Home Musica London Grammar

London Grammar

61
SHARE

LONDON GRAMMAR

\r\n

 

\r\n

Nei negozi e in digitale “IF YOU WAIT”

\r\n

 

\r\n

\r\n

l’album d’esordio del trio indie-pop britannico nominato ai BRIT 2014 nella categoria

\r\n

British Breakthrough Act

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

che contiene una delle canzoni più belle di questo inverno

\r\n

“STRONG”

\r\n

 

\r\n

Da venerdì in radio il nuovo singolo

\r\n

“NIGHTCALL”

\r\n \r\n\r\nMilano, 20 gennaio 2014. È disponibile nei negozi tradizionali e in digitale “If you wait”, il disco d’esordio dei LONDON GRAMMAR, il gruppo inglese candidato ai Brit2014 nella categoria British Breakthrough Act.\r\n\r\nL’album arriva dopo la pubblicazione un anno fa dell’EP “Metal Dust” e di una nutrita serie di singoli (a partire da “Hey now”) che hanno permesso al trio (originario di Notthingham) formato da Dot Major, Dan Rothman e dalla cantante Hannah Reid di uscire dal web e farsi conoscere dal grande pubblico.\r\n\r\n \r\n\r\nPreceduto dal successo di “Strong” (http://youtu.be/6drfp_3823I) e dal nuovo singolo “Nightcall” in rotazione radiofonica da venerdì 24 gennaio (il cui video è già disponibile sul web http://youtu.be/OZYw0MQp_fI),  “If You Wait” è uscito in Gran Bretagna nel settembre 2013 raggiungendo il secondo posto della classifica inglese dei dischi più venduti.\r\n\r\n \r\n\r\nLa voce di Hanna Reid è l’assoluta protagonista del disco, una vocalità calda ed eterea che è stata avvicinata a quella di Jessie Ware, Emeli Sandè e Florence Welch (Florence & The Machine).\r\n\r\nGli arrangiamenti sono costruiti su beat elettronici minimali ed essenziali e caratterizzano le eleganti ballate soul-pop come “Strong” e “Sights” che vedono Hannah Reid assoluta protagonista sia sul disco che dal vivo, come è possibile vedere nel tour che la band sta portando in giro per il mondo e che presto dovrebbe fare tappa anche in Italia.\r\n\r\n \r\n

“Elegante e sospeso,

\r\n

If You Wait è un capolavoro di pop cinematico in cui la maestosa voce di Hannah Reid emerge da melodie sognanti,

\r\n

malinconiche e ritmiche che ricordano Massive Attack, Portishead e XX.”

\r\n

Vogue.it

\r\n  \r\nFonte: Jessica Gaibotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here