Home Musica THE VELVETEEN DOLLS: “AN END… THE BEGINNING”

THE VELVETEEN DOLLS: “AN END… THE BEGINNING”

71
SHARE

Venerdì 5 novembre esce nei maggiori store digitali l’album d’esordio della band italo-scozzese THE VELVETEEN DOLLS, dal titolo “AN END… THE BEGINNING”. Un disco brit rock che viaggia in uno spazio indefinibile di duemila chilometri, la distanza che separa Edimburgo e Roma.\r\n\r\nPer capire come nasce “AN END… THE BEGINNING” bisogna partire dalla capitale scozzese e in particolare da Richard Mason, lead singer. Dopo una lunga gavetta in Scozia con diverse band del panorama indie, Richard si spostò per due anni a Helsinki dove riuscì, con il suo sound, a far ballare i gelidi islandesi facendo girare sui piatti Stone Roses e compagni. Nel frattempo, trovò modo di fare una breve session con Bjork.\r\n\r\nIn seguito all’esperienza islandese, Richard Mason approdò a Roma, in pieno centro, a meno di 500 metri dal Colosseo: fu dalle rovine antiche che nacque il futuro, Mason incrociò le strade con Gabriele Ratti (chitarra), Stefano Micchia (tamburi), Maurizio Caldarola (basso), Marcello Lardo (chitarra). E nacquero THE VELVETEEN DOLLS.\r\n\r\nPer capire invece qual è il sound dei THE VELVETEEN DOLLS bisogna risalire a una lontana serata in cui, nel loro studio di Roma, si riunirono per una jam session Robert Smith al basso, Keith Richards e Johnny Greenwood alle chitarre, Dave Grohl alla batteria e Ian Brown alla voce. Di fronte a questi cinque geni, THE VELVETEEN DOLLS trovarono opportuno lasciarli suonare e salire al bar a bere cinque whisky. Ma qualcosa in loro era cambiato per sempre.\r\n\r\nQuesto “per sempre…” è confluito in “AN END… THE BEGINNING”, registrato tra la sala dei THE VELVETEEN DOLLS, il Groove Farm di Alberto Rossetto nel 2009, con la produzione di Livio Magnini (Bluvertigo, The Bloody Beatroots), e il Banana Row di Edimburgo, con Johnny Stewart (Snow Patrol) dietro al mixer.\r\n\r\nAncora prima dell’uscita, i brani dei THE VELVETEEN DOLLS hanno colpito nel segno: “Love Bomb” è entrata nella playlist di Vic Galloway, dj della BBC in Scozia, che l’ha selezionata per il suo programma “Introducing in Scotland”; la loro “Flying” allieta i momenti di chi vola, essendo stata inserita nell’attesa telefonica di Aeroporti di Roma.\r\n\r\nQuesta la tracklist: “Love bomb”; “Red moon”; “All the colors fade”; “On love street”; “Apple green”; “Shine on”; “Angel”; The hindu kush”; “Fliying”; “Madeleine”.\r\n\r\nPer informazioni: www.thevelveteendolls.com – info@thevelveteendolls.com\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Gabriele Lo Piccolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here