Home Musica Fede & gli Infedeli escono col nuovo singolo “Pum PUm PUM”

Fede & gli Infedeli escono col nuovo singolo “Pum PUm PUM”

46
SHARE
Una canzone che parla di Sesso, Droga e Rock’n Roll e, sotto forma di metafora, dell’eterna lotta fra il Controllo & l’Abbandono.

\r\n

\r\n

Quando arrivano i quarant’anni ci si accorge che la vita non è più tutta davanti, ma che ce n’è già un pezzo alle spalle, e allora si comincia a pensare che Sex Drugs & Rock ‘n Roll non siano proprio tutto nella vita e che forse sarebbe meglio rallentare e riflettere, ma allo stesso tempo si vorrebbe ancora un po’ di tempo per continuare a giocare..

\r\n

\r\n

Il pezzo è accompagnato da un video il cui protagonista è un innocente nerd che, contro la sua volontà, viene rapito da alcune Streghe e trasformato  in una specie di Satanasso assetato di sensazioni e di piaceri. Il format scelto per la narrazione è quello anni ’80 confezionato all’interno di una vecchia e difettosa cassetta VHS. Il video è inoltre un  omaggio al genere horror-trash: i più esperti infatti, non mancheranno di notare alcune precise  citazioni di celebri film di quegli anni appartenenti al genere.

\r\n

\r\n

Immagine

\r\n

\r\n

GITA PER BAMBINI è il disco di Fede & Gli Infedeli da cui il singolo Pum PUm PUM è tratto:

\r\n

Questo disco è un piccolo viaggio fra diversi generi musicali, da qui il titolo “Gita per Bambini”: ogni canzone rappresenta infatti un mondo musicale differente che l’ascoltatore attraversa per poi passare al successivo. Il “fil rouge” che unisce questi mondi così diversi è proprio questa maniera di intendere la musica, lontana da qualsiasi schieramento: il genere musicale rappresenta per me un mero contenitore all’interno del quale provo ad affermare la mia matrice stilistica; per raggiungere questo scopo avevo bisogno di musicisti pronti a tutto, non “ideologizzati” dal punto di vista musicale.. li ho trovati e ho dato loro il nome che meritavano: Gli Infedeli. Insomma, per quello che ho capito del mondo, la Bellezza è un po’ ovunque ed io, con questo disco errante, ho cercato di trovarne un po’”.

\r\n

\r\n

FEDE & GLI INFEDELI sono: Federico de’ Robertis (compositore, arrangiatore, cantante e pianista), Ale “AXA” Paolucci (basso e basso stick), Claudio “Sax” Fabiani (sax e flauti), Elisa Ghilardi (voce principale e corista),Filippo Guerrieri (tastiere e arrangiamenti), Francesco “The violin” Carmignani: (violino e loop Station), Luca Giovacchini (chitarre), Piero Perelli (batteria e percussioni), Matteo Sodini (batteria e percussioni), Luca Contini(sound engineering).

\r\n

\r\n

La band si forma nell’autunno 2011 in seguito all’esperienza di lavoro che Federico De’ Robertis ha sviluppato con alcuni musicisti toscani: tutti i componenti della band hanno infatti collaborato alla realizzazione delle colonne sonore composte negli ultimi dieci anni da de’ Robertis (Eccezzziunale veramente 2, Alice è in Paradiso, 2061, Ti presento un Amico, Mysteria, 1960, Educazione Siberiana, Area Paradiso, etc). Lo stile del gruppo, che viene ben esplicitato dai motti “My style is no style” e “Impurità è perfezione”, si distingue per l’eterogeneità: nel repertorio compaiono brani che vanno dal pop al reggae, dal rock alla dance elettronica, dall’ ethno al melodico italiano. Spesso venati di un vago sapore “retrò”, i brani e le canzoni del gruppo dimostrano, nonostante la varietà dei generi, una matrice stilistica inconfondibile, rispecchiando l’anima eclettica e ondivaga del fondatore della band. I testi delle canzoni sono vari anche nella scelta della lingua (la maggior parte delle canzoni è in italiano, ma ce ne sono anche in inglese e in spagnolo), mentre i contenuti vanno dall’ ironico al contemplativo, dal sentimentale allo psicologico. Dal vivo, “Fede & gli Infedeli” promettono di non annoiare mai con una performance ricca di sense of humor, appassionata e fortemente coinvolgente dal punto di vista emotivo.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

L’AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo ||| PromoStampa&Web info@laltoparlante.it  3483650978

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here