Home Interviste Le Rivoltelle ospiti del nostro spazio interviste

Le Rivoltelle ospiti del nostro spazio interviste

98
SHARE

Le Rivoltelle ospiti di Dasapere.it

Le Rivoltelle sono una band tutta al femminile dalla solida formazione musicale. Elena, Alessandra, Paola ed Angela sono abili musiciste che si raccontano in chiave rock, particolarmente apprezzate per le loro spettacolari performance live. Hanno all’attivo due album e due singoli, tra brani inediti di spessore sociale e cover riarrangiate secondo il loro originalissimo stile, su tutte “La Notte”, il successo internazionale del cantautore italo-francese Salvatore Adamo. Hanno partecipato come ospiti ad importanti rassegne nazionali ed internazionali, come il MusiCultura Festival, il Festival Anime Salve, il MEI SuperSound, il RadioNorba Battiti Live, il Fiat Music Tour, il PopKomm di Berlino e la Festa delle Nazioni in Belgio.

Vantano importanti partecipazioni televisive (RaiUno, Rai International, Rai Gulp, La7, La7D) e radiofoniche (Rai Radio Uno e Radio Due), ospiti di Vincenzo Mollica, Maurizio Costanzo, Piero Chiambretti e Red Ronnie. Il loro impegno sociale le ha ripetutamente portate all’attenzione della stampa nazionale (Corriere della Sera, Repubblica, Il Fatto Quotidiano, La Stampa) grazie ad inediti come “Taglia 38”, che tratta il tema dell’anoressia e della bulimia fino all’ultimo “Io Non Mi Inchino”, singolo anti-mafia ispirato e dedicato alla figura del Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri.

Proprio durante il tour promozionale di “Io Non Mi Inchino” Le Rivoltelle sono state vittime di un episodio discriminatorio che le ha impedito di esibirsi durante una festa religiosa, sulla base di un loro presunto orientamento omosessuale. La nota di denuncia pubblicata dalla band sui social (sui quali sono seguite da decine di migliaia di fan) è diventata immediatamente virale: è stata ripresa sulle home page delle più importanti testate online, da Vincenzo Mollica sul TG1 e dal programma “L’Aria che Tira” su La7, che le ha invitate in studio per raccogliere la loro testimonianza diretta.

 

Noi le abbiamo incontrate ed ecco cosa ci hanno raccontato…

Quali sono gli elementi che vi hanno permesso di scegliere i vostri pezzi radiofonici?

 Scriviamo cercando di essere coerenti con quello che siamo e ci impegniamo affinché la nostra musica possa veicolare messaggi importanti

Cosa non deve mai mancare in un brano che ascoltate e in uno che scrivete?

Ascoltare o scrivere in brano è simile all’incontro fra due persone, la componente emotiva è prioritaria ed i criteri di valutazione sono simili. Si può restare indifferenti, innamorarsi a prima vista, è tutta  una questione di empatia.

Musica e politica: che rapporto hanno secondo voi?

 Quando la musica diventa, come nel nostro caso, una necessità espressiva un mezzo attraverso il quale puoi sfogare la rabbia, esprimere amore, lottare contro le ingiustizie, dare voce alle paure, il ” pensiero politico”, anche se implicito, emerge.

Che tipo di musica ascoltate?

Siamo quattro anime che si fondono in una. Ognuna di noi ha un background musicale che mete a disposizione dell’altra. Sicuramente il Rock è il punto di riferimento per tutte ma amiamo contaminarci con il reggae, lo ska ed il cantautorato italiano.

Che rapporto avete con il pubblico?

 Un rapporto di totale empatia. I nostri concerti sono bombe energetiche per noi e per chi viene a vederci e ascoltarci

Andate sempre daccordo tra di Voi?

 Siamo molto amiche e accettiamoognuna i pregied i difettidell’altra.

Avete dei concerti in programma?

Sicuramente sì, a breve usciràilcalendarioufficiale delle nostredate sul nostro sito; www.Lerivoltelle.it

Intervista di: Lucrezia Monti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here