Home Musica Il ritorno di Norah Jones

Il ritorno di Norah Jones

36
SHARE

A due anni di distanza dall’ultimo lavoro, NORAH JONES torna con il suo nuovo album “Little Broken Hearts” (Blue Note/EMI), nei negozi tradizionali e in digitale da oggi, che in poche ore ha già conquistato il primo posto della classifica degli album più venduti su iTunes. Norah Jones sarà in concerto in Italia il prossimo 14 luglio per il Summer Festival di Lucca (per informazioni D’Alessandro e Galli, www.summer-festival.com. Prevendite TicketOne  – Infoline  0584.46477).\r\n\r\n L’album è stato prodotto da Danger Mouse (aka Brian Burton) con cui la Jones ha avuto modo di collaborare nel 2011 durante la lavorazione di “Rome”, album  omaggio alle colonne sonore dei classici del film italiano di Danger Mouse e Daniele Luppi che oltre a Norah Jones ha visto la straordinaria collaborazione di Jack White.\r\n\r\nMa non è solo nella musica che si sente la mano del produttore americano, lo zampino di Danger Mouse si ritrova anche nell’immagine: Norah ha infatti tratto ispirazione per la copertina dell’album dai poster di vecchie pellicole che adornano lo studio di Burton a Los Angeles.\r\n\r\n“Brian ha questa vasta collezione di poster di Russ Meyer nel suo studio spiega la Jones – e questo in particolare, chiamato Mudhoney, era esattamente sopra il divano dove mi siedevo ogni giorno. Ricordo di aver fissato il poster per tutto il tempo passato a registrare l’album. E’ incredibilmente bello.”\r\n\r\nI due si sono riuniti nello studio di Danger Mouse a Los Angeles lo scorso autunno e hanno costruito da zero tutte le canzoni, sia i testi che la parti strumentali. Norah al piano, tastiere, basso e chitarra e Danger Mouse alla batteria, basso, chitarra, tastiere e arrangiamento d’archi.\r\n\r\nQuesta la track list di “Little Broken Hearts”: 1. Good Morning, 2. Say Goodbye, 3. Little Broken Hearts, 4. She’s 22, 5. Take It Back, 6. After The Fall, 7. 4 Broken Hearts, 8. Travelin’ On, 9. Out On The Road, 10. Happy Pills, 11. Miriam, 12. All A Dream.\r\n\r\n“Little Broken Hearts” è il passo successivo dell’evoluzione artistica di una delle cantautrici più intriganti al mondo. NORAH JONES è apparsa nella scena mondiale 10 anni fa con l’uscita nel febbraio 2002 di “Come Away With Me”, l’album da lei stessa descritto come “piccolo album lunatico”, che ha fatto di una nuova voce un fenomeno globale, spazzando via i Grammy Awards del 2003 e imponendo un nuovo parametro nella musica pop di quel tempo. “Come Away With Me” è appena diventato il decimo album più venduto dell’era Soundscan. L’album ha venduto 25 milioni di copie in tutto il mondo.\r\n

Da allora sono usciti altri tre album solisti acclamati sia dalla critica sia dalle vendite – “Feels Like Home” (2004),Not Too Late” (2007) e “The Fall” (2009) – e due album con il suo gruppo country The Little Willies. La compilation del 2010 “…Featurin’ Norah Jones” ha confermato la versatilità della sua voce, collezionando collaborazioni con differenti artisti come Willie Nelson, Outkast, Herbie Hancock e i Foo Fighters www.norahjones.com

\r\nwww.facebook.com/norahjones

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here