Home Ambiente CASCA LA TERRA – SARAH STRIDE

CASCA LA TERRA – SARAH STRIDE

81
SHARE

Esce il videoclip di “Casca la terra” \r\na sostegno di Greenpeace e la campagna “SaveTheArtic”\r\n\r\nwww.youtube.com/watch?v=s9YYaBtfyO4\r\n\r\nIl 30 marzo a Milano, presso La Salumeria della Musica\r\nil concerto benefico\r\nLink prenotazione: www.greenpeace.it/concerto-sarahstride\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\nEsce, dopo l’esclusiva su corriere.it, il video della cantautrice milanese Sarah StrideCasca la Terra”.\r\n\r\nIl video, realizzato da Valeria Allievi e prodotto da White Label Film e da FB22Management,  è stato ideato e concepito a sostegno di Greenpeace e della campagna “Save the Arctic” e per promuovere il concerto benefico di domenica 30 marzo, presso La Salumeria della Musica (Via Pasinetti 4, Milano. Inizio concerto ore 19, ingresso con donazione a Greenpeace: base 10 euro).\r\nAd aprire il concerto la band K.I.D – Karma In Distorsione, eclettico trio rock-punk, che nel 2013 ha pubblicato il fortunato primo omonimo album.\r\n\r\nValeria Allievi motiva la sua scelta di aderire al progetto: “Casca La Terra è il mio primo videoclip. Questo progetto metteva insieme il mio amore per Sarah come incredibile artista e per il Green, l’ambiente tema trasversale in tutti i miei lavori sia in termini di difesa che di rapporto con l’uomo. Posso dire di essere innamorata di Sarah come artista, mi perdo nella sua voce e nella sua grande energia.”.\r\n\r\nLa campagna “SAVE THE ARCTIC” (www.savethearctic.org) è la più grande campagna a favore della salvaguardia dell’Artico, uno degli ultimi luoghi incontaminati della Terra, habitat di specie animali uniche, introvabili in ogni altro luogo del pianeta, e fondamentale regolatore del clima terrestre.\r\nCon questa campagna, Greenpeace si batte per garantire che questa preziosa regione venga protetta per le generazioni a venire: a causa dei cambiamenti climatici, infatti, in un prossimo futuro l’Artico potrebbe ritrovarsi privo di ghiaccio. La situazione è critica: negli ultimi trent’anni si sono già persi ¾ della calotta glaciale e, mentre gli orsi polari spesso annegano costretti a nuotate estenuanti per raggiungere piattaforme di ghiaccio sempre più distanti e sottili, le grandi compagnie petrolifere come Shell, BP, Exxon e Gazprom progettano di spingersi nelle acque artiche alla ricerca dell’ultima goccia di petrolio.\r\nUltimamente, inoltre, con l’apertura alla navigazione di ampi spazi di Oceano Artico, nulla può più impedire l’accesso alle flotte di pescherecci industriali, un tempo fermate dalla calotta ghiacciata che preservava quella che di fatto è una riserva marina a tutti gli effetti.\r\n\r\nTutto ciò sarebbe devastante non solo per le persone, gli orsi polari, i narvali, i trichechi e altre specie che vi abitano, ma per tutti noi. Il ghiaccio in cima al mondo riflette nello spazio molto del calore del sole, contribuendo così a raffreddare il nostro pianeta, stabilizzando il clima da cui dipendiamo per coltivare il nostro cibo. Proteggere il ghiaccio significa proteggere tutti noi e la vita sulla Terra”, afferma Andrea Pinchera, direttore comunicazione di Greenpeace Italia.\r\n\r\nVideo Credits: \r\nCon la partecipazione di:\r\nSarah Stride – voce\r\nAlberto Turra – chitarra\r\nWilliam Nicastro  – basso\r\nTato Vastola – batteria\r\n\r\nRegia e montaggio: Valeria Allievi\r\nDirettore della fotografia: Aldo Anselmino\r\nAssistente alla fotografia: Sara Fileti\r\nAssistente alla regia: Massimo Perego\r\nDirettore di produzione: Martina Tisato\r\nAssistente di produzione: Nicolò Micci\r\nTrucco: Silvia Murciano\r\n\r\nMATERIALE TECNICO OLTREMEDIA e FCF\r\nUn ringraziamento particolare a macao.mi.it\r\nInoltre si ringrazia:  MALLONI, Valentina Ottone, ANDREA ABASCIA’, Guido Cegani, Valerio Musilli\r\n\r\nBIO – SARAH STRIDE\r\nSarah Stride è Sarah Demagistri, nata a Como il 1 settembre 1979.\r\nCompositrice fin dall’adolescenza, dai contenuti intimi e dal sound deciso di tradizione elettroacustica anglosassone, vanta numerose collaborazioni nel panorama indipendente  italiano, tra cui: Hellzapop, Ivano Fossati, International Troubadours, La Crus, Claudio San Filippo. Milanese di adozione, è attiva sulla scena da oltre dieci anni con performance, live, happening e piece teatrali, pubblicazioni nel campo dell’arte, pubblicità e collaborazioni sia dal vivo sia in studio con personalità di diverso calibro tra cui Ivano Fossati, La Crus, Moni Ovadia, Lele Battista, Gianluca De Angelis, Yuri Beretta, Masbedo, Howie B e altri ancora. Parallelamente è impegnata in numerosi progetti che prevedono la contaminazione tra diverse forme artistiche, tra cui collaborazioni con il teatro (Binario sette/Life Gate), (Teatro Filodrammatici di Milano, “Le ragioni del Cuore” 2011, happening teatrale sul testamento biologico ideato da Corrado Accordino con la partecipazione di Roberto Saviano, Beppino Englaro, Ignazio Marino), video arte (“Masbedo”), design e architettura. Nel campo artistico-figurativo si occupa della ricerca e dell’applicazione dell’arte-terapia in ambito psichiatrico con diverse pubblicazioni tra cui “Max e Nonno Pinello” (Mazzotta, Milano, 2009); “Carlo Zinelli: Memorie dal margine”, cat. mostra “Arte Genio e Follia” curata da Vittorio Sgarbi (Mazzotta, Milano, 2009). Sarah canta principalmente in italiano ma con disinvoltura declina il suo talento vocale in diverse lingue: inglese, portoghese, ebraico e slavo.\r\nA giugno 2012 esce il suo album da solista, Sarah Stride: l’album si compone di undici brani originali dai contenuti intimi e dal sound deciso e compatto, ai quali si aggiunge una cover della celebre “Te lo leggo negli occhi” di Endrigo/Bardotti.\r\nA dicembre 2012, esce Canta Ragazzina, che contiene otto cover che rivisitano alcuni dei brani più significativi della musica italiana degli anni Sessanta.\r\n\r\nLink: Website: sarah-stride.blogspot.it\r\nFacebook: www.facebook.com/pages/Sarah-Stride/192744144150249?fref=ts\r\nYoutube: www.youtube.com/user/sarahstride79\r\n\r\nBIO – VALERIA ALLIEVI\r\nNata a Milano, studia Architettura al Politecnico. Le sue prime esperienze sono legate al mondo della video arte con installazioni al Salone del Mobile. Lavora poi nelle produzioni video per la moda, nel 1999 è autore di Sushi Desnudo, prima produzione esterna di MTV Europe, e nello stesso anno diventa Executive Producer di Fashion TV. Dopo due anni al canale decide di dedicarsi al documentario televisivo e al cinema del reale.\r\nProduttore indipendente, regista e autore ha lavorato per Current TV, Vanguard Italia per cui realizza Cervelli d’Italia e Ghiacciai Addio, nel 2009 vince la Genziana d’Oro al Trento Film Festival e il premio Mario Bello con Karl, nel 2010 è regista, autore e produttore di Un Ménestrel e nel 2013 è regista e autore di Questa Miniera (Trento Film Festival, Annecy Cinema Italien) le cui musiche sono state composte da Alberto Turra con la voce di Sarah Stride, e di Quello che Resta, di cui è anche produttore, in Concorso ad Orizzonti 70° Mostra del Cinema di Venezia.\r\nAttualmente è in sviluppo con un documentario dal titolo provvisorio Mercati e in cantiere con il cortometraggio LOLA, l’ultimo viaggio, la storia di una partigiana morta nel 1944.\r\nFILMOGRAFIA: Artéatre (2005) – Karl (2009) – Un Ménestrel (2010) – Questa Miniera (2013) – Quello che Resta (2013)\r\n\r\nManagement Sarah Stride: FB22 Management (Martina Tisato 340 0765975 – martina.tisato@gmail.com)\r\n\r\nFonte Ufficio Stampa: AstarteAgency

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here