Home Musica Standing ovation per Roberto Vecchioni al Teatro Comunale di Pietrasanta

Standing ovation per Roberto Vecchioni al Teatro Comunale di Pietrasanta

94
SHARE

Pietrasanta (LU) _ Due voci e una Chitarra, ma non solo: canzoni, emozioni, storie di vita raccontate a cuore aperto di fronte a una platea gremita di pubblico in ogni ordine di posto.

\r\n

Si è aperta così, ieri sera, la seconda edizione di “Due voci e una chitarra”, rassegna curata da Marino Bartoletti per la Fondazione La Versiliana e organizzata con la collaborazione di Franca Dini: con una lunga fila di persone in attesa di accaparrarsi un posto al Teatro Comunale di Pietrasanta, stracolmo, per il primo appuntamento che ha visto protagonista il grande Roberto Vecchioni.

\r\n

Con la sua consueta eleganza e competenza Marino Bartoletti ha tessuto la trama della serata attraverso un viaggio ricco di momenti emozionanti e Vecchioni non si è risparmiato nel raccontarsi: l’amore, le donne, la politica, la passione per il calcio e per l’Inter, quella per i cavalli e per le corse ereditata da suo padre. Ma anche i momenti di vita quotidiana, l’amore per la sua famiglia, il figlio malato di sclerosi multipla, la figlia e il grande affetto per le nipotine gemelle. Una canzone per ogni aspetto della sua vita, parole e musica,  che hanno strappato lunghi applausi e la standing ovation del pubblico. Il Professore ha raccontato anche il suo ultimo lavoro discografico, interpretando il brano Miracolo segreto e ha svelato il tema del libro a cui sta lavorando Il mercante di luce che uscirà per Einaudi. Poi ancora Sanremo e la vittoria con Chiamami ancora amore, il premio Tenco, il Festivalbar. Milanese nato da genitori napoletani, Vecchioni ha raccontato i luoghi di Milano a lui cari,  regalando forti emozioni con la celeberrima Luci a San Siro, ma si è cimentato anche in prove inedite che nessuno gli ha mai visto fare, così come far assaporare un po’ della sua napoletanità cantando, accompagnato in coro dal pubblico, O surdato nnamorato.

\r\n

Durante la serata Vecchioni ha ricevuto la sua maschera in cartapesta, omaggio del mascheratista viareggino Andrea Pucci, e il saluto emozionato del Sindaco di Pietrasanta Domenico Lombardi. Un abbraccio tra amici e “colleghi di poesia”, quello tra Vecchioni e Lombardi, salito sul palco per donare al Professore,  la medaglia con l’effige di Vincenzo Santini, primo direttore e docente della scuola d’arte di Pietrasanta e il libro fotografico realizzato da Emma Leonardi, con le foto scattate alla cerimonia di conferimento della cittadinanza poetica, durante il suo ultimo concerto al Festival della Versiliana.

\r\n

Un mix perfetto, dunque, di aneddoti e canzoni, non solo le più celebri, che Vecchioni ha interpretato accompagnato dal bravissimo chitarrista Massimo Germini. Oltre due ore di spettacolo ed emozioni al termine delle quali è stato difficile chiedere al pubblico di lasciare il teatro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here