Home Musica IL TRIO ROCK FALLINGICE SBARCA SU MUSICRAISER PER REALIZZARE UN PROGETTO...

IL TRIO ROCK FALLINGICE SBARCA SU MUSICRAISER PER REALIZZARE UN PROGETTO VINCENTE E ASSECONDARE “L’URGENZA CREATIVA”

122
SHARE

Il trio alternative rock “FALLINGICE” sbarca su MUSICRAISER, la piattaforma online che permette di realizzare dei progetti musicali attraverso lo strumento della raccolta fondi in cambio di ricompense esclusive – fenomeno del crowdfunding per tutti i fans che contribuiranno alla riuscita, diventando appunto  “raiser” per assecondare un “urgenza creativa”. \r\n\r\nIn particolare, i “FALLINGICE” hanno come fine la realizzazione del videoclip “Teenage boy” tramite  SPETTACOLAB, società italiana che offre servizi e supporto a cantanti e a gruppi musicali nella realizzazione di music video mette al primo posto le idee e la qualità. Obiettivo principale di SPETTACOLAB è infatti quello di mediare e accompagnare i musicisti e le band nel perfezionamento di un progetto vincente. Il video “Unclear” dei Fallingice (tratto dall’album “Meatsuit”) finanziato e realizzato da Spettacolab è un esempio di questo approccio creativo.\r\n\r\nDare vita ad un progetto musicale attivando gratuitamente un’ importante campagna promozionale e nel frattempo trovare i fondi che servono per realizzare questa idea. Il claim di MUSICRAISER è “Where fans are Music” proprio a indicare questo.\r\n\r\nIndirizzato ad artisti, band e case discografiche ma anche organizzatori di concerti, promoter, festival o associazioni, si basa su una campagna di raccolta fondi per realizzare un album (dalla registrazione alla promozione o anche solo per una parte del lavoro), un dvd, un videoclip, un tour o una campagna promozionale. Interessati a partecipare anche video maker, fotografi, editori con il fine di migliorare i propri spazi, realizzare una mostra, un evento o qualsiasi altra cosa abbia a che fare con musica e arte in generale, sempre grazie ai contributi dei sostenitori.\r\n\r\nI FALLINGICE  (www.fallingice.net) si sono formati nel 1999, e nel corso degli anni hanno partecipato a diversi concerti e concorsi. Il grintoso terzetto, fondato dal cantante/chitarrista Vice, esordisce nel 2001, vincendo l’importante contest Coop For Music e scalando le classifiche di Vitaminic.com in Inghilterra, Germania e Stati Uniti grazie al bel singolo “Another Day”, caso più unico che raro per un gruppo rock italiano. Nel 2007, dopo la registrazione del loro primo EP “Lymph”, co-prodotto dal Red House Recordings,  il gruppo che già nel corso degli anni si era più volte rinnovato nei suoi componenti, assume l’attuale formazione con l’ingresso di Bem al basso e Fab alla batteria. I Fallingice con la Ukdivision Records rilasciano il loro primo full length, intitolato “Meatsuit”: undici pezzi impregnati di rock vero, duro e puro, come raramente se ne sentono.  “Another Day” è una sintesi perfetta della musica dei Fallingice: l’incontro tra power ballad e rock aggressivo alla Foo Fighters. La chitarra regna incontrastata sempre e dovunque, ora intessendo melodie di cui è facile innamorarsi perdutamente, ora dettando riff sporchi e taglienti che poco lasciano ai sentimentalismi. Le due anime della band convivono magnificamente in pezzi come “Unclear” e “Inner Confusion”, in cui melodie inquiete e riffing sferzanti sono ben calibrati. In “Too Bored To Die” ha invece il sopravvento il lato più duro della band: ne risulta un brano quasi metal, sulla cui falsariga si collocano anche “Hands In Chains” (che si concede però una maestosa apertura melodica verso la metà) e “Breathing Machine”. La voce graffiante di Vice è esattamente quella che ci si aspetta su questo genere di canzoni. Importante riconoscimento per i Fallingice è stata la distribuzione dell’album “Meatsuit” da parte della famosa ROADRUNNER RECORDS BELGIUM in Benelux, grazie agli ottimi riscontri ricevuti dalla stampa nazionale ed estera.\r\n\r\nwww.spettacolab.comwww.musicraiser.com/it/projects/846-fallingicewww.fallingice.net\r\n\r\nFonte: Eleonora Uselli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here