Home Interviste Conosciamo Meglio Rosmy

Conosciamo Meglio Rosmy

127
SHARE
\r\n

\r\n

\r\n

\r\n\r\nQuali sono gli ingredienti per scegliere un singolo?\r\nUn singolo bisogna sentirlo, avere empatia, deve essere realizzato facendolo nascere e crescere insieme a te come un figlio da curare e poi partorire nel modo più semplice e sentito possibile.\r\n\r\nCosa non deve mai mancare in un brano che ascolti e in uno che scrivi?\r\nNon deve mai mancare quell’energia e quell’emozione giusta, secondo me in un brano non deve mancare la verità.\r\n\r\nA quali modelli musicali guardi?\r\nCome ho detto prima amo la musica a 360 gradi perché amo ascoltarla tutta e in tutte le sue sfaccettature, ma da piccola ascoltavo molto Elisa, The Corrs, Alanise Morisette, amo molto quel pop anche un po’ folk, con un’ attenzione alla musicalità particolare che prevede anche strumenti nuovi, ricercati e poi amo le vocalità libere, pulite, ma con modulazioni molto particolari.\r\n\r\nQuali suggestioni contiene il tuo ultimo lavoro discografico?\r\nl brano racconta la vita di tutti i giorni, vita distratta, piena di impegni, la corsa continua a cui la quotidianità ci costringe. Ma basta saper trovare il momento in cui staccare la spina, quel breve istante di noi che ci fa dare importanza alle piccole cose, piccoli gesti per trovare il vero senso della vita: nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione. La metafora è quella della settimana vista come routine e la domenica che diventa il giorno in cui tutto può acquistare un significato.\r\n\r\nRivivo un po’ quello che scrive G. Leopardi ne “Il Sabato del villaggio”, dove l’attesa di quel momento di festa, presuppone sempre una speranza. Nel videoclip musicale di Un Istante di Noi, entrano in conflitto diversi sentimenti e stati d’animo ma alla fine vince quello più importante nella vita di ognuno di noi. La risposta come si potrà capire dal video e dalla canzone sembra facile ma non è mai scontata.\r\n\r\nCome si racconta il presente?\r\nIl mio presente vive ancora quell’emozione che mi ha visto vincere il Premio Mia Martini, con “Un istante di noi” il singolo nato con semplicità senza pretese, che oggi mi sta dando la possibilità di essere ospite in diversi eventi importanti, quello più imminente sarà il 7 dicembre a Policoro in memoria del grande Pino Mango, insieme ad altri cantanti della musica italiana, dove canterò live “Un istante di noi”, e “Se mi sfiori” scritta e cantata dallo stesso Mango nel 1976 e successivamente interpretata da Mia Martini per contribuire nel mio piccolo a far rivivere e ricordare questi due grandi Artisti. Ma anche eventi importanti futuri che non faranno altro che far crescere e arricchire la mia esperienza artistica e professionale. Sto già lavorando sul mio nuovo singolo che porterà al mio primo Ep e vedrà un nuovo anno ricco di grandi novità e tanti live in giro per l’Italia e non solo.\r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n\r\nCosa vorresti per la tua musica?\r\nOggi nella mia musica rivivo sempre le mie origini e il passato pur rimanendo legata all’idea di rendere sempre tutto ciò che si fa in chiave moderna e attuale perché bisogna sempre mettersi in condizione di esprimere qualcosa che si faccia capire e ascoltare.\r\n\r\n \r\n\r\nIntervista di: Matilde Alfieri\r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here