Home Interviste Andrea Di Cesare: l’intervista

Andrea Di Cesare: l’intervista

44
SHARE

Musicista, cantante, arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra… tutto vero? ūüėČ Quale definizione meglio ti calza?\r\n\r\nSi tutto vero! Sono un po‚Äô tutte queste cose insieme, ma al di l√† delle definizioni sono nato con una passione, quella che mi ha portato ad essere soprattutto un violinista, un violinista pop-rock.\r\n\r\nPerch√© hai scelto il violino? O il violino ha scelto te?\r\n\r\nEntrambe le cose, ci siamo scelti quando avevo di 5 anni, perch√© ogni volta che sentivo suonare il violino piangevo dall‚Äôemozione.\r\n\r\nDove affondano le tue radici musicali?\r\n\r\nLe mie radici musicali affondano nel rock, nel pop, nel folk e nella musica classica. Amo la musica e ascolto tutti i generi.\r\n\r\nHai incrociato la tua vita artistica con molti personaggi: quali i migliori compagni di viaggio?\r\n\r\nHo avuto molti compagni di viaggio: da grandi registi di teatro, come Mario Missiroli, che mi hanno insegnato a stare su un palco davanti a un pubblico, a cantautori sensibilissimi come Niccol√≤ Fabi, Paola Turci, Giuliano dei Negramaro e tanti altri.\r\n\r\nChi ricordi maggiormente e perch√©?\r\n\r\nAl di l√† di chi ho gi√† citato, ho un ricordo splendido di tutti i grandi artisti che ho incontrato nel mio percorso e con i quali ho avuto il piacere e la fortuna di collaborare. Ognuno di loro √® stato molto importante per me, perch√© mi ha arricchito come persona e come artista.\r\n\r\nCosa troveremo in Big Bang?\r\n\r\nNel mio primo album da solista troverete una novit√† sonora, espressiva e melodica. Un nuovo modo di intendere e suonare il violino. Troverete un‚Äôesplosione di tutti e cinque i sensi. Troverete l‚Äôevoluzione del violino moderno.\r\n\r\nIntervista di: Elena Torre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here