Home Interviste Ospite del nostro format Bob Balera

Ospite del nostro format Bob Balera

184
SHARE

Bob B. è un progetto elettro-pop presente da almeno un decennio nella mente di Romeo Campagnolo, cantante dai capricciosi trascorsi rock (fu leader dei Solaria). Col susseguirsi delle stagioni, una serie di volenterosi e talvolta talentuosi personaggi, lo aiuta a mettere in musica alcune sue vecchie e nuove suggestioni. A ridosso del 2014, Bob Balera diventa una vera e propria band e pubblica il singolo “Giorni da Cicala”, nonchè la b-side “Rimbalzi”. Risale all’anno successivo l’unico concerto dal vivo del gruppo, passato alla storia come il migliore ed il peggiore di tutti i tempi. Dopo cambi di formazione, gite al mare, avvelenamenti, ritorsioni, processi, scandali, ritiri spirituali e bonifiche dentarie, la band dà alle stampe l’album “E’ difficile trovarsi”, che forse ne segnerà il declino. Monsieur Campagnolo è affiancato da Matteo Marenduzzo (Soviet Ladies, Riaffiora), Antonio Marco Miotti (MiSaCheNevica, Disfunzione), Filippo Pietrobon e Jacopo Monegato (Masca, Masca).

 

Facebook www.facebook.com/bobbalera

Sito www.bobbalera.it

 

Cosa significa lavorare nella musica oggi?
Lavorare nella musica e’ un privilegio che pochissimi hanno (e ovviamente Bob B. non rientra in quella schiera). Tutti gli altri devono purtroppo suonare per passione, sacrificando tempo, denaro, affetti, vita sociale etc.
Cosa rappresenta la musica per voi?
Come già detto, passione e sacrificio. Ma anche piccole soddisfazioni che ci costringono a non mollare.
Di cosa parla il vostro disco?
“E’ difficile trovarsi” parla essenzialmente di instabilita’ dei rapporti sentimentali, amori non corrisposti ed avversione per l’invecchiamento.
Cosa dobbiamo sapere di voi per comprendere a apieno il vostro universo creativo?
Dovete tener conto del nostro essere edonisti, narcisisti, romantici ed eclettici.
Cosa vi piace nel mondo e cosa detestate?
Ci piacciono le belle donne, il buon vino e i cattivi ragazzi.
Detestiamo il potere in generale (ameremmo solo quello che fosse nostro ! …).
Come vi approcci ad un nuovo progetto?
Strumenti alla mano, si mostrano le idee di base, e da li’ partono ritocchi, rielaborazioni, stravolgimenti o stroncature…
Quali gli ingredienti di questa vostra nuova avventura?
Romanticismo, pop, rock ed ironia, sapientemente mescolati !
Quali sono i vostri prossimi impegni? 
Abbiamo gia’ proposto i brani del disco in un paio di concerti andati piu’ che bene. Giugno ci sta impegnando con alcune “microesibizioni” radiofoniche.
Il 15 luglio suoneremo al Freshtival di Camposampiero (PD). Contiamo di aggiungere qualche altra data per l’estate.
Intervista: Lucrezia Monti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here