Home Musica GREENPEACE A TIZIANO FERRO: UNICO MODO PER PROTEGGERE IL CLIMA È MOLLARE...

GREENPEACE A TIZIANO FERRO: UNICO MODO PER PROTEGGERE IL CLIMA È MOLLARE L’ENEL

104
SHARE

Greenpeace chiede a Tiziano Ferro di fare di più per proteggere il clima. L’artista di Latina è attualmente impegnato in un tour che prevede – grazie alla sponsorizzazione di Enel – la compensazione delle emissioni di CO2 dei concerti con la riforestazione di aree del Senegal.\r\n\r\nI volontari di Greenpeace, già dalle tappe di Treviso e Verona, fanno attività di volantinaggio e sensibilizzazione all’entrata dei concerti di Ferro. Questo il testo che diffondono ai fan dell’artista:\r\n\r\n”La musica di Tiziano Ferro non fa male al clima: il suo nuovo tour è a emissioni zero di anidride carbonica, cioè il consumo di energia dei suoi concerti verrà compensato con progetti di riforestazione. Un gesto concreto in difesa del Pianeta, da parte di un artista sensibile. Quando abbiamo letto il nome dell’azienda che sponsorizza il suo impegno ambientale, però, l’entusiasmo è svanito: chi aiuta Tiziano a fare un tour a emissioni zero di CO2 è Enel, l’azienda numero uno per emissioni di anidride carbonica in Italia. Circa 27 milioni di tonnellate l’anno solo dalle sue centrali a carbone e circa 40 milioni dal suo intero parco termoelettrico. 40 milioni di tonnellate di CO2 sono quasi quattro volte le emissioni annuali di Roma, Milano e Torino messe insieme. Quanti alberi dovrebbe piantare Enel per rimediare?\r\nLe emissioni di anidride carbonica distruggono il clima. I cambiamenti climatici causano tragedie anche a casa nostra, come le alluvioni che lo scorso autunno hanno colpito Genova, le Cinque Terre, Messina e che hanno causato la perdita di molte vite e la distruzione di luoghi bellissimi. Siamo convinti che i cambiamenti climatici siano una seria preoccupazione anche per Tiziano. Per questo motivo gli chiediamo di non dare a Enel l’occasione di ripulire la propria immagine sfruttando il suo talento e la sua musica. Per di più con uno sforzo minimo, che non compensa neppure lontanamente tutti i danni che l’azienda “killer del clima n°1″ provoca.\r\nChiedi anche tu a Tiziano Ferro di non sporcarsi con Enel. Unisciti a noi nella battaglia per salvare il clima”.\r\n\r\nGreenpeace ha scritto una lettera a Tiziano Ferro, in cui invita il cantante a dissociarsi da Enel e a non consentire all’azienda italiana killer n.1 del clima di fare “greenwashing” sfruttando la sua immagine. Sul sito della campagna Facciamo Luce su Enel, dalla pagina http://www.facciamolucesuenel.org/tiziano-ferro/, si possono inviare su twitter messaggi all’artista per chiedergli di “non sporcarsi col carbone di Enel”.\r\n\r\nFonte: Greenpeace

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here