Home Ambiente ORA DELLA TERRA 23 MARZO – L’EVENTO

ORA DELLA TERRA 23 MARZO – L’EVENTO

124
SHARE

 \r\n

WWF: “TUTTI IN PIAZZA PER IL PIANETA: SUL CLIMA NON SI SCHERZA!”

\r\n

I COMICI RAI RADIO2-OTTOVOLANTE A PIAZZA DI SPAGNA PER IL COUNTDOWN VERSO IL BUIO PLANETARIO WWF – IN DIRETTA SU RADIO2 E IN STREAMING

\r\n

\r\n

\r\n

PRESENTANO DARIO BALLANTINI E SAVINO ZABA con la

\r\n

partecipazione straordinaria di SIMONA MOLINARI, dal Festival di Sanremo con “La felicità”

\r\n \r\n

Tam tam di adesioni: nel 2012 due miliardi di persone in 7000 città e 152 Paesi del mondo

\r\n

Oggi già 150 Comuni italiani confermati. Cittadini, istituzioni, imprese aderite su www.wwf.it/oradellaterra   

\r\n \r\n\r\nSul clima non si scherza, ma all’Ora della Terra del WWF ci sarà da divertirsi! Per celebrare la più grande mobilitazione globale contro il cambiamento climatico e attendere la spettacolare ora di buio planetaria che il 23 marzo alle 20.30 spegnerà monumenti e luoghi simbolo in migliaia di città del mondo, il WWF scende in piazza insieme agli artisti di Ottovolante, la giostra dei comici di Radio2 Rai, che dalla celebre scalinata di Trinità dei Monti, in Piazza di Spagna a Roma, accompagnerà il pubblico in un esilarante countdown verso l’ora di buio. Un’occasione unica per accendere i riflettori sui cambiamenti globali che stanno minacciando la vita sul pianeta e scoprire le piccole grandi soluzioni che a tutti i livelli della società possono dare al mondo un futuro più sostenibile. Lo spettacolo, in diretta nazionale su Radio2 Rai, dalle 19.00 alle 20.30 e in streaming su  ww.radio2.rai.it, sarà condotto da Dario Ballantini e Savino Zaba, e vedrà alternarsi sulla scena Dario Cassini, Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, Marco Bazzoni, Andrea Perroni, Antonio Giuliani e Fabrizio Gaetani, con la partecipazione straordinaria di Simona Molinari, reduce dal Festival di Sanremo con il successo “La felicità”. Insieme a loro gli esperti del WWF che racconteranno le grandi sfide che tutti dobbiamo affrontare per la salvaguardia del pianeta.\r\n\r\nE da oggi anche i comici di Ottovolante lanciano le loro sfide sulla piattaforma globale del WWF “I will if you will, Io farò se tu farai”, che vede celebrities, ma anche cittadini comuni e rappresentanti di istituzioni e imprese, sfidare il mondo a intraprendere azioni sostenibili per ridurre la propria impronta sul pianeta, come evitare gli sprechi di energia, adottare un’alimentazione sostenibile o ridurre l’utilizzo dell’automobile scegliendo bici e mezzi pubblici. Dopo Lillo&Greg che nelle scorse settimane hanno inaugurato le sfide italiane, anche altri comici di Radio2 si sono messi in gioco: a partire da Dario Ballantini, che ha promesso una “notte d’amore” nella parte di uno dei suoi personaggi (“La Russa per lei, la Brambilla per lui, Valentino per gli incerti!”) se 10.000 persone spegneranno gli standby dei loro elettrodomestici; e poi Savino Zaba che rinuncerà a lavastoviglie e detersivi per due settimane se 500 persone lanceranno una loro sfida, Dario Cassini che cucinerà pranzi domenicali a quattro portate per chiunque metterà un pannello isolante dietro il termosifone e non avrà un risparmio del 25% in bolletta, Alberto Farina che ballerà il tribal fusion in diretta streaming se in 5000 spegneranno la luce il 23 marzo. Sono moltissimi i cittadini italiani, tra climbers, surfisti, insegnanti di yoga, garden designers, che hanno già raccolto una sfida o ne hanno lanciata una propria, unendosi a una squadra di cyber-sfidanti che l’anno scorso a livello globale ha contato 10.000 sfide e 4,6 milioni di persone coinvolte. Per guardare e accettare le sfide o lanciarne una propria basta andare su www.wwf.it/oradellaterra.\r\n\r\nIl cambiamento climatico – una delle più gravi crisi globali che il mondo si trova ad affrontare, che nel 2012 ha visto la riduzione massima della banchisa artica estiva, che ha contribuito alle drammatiche siccità, alluvioni e fenomeni meteorologici estremi che stanno devastando il pianeta e che promette di trasformare il 2013 in uno degli anni più caldi di sempre – sta minacciando in modo sempre più rapido e violento ecosistemi, specie e la vita di milioni di persone. Ed è dovuto principalmente alle attività umane, con emissioni globali in costante aumento e la concentrazione di CO2 nell’atmosfera che nel gennaio 2013 ha raggiunto la cifra record di 395 parti per milione. Un allarme oggi condiviso non solo dagli ambientalisti ma anche da autorevoli scienziati e organismi internazionali come la Banca Mondiale, l’Agenzia Internazionale per l’Energia, il World Economic Forum e non ultimo il presidente americano Barack Obama, che ha posto la lotta al riscaldamento globale tra le priorità del suo secondo mandato. L’Ora della Terra WWF è il più potente strumento mai nato per coinvolgere il mondo intero, a tutti i livelli della società, nel cambiamento di cui la vita sul pianeta e il nostro futuro hanno bisogno.\r\n\r\nE intanto cresce in tutta Italia il tam tam delle adesioni all’Ora della Terra, che l’anno scorso è riuscita a coinvolgere oltre 2 miliardi di persone in 7000 città e 152 Paesi del mondo. Sono già più di 150 i Comuni confermati, che daranno vita a una suggestiva gallery dei più bei monumenti della penisola. Novità di quest’anno il David di Michelangelo a Firenze, la basilica di San Francesco ad Assisi, i portici palatini di Torino, che si aggiungono a partecipanti storici come il nucleo di monumenti storici di Firenze (Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, Palazzo Sacrati Strozzi, Duomo e Battistero), la mole Antonelliana, l’Arena di Verona, l’Acquario di Genova, il Teatro alla Scala di Milano, Piazza del Plebiscito a Napoli, Piazza Maggiore a Bologna, le mura di Lucca, la Fontana Maggiore di Perugia, la Torre dell’Elefante di Cagliari, la statua di Garibaldi a Trapani, i ponti di Calatrava a Reggio Emilia, mentre il piccolo comune di Cenate di Sotto (BG) spegne tutte le luci del centro per 10 minuti. Per tutte le città, i cittadini, le istituzioni e le imprese che vogliono far parte della più grande mobilitazione per il pianeta, le adesioni sono aperte su www.wwf.it/oradellaterra mentre il programma degli eventi regione per regione è in costante aggiornamento sul sito.\r\n\r\nMENGONI, ETTORE BASSI, BORGHESE: CRESCE LA SQUADRA DEI TESTIMONIAL\r\n\r\nNegli anni è nata una vera e propria squadra di testimonial (guarda il video) che si sono appassionati all’Ora della Terra e anche quest’anno chiedono ai loro fan di partecipare attraverso un tam tam che si rincorre su web e social media: a partire dal neo-vincitore del Festival di Sanremo Marco Mengoni, all’intramontabile campione Francesco Totti, passando per  il campione olimpico Massimiliano Rosolino, Elisa, Niccolò Fabi, il biker Vittorio Brumotti, Francesco Facchinetti, Beppe Braida, Paola Saluzzi, Antonello Dose e Marco Presta, la Nazionale italiana di Rugby, i Tetes de Bois. A loro si aggiunge quest’anno lo chef Alessandro Borghese che in questi mesi ha intrapreso la nuova avventura di coltivare un orto urbano in terrazzo insieme a WWF e Grow the Planet. Mentre hanno lanciato la propria sfida per il pianeta anche il neo-commissario Rex l’attore Ettore Bassi, il geologo CNR Mario Tozzi, e il giornalista a due ruote di Radio Bici Maurizio Guagnetti che in questi mesi sta portando in tutta Italia l’appello del WWF “No al consumo di suolo, sì al riuso dell’Italia”. \r\n\r\nIL CITY CHALLENGE: FORLI’ E PROV. SIENA FINALISTI – SI VOTA ONLINE!\r\n\r\nAncora per pochi giorni sul web si vota per il City Challenge concorso internazionale per premiare i migliori Piani e programmi per il Clima e l’Energia che possono avviare azioni innovative sul fronte del cambiamento climatico. Il concorso ha coinvolto Canada, India, Norvegia, Svezia, USA e Italia e vede il Comune di Forlì e la Provincia di Siena tra le 17 candidate a diventare capitale “Earth Hour 2013” in virtù dei loro piani per il clima e l’energia. Si vota per il People’s Choice sul sito del WWF o caricando le foto delle città preferite su Instagram #peopleschoice. I vincitori saranno proclamati il 19 marzo in una cerimonia ufficiale in Svezia.\r\n\r\nPer tutti i cittadini, le istituzioni, le organizzazioni, le imprese che vogliono far parte della più grande mobilitazione per il pianeta, lanciare la propria sfida, accettare una delle sfide promosse in tutto il mondo, basta andare su www.wwf.it/oradellaterra. Da seguire anche sui social sulla pagina  http://www.facebook.com/wwfitalia e su Twitter seguendo @wwfitalia e #oradellaterra.\r\n\r\nI PARTNER \r\n\r\nL’Ora della Terra 2013 si svolge con il Patrocinio di Roma Capitale, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero per il Beni e le Attività Culturali, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Il WWF sta coinvolgendo i Comuni di tutta Italia grazie alla collaborazione di Alpine Pearls, Associazione Borghi Autentici d’Italia, Associazione Comuni Virtuosi e Coordinamento Agende 21 Locali Italiane. E quest’anno anche AGESCI, l’associazione delle guide e scout cattolici italiani, e AIESEC, l’organizzazione di studenti universitari più grande al mondo che si occupa di mobilità internazionale giovanile, saranno al fianco del WWF per coinvolgere i giovani nelle sfide globali per il pianeta.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nSOCI PAPERFREE \r\n\r\nIn perfetto stile “Earth Hour”, il WWF promuove l’iscrizione “paperfree” interamente digitale, per tutti quelli che amano condividere, chattare e twittare il proprio amore per la natura. Un’iscrizione senza carta, senza costi di spedizione, con meno impatto sull’ambiente e più risorse per il lavoro sul campo. Il socio paperfree riceve tessera e rivista per i soci in formato digitale, oltre a news in tempo reale, app, contenuti speciali e abbonamenti digitali ad alcune riviste partner, da leggere su web, smartphone e tablet. Tutte le info su www.wwf.it/paperfree\r\n\r\n Fonte: WWF

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here