Home Interviste due chiacchiere con… Gianna Martorella

due chiacchiere con… Gianna Martorella

18
SHARE

Da donna di spettacolo a scrittrice il passo è breve?\r\n\r\nDa donna di spettacolo a scrittrice il passo non è stato breve, ma l’ho affrontato con entusiasmo e coraggio..Ho dovuto lavorare molto su questo nuovo progetto per entrare in un mondo a me fino a quel momento sconosciuto, ma che mi ha riservato delle piacevolissime sorprese..\r\n\r\nPerché la decisione di scrivere un libro così ‘intimo’?\r\n\r\nHo scritto un libro intimo perche avevo voglia di entrare un po’ piu dentro di me, nella mia anima, di capirmi, e di conseguenza raccontarmi…raccontare a chi mi conosce e mi ama e stima, i miei stati d’animo, le mie emozioni, i miei dubbi, le perplessità, i freni emotivi che forse non mi hanno permesso di avere un successo maggiore di quello che ho avuto. Ho raccontato le delusioni, le difficoltà le ipocrisie di un mondo che tutti conosciamo molto bene nel quale se non tiri fuori le unghie non hai grandi possibilità di sopravvivenza.\r\n\r\nCome è stato ripercorrere la tua vita?\r\n\r\nRipercorrere la mia vita è stata una sorta di autoanalisi, di terapia, andare a ritroso nel tempo per cercare di trovare il motivo a taluni miei comportamenti, ho rivissuto in maniera piacevole e non priva di emozione parecchi capitoli importanti della mia vita. Talvolta con dolore, a volte con tenerezza, ma sempre con grande intensità. Parlare dei miei genitori, della mia infanzia, dell’adolescenza, dei miei amori, le mie passioni, il teatro, la televisione, le imitazioni, è stato entusiasmante.\r\n\r\nRifaresti le stesse cose?\r\n\r\nRifare le stesse cose? Probabilmente si, non mi sono pentita di niente di quello che ho fatto e di come l’ho fatto. Ho commesso molti errori ma quelli sono inevitabili nella vita di ognuno…ma il mio percorso non lo toccherei. Non sono cambiata molto e il mio modo di vedere la vita è rimasto più o meno lo stesso.- I miei principi e i miei valori identici. Forse, per quanto riguarda la mia vita privata avrei fatto un figlio molto più giovane… e forse più di uno… ma accetto il destino..\r\n\r\nHai incontrato molti personaggi dello spettacolo c’è qualcuno che ti ha colpito particolarmente?\r\n\r\nHo incontrato moltissimi personaggi dello spettacolo e con molti ho mantenuto un bel rapporto di amicizia e simpatia. Alberto Castagna è stata una persona a cui ho voluto particolarmente bene perche molto vero, genuino e infinitamente buono. Paolo Limiti per la enorme disponibilità e semplicità oltre all’eccezionale professionalità.\r\n\r\nCosa c’è nel tuo futuro?\r\n\r\nBeh… sai del futuro per scaramanzia non si parla quasi mai..in quello immediato c’è un varietà qui a Roma dal 27 a 31 ottobre al Teatro san Luca. Poi vedremo…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here