Home Musica “Via Gleno” per Dante

“Via Gleno” per Dante

38
SHARE

DANTE

\r\n

 

\r\n

IL NUOVO DISCO “VIA GLENO

\r\n

È DISPONIBILE IN DIGITAL DOWNLOAD

\r\n

E SU TUTTE LE PIATTAFORME STREAMING

\r\n \r\n\r\nÈ disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Via Gleno(Eden Music), il nuovo disco rock del cantante calabrese Dante che sceglie di raccontare in musica la terribile esperienza del carcere che lo ha visto protagonista per oltre tre anni e che lui definisce “un caso di malagiustizia”.\r\n\r\n«La mia è una storia di musica e di giustizia, perché io la musica ce l’ho nel sangue, e la giustizia anche – racconta Dante – In questo disco ho messo insieme le mie emozioni, frutto di ciò che è stato e di ciò che vivo nel mio presente».\r\n\r\nL’album “Via Gleno”, ispirato al nome della via in cui si trova il carcere bergamasco in cui Dante è stato recluso, è stato realizzato negli studi de “Il villaggio della musica”, una scuola di musica che l’artista ha aperto per i giovani nel Canton Ticino.\r\n\r\nVia Gleno” vanta la collaborazione di grandi musicisti del panorama musicale italiano: il batterista Alfredo Golino (che ha collaborato con Elisa, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, De Gregori e molti altri), Andrea Braido (per lungo tempo chitarrista di Vasco Rossi, ha lavorato anche con Patty Pravo e Mina) alla  chitarra e al basso, il giovane Ivan De Clemente al piano e alle tastiere e  Andrea Innesto (membro storico della band di Vasco Rossi) al sax.\r\n\r\nSono attualmente in rotazione radiofonica i singoli “Sai che non conviene” (il cui video è visibile al link: http://www.youtube.com/watch?v=9gKviinP-WM) e “Via Gleno” (il cui video è visibile al link: http://www.youtube.com/watch?v=VOa6wDMMvCw), quest’ultimo ha riscosso un ottimo successo in radio.\r\n\r\nDante, che si è sempre dichiarato innocente e che è oggi un uomo libero,  ha inoltre raccontato la sua storia in un libro autobiografico dal titolo “Storia straordinaria di un uomo ordinario” (Volo Libero Edizioni e Distribuzione Libraria CdA), disponibile nelle librerie tradizionali e in ebook su tutte le principali piattaforme digitali. Nel libro l’artista ripercorre in maniera cruda e realistica le nebulose vicissitudini giudiziarie e gli incontri avvenuti dall’ 8 aprile 2003, quando viene arrestato con l’accusa di essere il nuovo capo emergente della ‘Ndrangheta a Milano.\r\n\r\nDante inizia la sua carriera musicale giovanissimo come voce, chitarra e compositore del gruppo “I Pitagorici”, con cui incide due album prima di intraprendere, nel 1998, la strada da solista con il disco “Il Mio Grido“, una produzione americana che presenterà in tour in America e in Australia. Dal 1999 al 2002 partecipa come protagonista ed organizzatore ai concerti in favore di Telethon nelle piazze del sud. Nel 2003, a seguito dell’arresto, Dante è costretto ad interrompere la sua carriera artistica, ma non smette di scrivere e nasce “Piccola Nomade”, eseguita dall’artista durante la reclusione, in apertura ad un’esibizione dei Pooh nel carcere di Bergamo. Uscito di prigione fonda la Eden Music, etichetta discografica indipendente con cui produce se stesso e numerosi altri artisti, e apre la scuola Il Villaggio della Musica per dare ai giovani la possibilità di formarsi artisticamente.\r\n\r\nFonte: Parole&Dintorni\r\n\r\n 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here