Home Eventi e News FESTIVAL YOUNG WOOD II ed. “LA STRADA”

FESTIVAL YOUNG WOOD II ed. “LA STRADA”

62
SHARE

Venerdì 16 novembre,  al Teatro Espace di Torino (via Mantova 38 / dalle 17.00 alle 02.00 / ingresso 4 euro) torna, dopo il grande successo della prima edizione, YOUNG WOOD, il festival dedicato alla contaminazione tra arti visive e performative ed interamente rivolto alla creatività emergente  declinata in tutte le sue forme. Le opere di XX giovani artisti italiani andranno a far fiorire i rami della prestigiosa installazione dell’artista torinese Raoul Gilioli, formando un bosco di pura arte. La seconda edizione è dedicata al tema della “Strada”, ispirazione felliniana indagata in tutti i suoi molteplici aspetti dalla libera creatività dei tanti talenti proposti.\r\n\r\nIL Festival prende il nome da YOUNG WOOD , la celebre installazione interattiva di Roul Gilioli che appare come una serie di alberi stilizzati in legno bianco che simboleggia un bosco e si presta a diventare lo spazio espositivo di ciascun artista emergente, al quale verrà assegnato un albero di circa due metri con rami larghi un metro e mezzo ai quali verranno “appesi i frutti” del loro talento. Un bosco “flessibile”, che per una sera sarà contaminato da fashion designer, fotografi, illustratori, grafici, musicisti, poeti, scrittori e food designer: 20 giovani artisti selezionati dalla direzione artistica che cura la manifestazione, composta dall’artista torinese Raoul Gilioli e Romina Piperno. Alle installazioni faranno da cornice diversi corner espositivi con le creazioni realizzate da designer italiani di food designer LOVE MY CAKE, un’anteprima esclusiva dell’innovativo outlet online THEPUSHER.CO, l’abbigliamento artigianale THE SIXSIM LAB.\r\n\r\nOspite d’onore della manifestazione Andy, musicista conosciuto e fondatore di FluOn, suo quartier generale e nucleo creativo, che riassume nel nome una filosofia di arte e di vita: “FLU” come la fluorescenza, ma anche l’inFLUenza, entrambe da emettere e ricevere in flusso continuo e in un costante mode “ON”: acceso.  Andy presenterà due opere tridimensionali pop art, una dormeuse decorata a mano e un manichino femminile seduto sopra. “Entrambi sono come fuoriusciti dai miei dipinti e si posizionano incuriositi dal flusso creativo di Young Wood” spiega l’artista.\r\nIn occasione del Festival Young Wood dal tema ‘La Strada’, La Corte dei Creativi a cura di Sara Bergando, interpreta il percorso dalla città alla provincia visto dagli occhi dei suoi membri. Scenari immaginari prodotti dai designer selezionati, accompagneranno i visitatori attraverso un viaggio concettuale e interattivo che possa al meglio interpretare la voglia di contaminazione che stimola questa realtà\r\nL’ausilio di un taccuino da viaggio illustrato e mini cartoline aiuteranno a raggiungere la meta finale.\r\n\r\n \r\n\r\nAd aprire le danze della serata sul palco dell’Espace sarà il dj torinese Tsura, uno dei dj Hip Hop più quotati del momento, con all’attivo centinaia di serate e showcase in tutta Italia. Suona da diversi anni e ha collaborato con grandi artisti della scena Hip Hop (e non) italiana come dj Gruff, dj Double S, Roy Paci, Mistaman, Ghemon, Mr. Phil, dj Shocca etc. Alle 20.00 aperitivo a buffet gentilmente offerto dallo sponsor FOCACCERIA SANT’AGOSTINO di Via Sant’Agostino, 6 – Torino sulle note di uno straordinario wii – jset by Andres Diamond, dj producer in forte ascesa e attualmente conduttore televisivo di Occupy Deejay.  L’ ultimo disco radiofonico “The Man I Love The Most” è in rotazione su Radio 105, Discoradio, m2o, radio studio più e numerosi network locali. Tra i suoi remix si contano quelli realizzati per Casinò Royale, Phil Jay, Erick Violi, Pink Is Punk, Shorty e Les Trashick.  Pluricampione italiano di Wrestling e mago delle diavolerie tecnologiche, è stato il primo dj italiano ad utilizzare tecnologia wireless nei suoi spettacolari set. Mixa i video a tempo in mezzo al pubblico utilizzando il Wiimote (il controller della Nintendo Wii) oltre che apparati tipo Playstation3, iPad e controller di ogni genere.\r\n\r\n \r\n\r\nLa kermesse vedrà l’esclusivo assolo di danza di Giulia Ceccarelli con le musiche  ispirate alle note de “La Strada” di Nino Rota, interamente curate da CadIO. Ad arricchire la serata un altro ospite esclusivo, MAURO GURLINO in arte MAO. Attore, cantautore, chitarrista, DJ, VJ, conduttore radio-televisivo e presentatore italiano. MAO offrirà un reading del suo libro 2011 – Meglio tardi che Mao (Espress Edizioni) e suonerà in acustico alcuni dei suoi brani più celebri.\r\n\r\nTra la carrellata di artisti, vedremo anche Livio Magnini, musicista e produttore che ha recentemente terminato un progetto elettronico con Jacopo Battaglia degli  Zu e continua a partorire idee possibili per rendere la musica sostenibile in Italia e non solo. Proporrà un estratto del suo progetto VibeLandscape in vigore con Elio Marchesini, percussionista scaligero e musicista a tutto tondo.\r\n\r\nDelizierà il Festival una bionda spumeggiante, Vittoria Hyde, volto noto di Virgin Radio e Tv, ex concorrente di X-Factor, si esibirà con brani in chiave unplugged accompagnata dal suo prode chitarrista Francesco Zappa.\r\n\r\nA sorpresa un racconto per immagini  della giovane band Garden of Alibis : “The Rock Marathon across Europe for the SMW 2012 . I Garden Of Alibis sono oggi una realtà consolidata nell’underground torinese e non solo, appena sbarcati da un tour internazionale suonano un indie-rock melodico che fonde sonorità elettro/punk-funk ” al pop serafico, passando per le sonorità college rock.\r\n\r\nSi esibirà live il cantautore torinese Johnny Fishborn, nato il 1 Aprile del 1984, il giorno dei matti in terra anglosassone. Fishborn incarna proprio gli aspetti un pò folli e un pò pazzi di chi nella vita vuole dare brio alle storie, cercare leggende, conoscere senza mai fermarsi, perchè in costante cambiamento.  A Young Wood debutterà il suo nuovo INSTINCT EP .\r\n\r\nChiuderà la serata, con un arrivederci a Young Wood prima della buonanotte, il duo Poesie in chiave di basso (Marzio Zorio e Davide Bava) con una performance davvero coinvolgente che richiama i modi antichi di raccontare i fatti di tutti giorni, magari un po’più jazz e punk.\r\n\r\nAd ospitare il festival anche questa volta sarà il Teatro Espace, luogo d’eccezione della creatività torinese che da anni produce eventi, spettacoli, seminari dedicati ai professionisti del settore teatrale.\r\n\r\n 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here