatta di fatica, sacrificio e di sogni difficili da conquistare. Abbiamo tutti molto da imparare.

B.E. Luca Tommassini è uno scambiatore di energia… un’ energia potente, come quella che mi ha investita la prima volta che ci siamo incontrati. Luca è uno che abbraccia, e uno che ti guarda mentre parli è un essere umano che non ha pudore a mostrarsi così come è con i pregi e i difetti nella sua umanità e allo stesso tempo è un fabbricatore di magie che escono dalla sua testa e dalla sua sensibilità e diventano messe in scena articolate e dense, è come se si potesse percepire insieme una poesia e una pittura…

C.P. Luca Tommassini è indubbiamente uno dei (pochi) grandi geni creativi che abbiamo in Italia. Ha una capacità visionaria unica, ti porta in mondi che nemmeno immaginavi potessero esistere. Questa è forse l’essenza di Luca Tommassini artista. La “verità” di Luca dal lato umano sta nel suo cuore grande, nel desiderio di rendere felici le persone che lo seguono, nella grandissima simpatia e gusto per la battuta, nella grande sensibilità e in mille altre cose che ancora non conosco.

L.P. È un essere umano. È uno del popolo, non si atteggia a divo ed è un piacere stare insieme a lui.

S.P. Un ragazzo talentoso, nato in un sobborgo di Roma da una famiglia modesta e con la passione per la danza! Un ragazzo che si è fatto da solo, sfidando anche le leggi, Luca the Italian ! Così lo chiamavano! Un ballerino, coreografo, regista e pure attore!!!

R.T. Luca è un Artista eccezionale, di quelli col fattore T, quello vero! E’ un visionario, iperattivo, geniale, instancabile, perfezionista, un creatore di magie! Ma questo forse lo sanno tutti. Quello che forse tutti non sanno è che ha un’anima meravigliosa e un cuore grande. Luca è sensibile e nello stesso tempo forte e determinato, rispettoso , ma schietto. Uno che trasforma il dolore in energia positiva, che scavalca muri impossibili e attraversa campi minati e ne esce sempre vincitore! E qualsiasi cosa abbia in mente di fare, ci mette sempre il cuore. Nonostante la quantità di successi che accumula, non si dimentica mai di ringraziare chi lo ha aiutato e chi collabora con lui affinché si realizzino i suoi sogni. Ha un’umiltà che difficilmente si riconosce nelle persone e che nel mondo dello spettacolo si è quasi estinta. Luca apprezza tutto quello che si fa per lui, dal regalino stupido, alle foto, ai video amatoriali, ai pensieri scritti, tutto! Perché lui guarda oltre, lui intuisce le intenzioni, lui ha l’abilità di guardare dentro le persone e capisce quando c’è amore per questo ci gratifica sempre. In realtà fare un regalo a lui è come farlo a me stessa, perché non c’è niente di più bello che vederlo gioire come un bambino o emozionarsi fino alle lacrime o ammazzarsi dalle risate. Luca è una persona a cui non si può non volere bene, è l’amico che ho sempre sperato di incontrare nella mia vita.

T.T. Ecco, questa è per me una domanda complicata perché non saprei prevedere una sola risposta. Potrei perciò dire: un grandissimo artista, un maestro, un essere specialissimo e straordinario.

A.V. Difficile dire chi è Luca…io non sono mai riuscita a definire opere d’ arte così belle..ecco lui è un opera d’arte…un misto di tante sensazioni bellissime…un anima speciale ..sensibile…un onda di energia positiva che ti fa stare bene. Io preferisco dire che lui è semplicemente Luca …questo nome racchiude lui e non ha bisogno di tante parole. Basta guardarlo un attimo negli occhi per capire chi è.

  • T. come?

L.B. T come Talento, tommassinivirtualfamily, Tommassini.

 

R.D.N. T come tempesta di emozioni, che è quello che provo ogni volta che ci incontriamo con Luca e la Family ed ogni volta che Luca ci regala un vero e proprio sogno ad occhi aperti”, T come Teatro del Silenzio, la prima esperienza cosi incredibilmente emozionante che grazie a lui, abbia mai vissuto

B.E. T come tenacia, come temperamento, come talento.

C.P. T come Talento va da sé…ma anche T come tenacia…imprescindibile dal primo per raggiungere la massima espressione di sé

L.P. T come Tommassini T come Fattore T

S.P. T come Fattore T (Fattore Tommassini il suo libro) letto in pochi giorni!

R.T. T come TOMMASSINI!

T.T. T. di.. Talento, Tanto sacrificio e Tantissimo impegno, Troppa solitudine e Tantissimo Amore

A.V. T come tenacia perché ho capito tramite lui che bisogna essere sempre forti nella vita.

 

  • Cosa ti sta donando questa esperienza.

L.B. Questa esperienza mi sta donando momenti di estrema felicità e di luce. Ecco finalmente Luca mi ha aiutato a tornare a sorridere (ho perso un nipote di sei anni due anni fa, figlio di mia sorella) e con Tommassini ho rivisto la luce perché in realtà non si era mai spenta in me visto la presenza importantissima nella mia vita di mia figlia. Ecco lui mi ha aiutato ad uscire dal buio. E con lui ho trovato delle belle anime a cui voglio bene veramente. Se non leggo una volta al giorno i loro post online, mi mancano. Ho avuto un’infanzia simile alla sua.

R.D.N. Questa esperienza mi sta donando moltissimo. Mi sta aiutando ad uscire da un tunnel buio, a risalire da quel burrone in cui il cancro mi aveva spinto; la Tvf rappresenta per me, quella spensieratezza, la condivisione senza fini, di felicità, positività, esperienze uniche e incredibili; un punto di ripartenza, una via di rinascita. Un mondo da cui attingere ulteriore forza per affrontare la pesantezza della vita quotidiana. Rappresenta il distacco da una realtà dura e cruda, un modo di sognare tutti insieme, una realtà di svago ed aggregazione. Mi ha permesso di conoscere persone speciali da cui sono nate meravigliose amicizie, nonostante le distanze.

B.E. Questa esperienza fa emergere in me la consapevolezza, che la bambina che mi abita, non è sola e questo è importante, che attraverso quegli occhi, posso vedere sfumature diverse della realtà.

C.P. Sogni ad occhi aperti, risate, amicizie nuove e abbracci veri. Un risveglio della creatività nel quotidiano, nella scrittura dei commenti, nel racconto di quello che Luca rappresenta: un dono arrivato inaspettatamente a illuminare la mia vita in un momento in cui la luce si era un pochino affievolita. Luca porta con sé sogni, magia, passione e bellezza. La vita ora ha molti colori in più e di questo gli sono grata.

L.P. La conoscenza di tanta bella gente, L’appartenenza ad un gruppo di anime stupende ed oggi come oggi non è così facile trovarne.

S.P. Bella domanda! Ho conosciuto tante bellissime persone da tutta Italia, prima virtualmente, poi fisicamente. Luca ha questo potere! È un uomo buono d’animo, un sognatore! E noi come lui lo siamo! Devo solo ringraziarlo…è merito suo se ho potuto dare sfogo alla mia passione nascosta per il palcoscenico! I’m a dreamer!

R.T. Questa esperienza ha ridato linfa alla mia vita. Tutti viviamo momenti neri e momenti colorati, ecco io attraversavo un momento grigio… Da quando mi sono immersa in questo vortice, mi è ritornato l’entusiasmo che mi ha sempre caratterizzato e che negli ultimi tempi era andato in letargo. Tutto ciò che fa Luca mi emoziona, a volte fino alle lacrime e quando ti emozioni, vuol dire che non è finita, sei ancora vivo. Luca e la Family hanno fatto spuntare l’arcobaleno sulla mia vita.

T.T. Le amicizie,ci sono state affinità che si sono incontrate, tante belle esperienze di amicizia e di collaborazioni come momenti di gioco e di riflessioni.

A.V. Questa esperienza mi fa bene all anima Sento che la mia anima e’ finalmente felice.

Chiudo con una mia postilla. Da anni seguo la carriera di Tommassini e questa estate, per la prima volta, ho avuto la fortuna di vederlo al lavoro al teatro del Silenzio a Lajatico. Sorrideva a tutti, salutava tutti, sempre gentilissimo, ma nello stesso tempo l’occhio attento, vigile e professionale nel seguire e coordinare lo spettacolo di lirica più incredibile che io abbia mai avuto la fortuna di vedere.

 

Articolo di: Luca Ramacciotti

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here