Home Ambiente E’ sempre Festambiente dal 5 al 15 agosto nel Parco della Maremma

E’ sempre Festambiente dal 5 al 15 agosto nel Parco della Maremma

152
SHARE

Presentazione di nuove tecnologie rispettose dell’ambiente nella XXIII edizione del Festival nazionale di ecologia e solitdarietà, a sostegno delle energie rinnovabili tra divertimento e impegno per promuovere uno stile di vita più sostenibile dopo il referendum che ha sancito l’addio al nucleare\r\n\r\nDi grandissimo livello il cartellone degli spettacoli: da Caparezza a Daniele Silvestri, da Roberto Vecchioni a Mario Biondi passando dagli spettacoli esclusivi di Elisa e Sabina Guzzanti\r\n\r\nContinua la collaborazione tra Libera e Legambiente: il 12 agosto allo spazio dibattiti della festa sarà presente Don Luigi Ciotti\r\n\r\nOgni sera dibattiti con grandi nomi delle istituzioni, della scienza e del giornalismo; e ancora cinema, teatro, dibattiti, stand, ristoranti tipici e biologici, concerti di artisti di fama internazionale, punti benessere, ampi spazi dedicati ai bambini e tantissime novità dedicate all’ambiente\r\n\r\nSi rinnova l’appuntamento più frizzante dell’estate con la XXIII edizione di Festambiente, il Festival nazionale di Legambiente dedicato all’ambiente e alla solidarietà, che aprirà i battenti dal 5 al 15 agosto 2011 a Rispescia, Grosseto. Una vera e stupefacente città ecologica dove ogni giorno è possibile assistere a dibattiti, spettacoli teatrali, cinema all’aperto e concerti musicali di artisti di fama internazionale, il tutto con la partecipazione di personaggi dello spettacolo, della cultura e delle istituzioni sensibili alle tematiche ambientali. Presente anche la grande Città dei Bambini oltre alla marea di stand espositivi, ristoranti, bar e punti ristoro.\r\n\r\n“Festambiente – ha spiegato Angelo Gentili, coordinatore nazionale dell’evento – rappresenta una vera e propria città ecologica e solidale dove potersi divertire e apprendere al tempo stesso, e dove ogni sera intervengono personaggi dello spettacolo, della cultura e delle istituzioni sensibili alle tematiche ambientali. Un’edizione speciale, questa, che festeggerà la vittoria dei referendum e i 150 anni dell’unità d’Italia con iniziative e dibattiti dove si parlerà di tante tematiche: dalle energie rinnovabili al risparmio energetico, dal no alle mafie alla salvaguardia della biodiversità. Il programma dei concerti quest’anno è ancora più bello e sorprendente con artisti di fama nazionale e internazionale sensibili alle tematiche ambientali”.\r\n\r\n“Come ogni anno siamo lieti di annunciare l’iniziativa di Festambiente – ha detto Anna Rita Bramerini, assessore all’Ambiente ed Energia Regione Toscana – che sceglie la Toscana come luogo simbolico per la valorizzazione ambientale. E soprattutto per la diffusione di messaggi sull’ecologia, la solidarietà e la cultura della responsabilità a un pubblico molto ampio e trasversale e in particolare ai giovani. Siamo orgogliosi che questa grande manifestazione che parla a tutto il Paese si svolga nella provincia di Grosseto, una delle aree di maggior pregio della nostra regione e che può diventare un vero e proprio laboratorio ambientale con i progetti legati alla green economy, la biodiversità e le energie rinnovabili, settori sui quali la Toscana sta puntando e investendo in quanto leve strategiche per la sostenibilità, lo sviluppo dell’economia e la salvaguardia del nostro ambiente”.\r\n\r\nCONCERTI\r\n\r\nOgni sera artisti di fama internazionale movimenteranno la serata di Festambiente: 5 agosto Caparezza, 6 agosto Daniele Silvestri, 7 agosto Roberto Vecchioni, 8 agosto Modena City Ramblers, 9 agosto Bandabardò, 10 agosto Stephen Marley, 11 agosto Elisa, 12 agosto Sabina Guzzanti, 13 agosto Paolo Belli, 14 agosto Mannarino, 15 agosto Mario Biondi. Ma la festa darà modo anche ai gruppi locali di valorizzarsi: il 9 agosto in apertura di concerto suoneranno I matti delle Giuncaie, mentre il 10 agosto ad aprire il concerto di Stephen Marley sarà Tommaso Bai, KgMan.\r\n\r\nNUMERI DI FESTAMBIENTE\r\n\r\nPer undici giorni si realizzerà il più grande festival dedicato all’ambiente, uno degli eventi più attesi dell’estate 2011 che conferma ogni anno oltre 80.000 visitatori. La conferma arriva dai grossi numeri che la manifestazione, come ogni estate, porta con sé: oltre 450 media accreditati, più di 130 stand espositivi, 250 tra volontari e collaboratori coinvolti, circa 400 gli enti patrocinatori, oltre 150 i relatori partecipanti ai dibattiti, più di 100 gli artisti che si esibiscono, 70 le rassegne degustazioni, 20 i laboratori ecologici proposti ogni giorno nella Città dei Bambini, 20 le ricette servite ogni giorno al ristorante vegetariano più grande d’Italia e oltre 50 le pellicole proiettate tra corti, documentari e lungometraggi nel cinema all’aperto.\r\n\r\nDIBATTITI\r\n\r\nOgni sera personaggi del mondo dello spettacolo, delle istituzioni, della scienza e del giornalismo si confronteranno sulle tematiche ambientali di grande attualità e di grande importanza: dall’addio al nucleare alle prospettive di un futuro sostenibile, passando per i Parchi e le aree protette. Tra i grandi nomi presenti a Festambiente anche Don Luigi Ciotti, presidente Libera, che sarà presente il 12 agosto.\r\n\r\nRISTORAZIONE A FESTAMBIENTE\r\n\r\nPunto di riferimento per l’educazione alimentare, l’evento fa della ristorazione il suo punto di forza con i due grandi ristoranti, la stuzzicheria, i bar e i punti ristoro. Oltre all’enorme Ristorante vegetariano, il più grande d’Italia, dove assaporare piatti speciali preparati dallo chef internazionale Giuseppe Capano con prodotti sani, saporiti e di filiera corta, si può scegliere anche l’eccellente ristorante “Peccati di gola”, situato in un suggestivo uliveto sotto le stelle dove degustare ogni sera un menù diverso con piatti della migliore tradizione toscana e altre stuzzicanti sorprese abbinate a una selezione dei migliori vini del territorio. Ma per chi gradisce uno spuntino al volo o un boccone tra un dibattito e uno spettacolo, è possibile visitare i quattro Bar e la “Stuzzicheria” dove poter gustare aperitivi bio, insalate di farro, panini e stuzzichini con salumi, formaggi e verdure, o semplicemente frutta fresca, succhi, gelati e dolci tipici. Ricca anche la mostra mercato “Viaggio nei sapori”, dove degustare gratuitamente prodotti tipici e tradizionali del territorio.\r\n\r\nCITTA’ DEI BAMBINI\r\n\r\nE proprio ai più piccoli sarà dedicata una vera e propria “Città dei bambini” con spazi enormi dove poter giocare in libertà e dove, grazie agli educatori di Legambiente, sarà possibile far incontrare il divertimento con l’educazione ambientale tramite laboratori, giochi, ricche merende e percorsi magici nei laghetti di Festambiente. Anche i bar sono fatti per i più piccoli con banconi, tavoli e sedie a dimensione di bambino, dove poter gustare succhi di frutta, dolci e gelati di ogni gusto. Ogni giorno spettacoli teatrali, marionette, giochi, attività di gruppo e tante sorprese per imparare divertendosi.\r\n\r\nCINEMA CLOROFILLA FILM FESTIVAL\r\n\r\nE per gli appassionati della “settima arte” una rassegna cinematografica come il “Clorofilla Film Festival”, che anche quest’anno darà ampio spazio al cinema meno conosciuto. Tutte le sere film, cortometraggi e documentari all’aperto a partire dalle 21, in attesa del concerto. Non solo. Laboratori sulle energie rinnovabili, mostre e terapie naturali in una vasta area appositamente allestita e l’Ecomercato, un’area apposita dove è possibile trovare di tutto: dai prodotti alimentari a quelli per la casa, dalla cancelleria ecologica agli oggetti in cacca d’elefante, dai giochi solari all’artigianato equo&solidale.\r\nTema di questa XXIII edizione saranno le energie rinnovabili e la battaglia vinta contro il nucleare, ma anche il risparmio, l’efficienza energetica e tutte quelle buone pratiche per cercare di aiutare il pianeta nella vita di tutti i giorni: dal risparmio di acqua ed energia, all’acquisto di prodotti ed elettrodomestici a basso consumo che riducono anche le emissioni nell’ambiente, fino ai consigli su una sana alimentazione a filiera corta con i ristoranti e i punti ristoro, esclusivamente con prodotti biologici e tradizionali. Il festival, anche quest’anno, ha adottato misure concrete per abbattere il proprio impatto ambientale aderendo alla campagna “Azzero CO2” che neutralizza le emissioni di anidride carbonica tramite la piantumazione di alberi. Non solo. Oltre a differenziare i rifiuti sono banditi bicchieri e stoviglie di plastica, rimpiazzati da quelli in ceramica, vetro e amido di mais interamente biodegradabili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here