Home Uncategorized Ylenia Lucisano, “Quando non c’eri”

Ylenia Lucisano, “Quando non c’eri”

69
SHARE

Da poco uscito il suo primo singolo, “Quando non c’eri”, lei si chiama Ylenia Lucisano, ecco cosa ci ha raccontato di sè…\r\n\r\nEsiste l’anima gemella? Come la si riconosce?\r\n\r\nNon mi piace pensare al concetto di anima gemella come ‘’l’altra metà della mela’’ ovvero unica persona che in qualche parte del mondo è destinata a incontrarci e stare sempre e unicamente con noi . Penso che questo mito sia stato sfatato perché rimane in piedi solo grazie a qualche favola della Disney. Credo che ognuno di noi ha più di un’anima gemella: tutte le persone con cui abbiamo caratteristiche in comune, interessi e affinità sono nostre anime gemelle proprio perché come dice la parola stessa quando siamo con queste persone la nostra anima si sente unita a un’altra. Quest’anima la si riconosce quando proviamo felicità stando con un’amica, sentiamo conforto stando con una madre, siamo romantici stando con un ragazzo o si fa un ottimo lavoro di squadra con un nostro collega….è ovvio che tutte queste anime gemelle non resteranno sempre a  con noi, però di certo ci sarà quella speciale che non ci abbandonerà mai.\r\n\r\nQuando nasce ‘Quando non c’eri’?\r\n\r\nQuando non c’eri è nata in uno di quei momenti di malinconia che un po’ tutti abbiamo e a me capita di reagire scrivendo canzoni positive, perché poi alla fine la musica serve proprio a questo: a tirarti fuori la monotonia e la negatività. \r\n\r\nQuando hai deciso di dedicarti completamente alla musica?\r\n\r\nNon ricordo il momento o il periodo esatto…so solo che è una voglia che è cresciuta piano piano e continua a crescere dentro di me giorno dopo giorno. Quando ero adolescente d’estate preferivo andare a suonare per i locali invece che uscire col fidanzato o con le amiche, poi finita la scuola non ho scelto una facoltà universitaria perché la mia testa era concentrata solo sulla mia voglia di cantare.\r\n\r\nCosa non deve mai mancare in una canzone che scrivi? E in una che ascolti?\r\n\r\nNon deve mai mancare il brivido lungo la schiena che sento mentre la sto scrivendo e se la mia concentrazione viene completamente catturata vuol dire che quello che ascolto mi piace!\r\n\r\nDicci cinque tuoi pregi e cinque diffetti?\r\n\r\nDifetti: Lunatica, golosa, cinica, dormigliona, ansiosa.\r\n\r\nPregi: Paziente, determinata, silenziosa,puntuale….e poi non me ne vengono più!\r\n\r\nQuali nel tuo percorso artistico che ti ha portato ad esordire le tappe più importanti?\r\n\r\nLa tappa più importante per me è stata la scelta di spostarmi da Roma a Milano…\r\n\r\nQuali le collaborazioni in questo disco?\r\n\r\nPer ora parliamo di brano al quale ne seguirà un secondo in autunno. Al brano ‘’Quando non c’eri’’  hanno collaborato Lorenzo Ferretti (produttore artistico) e i musicisti Massimiliano Vitale (chitarre), Giancarlo Bonfà (piano), Ivan Lo Giusto (basso) e Luca Rimoldi (batteria). Il brano è stato registrato, mixato e masterizzato da Andrea Cataldo al Pressure Level Studio di Milano.\r\n\r\nCosa ti aspetti?\r\n\r\nMi aspetto sicuramente una crescita artistica a livello di esperienza per essere pronta un giorno ad affrontare situazioni sempre più impegnative e importanti. E poi mi aspetto, o meglio, vorrei riuscire ad arrivare al pubblico piano piano con spontaneità e leggerezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here