Home Eventi e News CARNEVALE DI VIAREGGIO 2013: UN SUCCESSO ANCHE IN RETE Boom di...

CARNEVALE DI VIAREGGIO 2013: UN SUCCESSO ANCHE IN RETE Boom di Mi piace su Facebook, followers su Twitter,

92
SHARE

Boom di Mi piace su Facebook, followers su Twitter,

\r\n

visualizzazioni su youtube e visite sul blog ufficiale della manifestazione

\r\nFinalmente disponibili i risultati online dell’edizione 2013 del Carnevale di Viareggio. Oltre 19mila Mi piace alla pagina www.facebook.com/burlamacco1930 dedicata al Carnevale di Viareggio. Più di 800 followers all’account  twitter @burlamacco1930. Ben 44.000 visualizzazioni dei filmati pubblicati nel canale www.youtube.com/burlamacco1930. Vero e proprio boom per il blog della manifestazione (http://blog.ilcarnevale.com) che ha superato le 25.000 visite in una sola settimana, sfiorando le 60.000 nel mese di febbraio. \r\n\r\n \r\n\r\nEcco i numeri della presenza e diffusione del Carnevale di Viareggio 2013 attraverso la rete. Un successo raggiunto grazie a “Carnevale 2.0”, il progetto, curato dal copywriter e blogger Luca Bartoli, iniziato con l’edizione 2011 allo scopo di avvicinare alla manifestazione il targetpiùgiovane, coinvolgendolo attraverso i suoi canali di informazione e intrattenimento.\r\n\r\n \r\n\r\n“Obiettivo pienamente raggiunto – sottolinea il Presidente della Fondazione Carnevale Alessandro Santini – se pensiamo che fino al 2010 il nostro Carnevale non aveva neppure una pagina Facebook ufficiale e che oggi su facebook.com/burlamacco1930 conta oltre 19.000 Mi piace, senza aver mai pagato Facebook affinché promuovesse la pagina. Ha funzionato anche il blog che non ha sostituito il sito ufficiale, ma ha creato un canale aggiuntivo di informazione e coinvolgimento. Una piattaforma di comunicazione più vicina alle modalità di fruizione degli utenti, in cui anche i video hanno avuto la loro parte. Inoltre basta andare su google.it e cercare “carnevale più bello del mondo”: 8 risultati su 10 si riferiscono al nostro Carnevale che occupa le prime 4 posizioni, quelle che contano di più”.  \r\n\r\nFonte: Fondazione Carnevale\r\n

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here