Home Animali Equitazione consapevole di Cherry Hill

Equitazione consapevole di Cherry Hill

228
SHARE

Equitazione consapevole
Addestrare il cavallo al rispetto, alla pazienza, alla fiducia nel contatto umano
Cherry Hill
Edizioni Mediterranee

 

Dopo il successo di How to Think a Horse, tradotto nel nostro paese dalle Edizioni Mediterranee con il titolo di Pensare come un cavallo, l’istruttrice e addestratrice Cherry Hill torna a raccontare le sue esperienze nel mondo dell’equitazione.
Ci parla dei cavalli come esseri meravigliosi, perfette da tutti i punti di vista per la loro vita in natura, come creature selvagge, ma se si tratta invece di cavalli che vivono accanto all’uomo, allora è necessario che possano imparare tutto ciò che serve per potersi adattare con equilibrio ad un nuovo ambiente.
Uomo e cavallo formano un binomio la cui origine si perde nella notte dei tempi ed è proprio sulla relazione che è necessario lavorare, si vince insieme o si perde insieme.
Cherry Hill apre la prima parte del libro dedicandosi alla paura, che definisce “la singola forza più pericolosa e distruttiva in una relazione con un cavallo” non a caso in natura il cavallo sceglie quasi sempre istintivamente la fuga di fronte ad un pericolo e le reazioni che la paura può scatenare possono essere molto intense e pericolose.
Anche in questo caso una relazione basata sulla fiducia e su una leadership nel senso vero del termine potrà condurre al superamento della paura di cose sconosciute o di eventi inattesi preservando da traumi e pericolose reazioni.
Questo manuale è allo stesso tempo pratico e accurato, corredato da foto chiare e utili anche per l’esecuzione degli esercizi descritti.
I cavalli hanno un mondo sensoriale estremamente variegato e percepiscono in modo diverso rispetto a noi immagini e odori, hanno sensazioni tattili differenti e non tutte le parti del corpo possono essere toccate allo stesso modo. Hanno necessità di uno scopo e richiedono pazienza, gentilezza, perseveranza, la relazione necessità di costanza, impegno, lavoro, è fondamentale imparare a capire come il cavallo vede il mondo, come lo percepisce, come comunica.
Un libro utile a chi vuole cominciare ad esplorare il mondo dell’equitazione, ma che potrà sicuramente rinforzare concetti o svelare curiosissima anche a chi è già avvezzo al rapporto con questi animali, per focalizzare l’attenzione sulla necessità di essere attenti e consapevoli per comunicare in modo efficace con creature diverse da noi.

 

Articolo di Cinzia Ciarmatori

www.cinziaciarmatori.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here