Home Libri Libri Libristi

Libri Libristi

88
SHARE

Libri Libristi\r\n

Libri Libristi: due appuntamenti al mese, di mercoledì, due momenti di incontro con giornalisti e scrittori organizzati dall’Associazione I Libristi, giornalisti-scrittori toscani in collaborazione con Toscanalibri e con la Libreria Dei Lettori al Teatro della Pergola, nella sede della Libreria, in via della Pergola 12 a Firenze, accanto al Teatro. Saggi, narrativa, poesia, letteratura di viaggio, un programma variegato ricco di spunti e riflessioni per chi ama la cultura del libro e della lettura.

\r\n

Sarà che ci si sente stretti in una scrittura che si consuma con le notizie del giorno, sarà che il giornalismo alimenta capacità e desideri per la parola scritta, qualunque sia. Ma sono tanti i giornalisti che scrivono libri, di ogni genere. L’associazione culturale Libristi nasce da giornalisti-scrittori che intendono fare rete e promuovere la lettura condivisa. I Libristi, assieme a Toscanalibri, alla Libreria dei Lettori proporranno due incontri al mese. Per parlare di attualità e di storia, di poesia e di giornalismo narrativo, di musica e di sport, di reportage e di inchieste sociali.

\r\n \r\n

Programma di marzo e aprile

\r\n \r\n\r\n12 Marzo, ore 18.30\r\n\r\nMichele Taddei, Scandalosa Siena. Dalla vicenda MPS alla crisi politica, Cantagalli Edizioni (pag.208, Euro 14)\r\n

Vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana, vive e lavora a Siena. Fondatore dell’Agenzia Impress, ha vinto il premio Montalcino con la sua “Guida all’andar lento”. Nel 2009 ha pubblicato “Siamo onesti!”, biografia di Bettino Ricasoli che consente non poche riflessioni anche sull’Italia di oggi. Ha un blog dal titolo eloquente: Ah, s’io fossi fuoco. In questo libro racconta un anno di fatti che hanno sconvolto la vita della città del Palio.

\r\n \r\n\r\n26 Marzo, ore 18.30\r\n\r\nQuando a Firenze accadeva di tutto: incontro con Luca Giannelli e Bruno Casini\r\n\r\nLuca Giannelli, Firenze, gli irripetibili anni 60, Scrasamax Ideazioni (pag. 198, Euro 18)\r\n

Giornalista fiorentino, Luca Giannelli racconta una Firenze che appartiene a un’altra epoca, senza la quale però non si capirebbe la Firenze dei nostri giorni. Le trasformazioni urbanistiche, i conflitti della Chiesa, il giornalismo e l’alluvione, il ’68 studentesco, la sorprendente Firenze dei night e dei dancing, la musica dell’ondata beat, la geografia cittadina dei cinema, lo sport gigliato e scudettato, la grande stagione della moda. E molto altro ancora.

\r\nBruno Casini, Ribelli nello spazio. Culture underground degli anni Settanta, Zona Editore ( pag. 208, Euro 18)\r\n

Con Bruno Casini facciamo invece un salto nella Firenze degli anni Settanta, nelle sue piazze, i suoi locali, dallo Space Electronic al Banana Moon, quando si ascoltavano dischi in vinile e si leggeva la Beat Generation, mentre irrompevano sulla scena della vita il cinema off, le culture psichedeliche, la cucina macrobiotica, le militanze politiche, le prime riunioni gay, le prime discoteche omosex, il teatro sperimentale, la moda freak, le comunità hippy, il rock clubbing, le fughe estive, le vacanze ad Amsterdam…. insomma, la cultura underground.

\r\n

\r\n9 Aprile, ore 18.30\r\n\r\nMichele Marziani, Nel nome di Marco, Ediciclo ( pag. 206, Euro 14,50)\r\n

Dopo vent’anni di giornalismo dedicato ai temi sociali, all’ambiente, alla valorizzazione dei territori e della cultura enogastronomica italiana, nel 2007 ha abbandonato tutte le collaborazioni giornalistiche, per dedicarsi soprattutto alla narrativa, pur proseguendo nella pubblicazione di saggi di viaggio. Tiene corsi di scrittura presso l’Università Aperta “Giulietta Masina e Federico Fellini” di Rimini. “Nel nome di Marco” è il suo ultimo romanzo. Marco è Marco Pantani: ascesa e caduta di un mito non solo del ciclismo, raccontato a 10 anni dalla scomparsa.

\r\n \r\n\r\n16 Aprile, ore 18.30\r\n\r\nSandra Cervone e Enrico Zoi: poeti a confronto\r\n

A distanza di due anni dall’ultimo incontro che ha messo insieme Firenze e Gaeta, in un ponte di parole ormai consolidato, Sandra Cervone ed Enrico Zoi, entrambi giornalisti, entrambi poeti, si presentano insieme. Sarà l’occasione per presentare a Firenze l’esperienza sociale ed editoriale dei poeti di Gaeta e di De-Comporre.

\r\n

Info: https://www.facebook.com/pages/I-libristi/348515061945311.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here