Home Libri Del Savio Nina Simone, il piano la Voce e l’orgoglio nero

Del Savio Nina Simone, il piano la Voce e l’orgoglio nero

367
SHARE

Gianni del Savio, Nina Simone, Il piano, la voce e l’orgoglio nero
Ed. Volo Libero

Del Savio, giornalista, titolare di trasmissioni radio e collaboratore di vari festival è esperto di r&b, le radici gospel, blues, doo wop e dei fermenti primordiali del rock. Chi meglio di lui poteva cercare di realizzare un profilo musicale, più che biografico, di una interprete inclassificabile e sfuggente come Nina Simone?
Lo fa ripercorrendone la carriera attraverso concerti, dischi, temi che hanno caratterizzato la carriera di Eunice Kathleen Waymon (questo il suo vero nome).
E purtroppo anche di comportamenti verso il pubblico.
Del Savio non indugia molto sull’aspetto privato della cantante anche se alcuni fatti (la morte del padre, il rapporto disastroso col marito/manager che spesso la picchiava, quello lacerante con la figlia) sono talmente legati alla carriera musicale da non poterli lasciare in secondo piano così come il suo impegno sociale (a favore di Malcolm X, Martin Luther King o Nelson Mandela) verso la sua razza. Impegno che spesso nei concerti da una promozione sociale sfociava in offese verso il pubblico di pelle bianca.
Di preparazione classica (mai superò la bocciatura all’esame di conservatorio) la sua estrazione si sente in molti dischi soprattutto quelli live dove lei al pianoforte riusciva a far sua ogni canzone ripresa anche da altri autori a cui spesso cambiava il testo a seconda del messaggio che voleva trasmettere.
Interprete di jazz, il suo stile variava fra diversi generi, dal soul, al blues, al folk e al gospel tanto da renderne difficile una classificazione che lei stessa respingeva.
Voce calda, pastosa, intensa ottiene successi in tutto il mondo con concerti prestigiosi che piano piano, per colpa del suo carattere, ma anche ad un principio di bipolarismo la portano verso un declino anticipato anche se grandi marchi come Chanel ricorrono alla sua voce per un famoso spot con Carole Bouquet.
Nonostante questo è stata molto prolifica di dischi e di successi internazionali fino alla prematura morte per le complicazioni di un tumore al seno.
Il libro analizza i suoi principali successi e le varie riedizioni, i rapporti che la musica ha con la sua vita privata ed è corredato da una preziosa Playlist finale dei suoi maggiori successi con un’analisi critico-musicale.

Articolo di: Luca Ramacciotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here