Home Cinema GIOVEDI 13 DICEMBRE PENULTIMA GIORNATA DELL’EDIZIONE 2012 DEL...

GIOVEDI 13 DICEMBRE PENULTIMA GIORNATA DELL’EDIZIONE 2012 DEL FESTIVAL VIAREGGIO EUROPACINEMA

60
SHARE

Ad aprire il programma della giornata (ore 9,30)  la proiezione del film di Paolo Benevenuti Segreti di Stato,  giallo storico sulla strage di Portella  della Ginestra del Primo Maggio 1947. Seguita dall’incontro con il regista toscano\r\n\r\n3 i film in concorso Everybody in our family –   Bloody Boys –  Labyrinth  \r\n

La serata è dedicata al film fuori concorso I, Anna  di Barnaby Southcombe, una coproduzione Regno Unito, Germania, Francia del 2012 che vede protagonista  Charlotte Rampling.  Al film  è stato assegnato il Premio del Direttore artistico del Festival

\r\nAncora un regista toscano protagonista nella penultima giornata del Festival Viareggio Europacinema 2012 , Paolo Benvenuti che dopo aver  presentato al pubblico di Europacinema il suo ultimo capolavoro Puccini e la Fanciulla presenterà (ore 9,30 Cinema Teatro Eden) il film del 2003 prodotto da Fandango Segreti di Stato , un film, a metà strada tra un documentario e il cinema d’inchiesta, che riporta a galla uno dei primi dei misteri d’Italia.  La strage di Portella della Ginestra, avvenuta il 1 maggio del 1947.\r\n\r\nFu il primo dei Segreti di Stato della nostra repubblica: sui documenti relativi alla strage fu posto il vincolo di “segreto” e agli italiani data una verità di comodo. Ossia che a sparare su una folla di donne, bambini, contadini nella piana di Portella della Ginestra sarebbe stata la banda di Salvatore Giuliano.\r\nE’ in realtà un falso storico: il film si avvale su documenti americani, della CIA e dell’OSS (Office of Strategic Service), desecretati dal presidente Clinton nel 1999-2000, che porterebbero ad un’altra verità. Studi compiuto da Casarrubea e della Fandango (la casa produttrice) dimostrano come la strage fu il primo atto della Strategia della Tensione: un gesto terroristico compiuto con l’ausilio e la complicità di apparati dello stato, allo scopo di intimorire i contadini, le masse della Sicilia, dopo l’esito delle elezioni regionali dell’aprile 1947, che avevano visto la vittoria del Fronte Popolare (socialisti e comunisti).\r\n\r\nTeatro Eden ore 20,45 \r\n\r\n \r\n\r\nLa serata invece vede protagonista la cinematografia internazionale con la proiezione del film noir I,  Anna, tratto dal romanzo di Elsa Lewin una coproduzione Regno Unito, Germania Francia del regista Barnaby Southcombe al suo debutto nella regia cinematografica\r\n\r\nL’ispettore capo Bernie Reid e un investigatore della polizia, separato da poco dalla moglie e dal figlio, che non dorme praticamente da settimane. Dopo una chiamata di servizio, arriva in un appartamento dove trova il cadavere di un uomo, un divorziato, colpito a morte alla testa con un oggetto contundente. Nei pressi della scena del crimine, Bernie e distratto dall’incontro con una passante, che lascia su di lui un’impressione duratura: e Anna. La cerca, e quando finalmente la raggiunge a una festa per single, la reciproca attrazione e immediata, benché la donna mostri di non ricordarsi di lui, ne del loro primo, casuale incontro notturno. Quando le prove cominciano a indicare un coinvolgimento di Anna nell’omicidio, il giudizio professionale di Bernie entra in conflitto con il suo desiderio di intimità e di amore.\r\n\r\nI FILM IN CONCORSO \r\n\r\nNello svedese Bloody Boys, tre giovani appena diplomati sono alla prese con situazioni familiari difficili: uno non approva gli amori della madre ed è respinto dal padre, inaridito dal divorzio; un altro, adottato, deve fare i conti con la separazione dei genitori. Il terzo convive con una madre mentalmente instabile a causa degli abusi familiari da lei subiti quand’era bambina. Tutti e tre daranno luogo a gesti estremi. Lo sguardo del regista però è chiaro: le colpe dei genitori ricadono sempre sui figli, a volte anche attraversando più generazioni.\r\n\r\nIl rumeno Everybody in our family   disegna il tragicomico affresco di uno scontro familiare post-divorzio, ove la posta è la custodia dei figli, in questo caso una bambina che il padre divorziato vorrebbe portare in campeggio. La situazione degenera quasi fino all’irreparabile, col regista che scruta la burrascosa relazione con la freddezza di un entomologo.\r\n\r\nParla della vita degli “007” turchi Labyrinth  (Turchia –Germania) un action movie sui servizi segreti di Ankara nelle operazioni di contrasto del terrorismo islamico. Un’interessante via europea ai film di agenti segreti, con una iniezione di maggiore realismo.\r\n\r\n            \r\n\r\n ore 9.30         Cinema Eden – Incontri con gli autori\r\n\r\nProiezione del film Segreti di Stato\r\n\r\n  di  Paolo Benvenuti, Italia, 2003\r\n\r\nIncontro con Paolo Benvenuti- Coordina Pier Marco De Santi\r\n\r\n \r\n\r\nCinema Eden – Film in concorso\r\n\r\nProiezioni in lingua originale, con sottotitoli in italiano\r\n\r\nore 14.30        Bloody boys, Shaker Tahrer, Svezia, 2012 (81 min.)\r\n\r\nore 16.30        Everybody in our family, Radu Jude, Romania, 2012 (107 min.)\r\n\r\nore 18.30        Labyrinth, Tolga Ornek, Turchia-Germania, 2011 (124 min.)\r\n\r\nore 20.45        Cinema Eden – Fuori Concorso\r\n\r\nPremio del Direttore artistico del Festival Viareggio EuropaCinema 2012\r\n\r\n                        I, Anna  di Barnaby Southcombe, Regno Unito, Germania, Francia, 2012 (93 min.)\r\n\r\n                        con Charlotte Rampling, Gabriel Byrne, Hayley Atwell, Eddie Marsan\r\n\r\nore 23.00        Bloody boys, Shaker Tahrer, Svezia, 2012 (81 min.)\r\n\r\n \r\n

Biglietti

\r\nSingolo film in concorso € 3,00\r\n\r\nSingolo serata di Gala  € 5,00\r\n\r\nPer informazioni e acquisto biglietti 0584 359322-

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here