Profondamore: una bellissima storia d’amore gay

Profondamore: una bellissima storia d’amore gay

set 20, 2010

Un libro molto bello scritto con passione, una storia come tante, raccontata con intensità.
Adriano Roselli è un anonimo impiegato di banca che ha superato da qualche anno i quaranta. La sua vita si muove nell’ombra. Pochi hobby, pochi amici, pochi interessi ma molti tormenti. La sua giornata quotidiana è scandita dalla cura delle sue splendide piante su quel terrazzo di casa da cui ama osservare il mondo, dalla musica e dalla poesia, le sue grandi passioni che riempiono i vuoti di una vita “nascosta”. La convivenza forzata con la sorella Mariella, persona mai gradita e mal sopportata, alimenta il nervosismo giornaliero. Per fortuna c’è l’amica del cuore, Antonella, donna bella e affermata sul lavoro, l’unica a essersi meritata tutte le confidenze di Adriano, soprattutto una: Adriano è omosessuale e ha sempre vissuto male la sua omosessualità. In tutti i suoi anni di tormento, poche storie e pochissime relazioni anche fugaci. Ma un giorno d’estate, per caso, in piscina, Adriano incontra Luca, un trentenne sposato con un figlio, che suscita subito la sua curiosità. I due uomini iniziano a frequentarsi ma la relazione è difficile, anzi difficilissima. Il mondo intorno, in particolare quello di Luca, impedisce questa storia d’amore. Ognuno ha bisogno dell’altro. Mentre Adriano a sorpresa perde i freni inibitori e decide di vivere una vera relazione (forse per la prima volta), Luca è diviso tra la vera passione e l’amore inatteso che prova verso quell’uomo dal cuore sincero, e la vita più rassicurante: una vita all’insegna della menzogna verso se stesso e verso gli altri. Sulle note struggenti delle sue canzoni preferite, l’autore coinvolge e seduce come solo l’amore sa fare.

Fonte: Ufficio stampa Joselia Pisano
press@romanoeditore.it

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • StumbleUpon
  • Wikio IT
  • Upnews
  • Segnalo
  • Tumblr
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit

Feed RSS

Segnalato da:

Sponsor