Home Ambiente SOLETERRE promuove il progetto “WORK4INTEGRATION”

SOLETERRE promuove il progetto “WORK4INTEGRATION”

90
SHARE

DOMENICA 18 DICEMBRE\r\n\r\nGIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGRANTI\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPrende il via “WORK4INTEGRATION”, progetto promosso dall’Organizzazione Umanitaria SOLETERRE – STRATEGIE DI PACE destinato a 120 cittadini migranti residenti nella provincia di Milano disoccupati o a rischio disoccupazione. Il progetto si inserisce nel rispetto della Convenzione Internazionale per la tutela dei diritti di tutti i lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre del 1990, data istituita ufficialmente come la “GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGRANTI”. \r\n\r\n \r\n\r\nTra il 2010 e il 2014 il tasso di occupazione a livello nazionale è diminuito del 5,5 %, passando dal 68,1 % al 62,6 %. All’interno di questo scenario i migranti sono vittime di discriminazioni (rispetto alla retribuzione, alle condizioni di lavoro e alle possibilità di carriera), segregazione orizzontale e verticale in settori e mansioni specifici e di iper-specializzazione che porta fino al de-mansionamento, fenomeno per cui l’Italia presenta i tassi più alti d’Europa e che rappresenta dunque un tratto caratteristico del modello d’integrazione italiano.\r\n\r\nLe difficoltà primarie che gli immigrati in Italia devono affrontare nella ricerca del lavoro sono le conoscenze linguistiche, in particolare la terminologia specifica del settore lavorativo, il livello di istruzione e le competenze tecniche che potrebbero non aderire agli standard italiani.\r\n\r\nIn Italia i lavoratori migranti sono destinati a lavori di manodopera poco qualificati e a basso costo, mansioni spesso rifiutate dagli italiani. Il 29,9%, tra i 15 e 74 anni afferma infatti di svolgere un lavoro sotto-qualificato rispetto alle proprie capacità, in particolare le donne (40% del totale).\r\n\r\n \r\n\r\nMilano, fra le città italiane, rappresenta un osservatorio importante della crescente crisi degli ultimi anni e, di conseguenza, tutte le contraddizioni economiche e sociali che ne derivano influenzano tanto gli italiani quanto gli stranieri. Nonostante, infatti, si trovi in una delle regioni più ricche d’Italia, la Lombardia, Milano registra un tasso di disoccupazione dell’8%, contro un tasso nazionale dell’11,3%.\r\n\r\n \r\n\r\nIl progetto “WORK4INTEGRATION” di SOLETERRE, finanziato dalla JPMorgan Chase Foundation, per 18 mesi coinvolgerà i migranti residenti nella provincia di Milano in attività che facilitano l’accesso all’informazione, alla formazione e all’inserimento lavorativo. \r\n\r\nObiettivo del progetto è assicurare il benessere psicosociale di uomini e donne adulti e neomaggiorenni, sostenendo i loro percorsi migratori con particolare attenzione alla dimensione lavorativa, e sensibilizzare le aziende su questi delicati temi.\r\n\r\n \r\n\r\nA questo link è possibile scaricare la scheda del progetto “Work4integration”: http://www.soleterre.org/it/cosa-facciamo/progetti/work4integration\r\n\r\n \r\n\r\nSOLETERRE è un’organizzazione umanitaria laica e indipendente che opera per garantire i diritti inviolabili degli individui nelle “terre sole”. Realizza progetti e attività a favore di soggetti in condizione di vulnerabilità in ambito sanitario, psico-sociale, educativo e del lavoro. Interviene con strategie di pace per favorire la risoluzione non violenta delle conflittualità e per l’affermazione di una cultura di solidarietà. Adotta metodologie di partenariato e di co-sviluppo per promuovere la partecipazione attiva dei beneficiari degli interventi nei paesi di origine e in terra di migrazione e garantire la loro efficacia e sostenibilità nel tempo.\r\n\r\n \r\n\r\nwww.soleterre.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here