Home Musica Adele: il pubblico mi terrorizza…

Adele: il pubblico mi terrorizza…

69
SHARE

Negli ultimi tre anni la voce soul di Adele ha ipnotizzato davvero tutti. Il suo ultimo album (“21”) è un fenomeno da 16 milioni di copie e persino Beyoncé dice di adorarla. Eppure, confessa a Rolling Stone – in edicola dal 30 dicembre – ogni volta che deve salire sul palco continua a farsela sotto come una debuttante…\r\n\r\nIn un momento storico in cui le classifiche sembrano dominate soprattutto da bombe sexy, la più grande sorpresa degli ultimi 12 mesi è stato proprio il suo “21”: ciò che rende unica la voce di Adele è, a detta di tutti, quel mix di energia, soul, fragilità e assoluta trasparenza emotiva che esce da pezzi come Someone Like You – dove, per inciso, lei saluta per l’ultima volta un ex fidanzato in procinto di sposarsi. «Tutte le sue canzoni si basano su persone vere e fatti realmente accaduti», spiega il bassista che l’accompagna dal vivo, Sam Dixon. «Talvolta può essere davvero dura, per lei, cantarle».\r\n\r\nNel corso delle registrazioni dell’album, Adele ha poi scoperto che il suo ex si era ri-fidanzato. Da allora, confessa a Rolling Stone, non è più uscita con nessuno. «Non mi sento pronta», confessa teneramente. «Credo di essere ancora troppo fragile. Non sono più innamorata di lui, ma ancora lo amo».\r\n\r\nAdele ha paura del palco. «Il pubblico mi terrorizza», spiega. «Me la faccio letteralmente sotto! Ad Amsterdam avevo talmente tanta paura che sono scappata, dall’uscita di emergenza. A Bruxelles, per la tensione, ho vomitato addosso a una persona. Non mi piace andare in tour, ma so che devo farlo, e così ho continui attacchi d’ansia». Hai delle tecniche particolari per superare l’ansia? «Cerco di pensare che non c’è nulla che potrà andare storto. E se sono davvero nervosa, allora racconto barzellette. Funziona! Sul serio!». Per chi soffre di paura del palco, in genere la tensione svanisce nel momento stesso in cui inizia lo spettacolo. Non così per Adele. Per lei, al contrario, le cose peggiorano. «Non mi calmo fino a quando lo spettacolo non è finito e io ho abbandonato il palco. Fino all’ultimo, il pensiero che qualcuno abbia pagato 20 dollari per vedermi e poi magari pensi: “Oh, la preferivo su disco”, beh… mi atterrisce!».\r\n\r\nMesi fa le avevano proposto di conoscere Beyoncé e ovviamente questo ha scatenato un micidiale attacco d’ansia. «Lei è apparsa dal nulla, splendida. Mi ha detto: “Sei fantastica! Ascoltarti è come ascoltare la voce di Dio”. Ci credi che abbia detto una cosa del genere? Beh, è andata esattamente così. Dopo esserci salutate, io sono uscita sul terrazzo e mi sono messa a piangere come un’isterica». Ciò per cui invece Adele assicura di non agitarsi affatto è il proprio peso. Non è mai stata a dieta, giura. «La mia vita è già un dramma, non ho tempo di preoccuparmi di qualcosa di insignificante tipo il mio aspetto fisico. Non mi piace andare in palestra, mentre mi piace parecchio mangiare e bere. Anche se fossi in forma perfetta, comunque, non credo che tirerei fuori tette e sedere. Mi piacciono le tette e le chiappe di Lady Gaga, così come mi piacciono le tette e le chiappe di Katy Perry. Davvero. La mia musica, però, è un’altra cosa. Non faccio musica per gli occhi. Faccio musica per le orecchie».\r\n\r\nFonte: Monica Ripamonti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here