Home Libri La leggenda nera dei Templari

La leggenda nera dei Templari

190
SHARE

Da poco uscito per Editori Laterza un nuovo interessante saggio dedicato ai cavalieri templari, ordine religioso guerriero che più di altri ha saputo mantenere intatto un alone di mistero  e che continua ancora oggi ad affascinare, stregare e coinvolge. Sorto pochi anni dopo la conquista di Gerusalemme allo scopo di proteggere i pellegrini diretti in Terra Santa, questo ordine pose la sua sede, non certo casualmente, nel cuore della città Santa proprio dove sorgevano le rovine del Tempio del re Salomone da lì anche il loro nome. Come ben sappiamo conobbero una grande espansione e la loro fama crebbe almeno quanto le loro ricchezze tanto da divenire in tre secoli veri e propri banchieri e tesorieri di molti stati cristiani almeno fino al 1307 quando Il re di Francia Filippo il Bello per ragioni che vanno al di là delle accuse che rivolse loro, li taccerà di eresia, ponendo fine dopo un lungo processo e un’accurata opera di screditamento agli occhi della popolazione, alla loro supremazia.

Barbara Frale Ufficiale presso l’Archivio Segreto Vaticano, storica del Medioevo ci racconta, ricostruendo le tappe del lungo processo subito dall’ordine, la storia non solo degli uomini che scelsero di difendere la fede e i pellegrini cristiani, ma ci mostra lo spaccato di un’epoca in cui le suggestioni del passato e il fascino per la magia e l’ignoto ebbero un ruolo importante. Un’epoca che vide in serio pericolo la corona francese pronta a tutto pur di non veder crollare il proprio regno, un’epoca in cui nacque la leggenda nella quale abbiamo voglia di credere, non ancora avvalorata dai documenti, ma alla quale gli storici guardano con grande attenzione anche perché come dice lo storico Massimo Oddoni “ciò che è “leggenda” contiene, intatto, un equivalente importo di verità storica, perché attraverso la leggenda si definiscono le fisionomie e le strumentalizzazioni possibili di ogni personaggio, la leggenda ha motivazioni precise di propaganda, diventa leggenda ciò che è necessario far credere”.

Articolo di: Elena Torre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here