Home Uncategorized I VENERDI DEL PEPENERO A cura di Demetrio Brandi

I VENERDI DEL PEPENERO A cura di Demetrio Brandi

142
SHARE

Venerdi 15 novembre alle 20 per il ciclo dei VENERDI DEL PEPENERO, Demetrio Brandi presenta A CENA CON L’ARTE.\r\n\r\nOspiti della serata Lodovico Gierut, Gian Paolo Giovannetti e Adriana Lazzini . Per prenotazioni tel. 0584.792877.\r\n\r\nAl Pepenero una serata speciale dedicata all’arte e alla poesia. Interviene il critico d’arte e scrittore Lodovico Gierut. Saranno esposti alcuni disegni e poesie di Marta Gierut (1977-2005) tratte dal volume “Il volto e la maschera, poesie e opere” (Editoriale Giorgio Mondadori). Inoltre verrà presentata la scultura “Omaggio a Marco Pantani”, realizzata da Marta nel 2004, che è stata esposta recentemente a Firenze, presso “Le Giubbe Rosse”. Allieva del pittore e scultore Franco Miozzo (1909-1996), ha frequentato dapprima l’Istituto Statale d’Arte “Stagio Stagi” di Pietrasanta, quindi l’Accademia di Belle Arti di Carrara (discutendo nel 2000 una tesi proprio su Franco Miozzo)., studiando altresì per un paio d’anni in ambito universitario a Firenze per approfondire interessi etici e letterari.\r\nConoscitrice dell’opera dei vari Majakovskij, Van Gogh, Hesse, Giovanni Paolo II, Piero Bigongiari (al quale ha fatto nel 1995 una scultura-ritratto), sue opere sono state acquisite da alcune istituzioni pubbliche italiane quali il prestigioso Museo dei Bozzetti di Pietrasanta in cui è stabilmente conservato il gesso originale della scultura “Omaggio a Marco Pantani”, il Museo della Resistenza del Comune di Stazzema, il Museo della Carta di Pescia, il Telesiamuseum di San Roberto, i Comuni di Forte dei Marmi e di Cascina. Una delle sue opere è stata acquisita nel 2013 dalla BCC/Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana. Tra le pubblicazioni di Marta Gierut i volumi editi dal Comitato che la ricorda “Camminando in un’Anima” e “In Franco Miozzo”, nonché l’E-book “La valigia. Trentacinque poesie” visibile su you tube.\r\n\r\nInterverrà con le sue opere il pittore Gian Paolo Giovannetti. Come scrive Lodovico Gierut, “Giovannetti è un uomo coerente, che ha scelto “un percorso” senza clamori, fatto di lavoro e di contenuti profondi, che se da una parte attingono a tematiche proprie della sua gente (le cave, le volpi, i muri corrosi dal tempo…), in verità ha certe radici innestate nella psicologia toscana del Rinascimento. Il suo è un viaggio nella memoria, che d’improvviso nei segnali contemporanei, balza davanti ai nostri occhi in tutta la sua chiarezza; è un uomo del suo tempo, che conosce e riconosce le tradizioni, l’ansia nell’andare avanti, la scoperta improvvisa, la poesia.” E sarà proprio una poetessa, Adriana Lazzini,\r\n\r\nAdriana Lazzini parlerà di “INNAMORA-menti” il libro di poesie pubblicato da Aracne editrice. Nei versi liberi si vedono le azioni che la mente è costretta a sperimentare sotto l’urgenza irrimediabile del sentimento. Il fare e il pensare nel vivere. E dove il potere della lirica non risolve l’incompreso, il rimosso malcelato torna sull’autrice con la sferzata vibrante che colpisce anche il lettore, perché la realtà è uno schiaffo che non si evita. La conoscenza che ne deriva è quasi materica, si addensa attorno a un’esperienza altra, la conclusione sempre diversa della vita che si sa, continuamente muta.\r\nRistorante Pepenero, piazza Crispi – Pietrasanta\r\npepenero2Prenotazioni tel. 0584.792877

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here