Home Eventi e News La nuova Smemo

La nuova Smemo

140
SHARE

SMEMORANDA 12 MESI 2013

\r\n

 L’AGENDA LETTERARIA

\r\n

CON I RACCONTI INEDITI DEGLI SCRITTORI ITALIANI PIÙ AMATI

\r\n \r\n

Enrico Brizzi, Rossana Campo, Cristiano Cavina, Piero Colaprico, Sandrone Dazieri, Elasti, Chiara Gamberale, Gino & Michele, Raul Montanari, Michela Murgia, Paolo Nori, Aldo Nove, Francesco Piccolo, Tiziano Scarpa

\r\n

\r\n \r\n\r\n \r\n

\r\n

\r\n\r\nLa Smemo cresce con i suoi lettori: l’agenda “un po’ libro un po’ diario” c’è anche in versione annuale, per gli “smemorandiani” ormai cresciuti che anche da grandi amano rifugiarsi tra le sue pagine quadrettate. Si chiama SMEMORANDA 12MESI e da XIII edizioni raccoglie storie inedite a tema libero per un anno tutto da leggere (e da scrivere!) in compagnia degli scrittori italiani più amati. Oltre a Gino & Michele, condirettori dell’agenda, firmano i 14 racconti di SMEMORANDA 12MESI 2013: Enrico Brizzi, Rossana Campo, Cristiano Cavina, Piero Colaprico, Sandrone Dazieri, Elasti, Chiara Gamberale, Raul Montanari, Michela Murgia, Paolo Nori, Aldo Nove, Tiziano Scarpa e Francesco Piccolo (new entry di quest’anno).\r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n\r\n \r\n\r\n

\r\n

\r\nSMEMORANDA 12MESI è molto più di un’agenda, perché coniuga sapientemente le sue due anime: pratica agenda annuale per il lavoro e il tempo libero, e in appendice antologia letteraria, una vera e propria compagna di viaggio per immergersi sempre e ovunque in una nuova storia. Anche nella vita di ogni giorno, come scrive Tiziano Scarpa, l’arte è capace di lasciare un messaggio in bottiglia a chi la osserva (o la legge): “Guardavo una tela di Caravaggio, una statua di Bernini e pensavo: hanno fatto tutto questo per noi, e per tutti quelli che verranno dopo di noi. Dalle profondità della loro vita hanno mandato un messaggio anche a me, hanno dipinto e scolpito anche per me”.\r\n\r\n \r\n\r\nSMEMO 12MESI 2013, giornaliera, bi-giornaliera o settimanale, è come sempre curatissima nei dettagli grafici, dalle copertine agli interni, e ricca di piccoli utili accessori: bigliettini a strappo, segnalibro, rubrica, indice dei racconti e tanto spazio libero per note e pensieri. Disponibile in diversi formati e tante combinazioni di colore, è l’agenda perfetta per i lettori più esigenti in materia di letteratura e stile, pratica per i piùdiversi utilizzi: università, ufficio, tempo libero.\r\n\r\n \r\n\r\nAnche nel 2013 SMEMO 12MESI è a Emissioni Zero e realizzata al 100% in Italia.\r\n\r\n \r\n\r\nCOLORI E FORMATI\r\n\r\nTre modelli: giornaliera, bi-giornaliera e settimanale\r\n\r\nQuattro formati: 1 grande da tavolo (solo settimanale), 1 medio 13×19 (solo giornaliero) e 2 tascabili 9×13 e 11×15 (in tutti i modelli)\r\n\r\nQuattro colori base: antracite, acquamarina, blu navy e rosa fluo con logo a contrasto, per un totale di Otto copertine, in versione soft o cartonata, con interni coordinati.\r\n\r\nColori: antracite, lime, blu cielo, fucsia\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPrezzi:\r\n\r\n*/ Euro 12 per i formati tascabili in copertina rigida, 12, 50 per la\r\n\r\ncopertina soft (particolare cover gommata, morbida e antigraffio).\r\n\r\n*/ Euro 14,50 per i formati medi inclusa l’agenda da tavolo (16,8×24).\r\n\r\n*/ Euro 15 per il formato grande (12,9×18,7 cm) nella versione annuale concopertina soft\r\n\r\n \r\n\r\nAlcune citazioni dalla Smemoranda letteraria 2013\r\n\r\n \r\n\r\n“Non ci scegliemmo, fu il destino a scegliere per noi e noi lo seguimmo diligenti, \r\n\r\nper mano, guardandoci talvolta senza capirci, serena- mente rassegnate \r\n\r\nall’ineluttabilità del nostro legame (…). Io ho la vita che, se me l’avessero \r\n\r\nraccontata da piccola, non ci avrei creduto. Oggi, come allora, continuiamo \r\n\r\na tracciare linee che si incrociano e ci uniscono. E a percorrerle stupite, \r\n\r\nserenamente rassegnate all’ineluttabilità del nostro legame” \r\n\r\nElasti\r\n\r\n \r\n

Passerà in fretta. I temporali estivi durano poco. Squassano, devastano,

\r\n

fanno correre i ruscelli, e se ne vanno rapidi come sono venuti”

\r\n

Michela Murgia

\r\n \r\n\r\n“L’uomo degli Oggetti Smarriti cambiò repentinamente argomento, \r\n\r\ncome se non avesse sentito. “Le confesso un segreto. Penso che gli oggetti, \r\n\r\nuna volta lasciati soli, per esempio di notte quando lei va dalla sua famiglia,\r\n\r\ncomunichino. Non so come, eh. Non abbiamo ancora la possibilità di \r\n\r\ncapire tutto, son materie delicate, queste. Ma penso che l’equilibrio \r\n\r\ndella nostra quotidianità sia dovuta anche a come noi riponiamo gli oggetti la sera, prima di coricarci” \r\n\r\nGino e Michele\r\n\r\n \r\n

Io ci son delle cose, non delle cose importanti, delle cose poco importanti,

\r\n

ci son queste cose che non sono mai riuscito a spiegarmi, per esempio il fatto che,

\r\n

quando scrivi un libro, prima o poi ti succede che qualcuno ti chieda: Perché scrivi?”

\r\n

Paolo Nori

\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nBIOGRAFIE DEGLI AUTORI\r\n\r\n \r\n\r\nENRICO BRIZZI\r\n\r\nBolognese classe 1974, si fa conoscere appena ventenne con Jack Frusciante è uscito dal gruppo. Da allora non ha smesso di scrivere e di camminare. Fra i suoi ultimi titoli Gli Psicoatleti e La legge della giungla, mentre fra i viaggi a piedi vanno segnalati la Via Francigena, Roma- Gerusalemme e Italica 150, l’itinerario di 2191 km fra l’Alto Adige e la Sicilia, dal quale è nato anche il film dallo stesso nome.\r\n\r\n \r\n\r\nROSSANA CAMPO\r\n\r\nÈ nata a Genova nel 1963 e vive fra Roma e Parigi. I suoi libri, tutti pubblicati con l’editore Feltrinelli, sono tradotti in varie lingue: In principio erano le mutande (1992), Il pieno di super (1993), Mai sentita così bene (1995), L’attore americano (1997), Mentre la mia bella dorme (1999), Sono pazza di te (2001), L’uomo che non ho sposato (2003), Duro come l’amore (2005) e Più forte di me (2007). Il suo ultimo romanzo è Lezioni di arabo.\r\n\r\n \r\n\r\nCRISTIANO CAVINA\r\n\r\nRomagnolo doc, fin da piccolo si dedica alle sue due grandi passioni: i libri e il calcio. Dal suo primo successo (Nel paese di Tolintesac) non ha smesso un attimo di correre e raccontare se stesso e il suo universo (popolato da vecchi saggi, squadre di calcio di provincia, antiche tradizioni e la campagna) dal Nord a Sud d’Italia, con un occhio di riguardo per le scuole, dove è invitato a parlare ai ragazzini delle sue storie. Il romanzo I fruttidimenticati è stato selezionato per il Premio Strega 2008. Il suo ultimo libro è Romagna mia.\r\n\r\n \r\n\r\nPIERO COLAPRICO\r\n\r\nVive a Milano, è scrittore di gialli, alcuni con Pietro Valpreda, e inviato speciale di “Repubblica”. Con Trilogia della Città di M. (Marco Tropea, 2004) ha vinto il premio Scerbanenco e il premio Dino Buzzati. La sua ultima pubblicazione è Le cene eleganti (Feltrinelli, 2011), incui racconta con i ritmi del noir i fatti sin qui accertati dello scandalo Ruby Rubacuori-Silvio Berlusconi.\r\n

\r\n

\r\n\r\n \r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n\r\nSANDRO DAZIERI\r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n\r\nEx cuoco, ex dirigente Mondadori, da sempre scrittore, di romanzi noir e sceneggiature per il cinema e la tv. Il suo personaggio più famoso è il Gorilla.\r\n

\r\n

\r\n\r\n \r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\nELASTI\r\n\r\nHa un blog che si chiama www.nonsolomamma.com, una rubrica su “D di Repubblica”, un account di Twitter, uno di Facebook e troppe caselle di posta elettronica. Ha pubblicato con Tea Nonsolomamma e Nonsolodue. Nella vita vera si chiama Claudia de Lillo, fa la giornalista finanziaria, ha tre figli, abbastanza piccoli e tutti maschi, e un marito economista marxista che lavora lontano, a volte lontanissimo, perché è solo lontano, o lontanissimo, che si può trovare la formula matematica per la rivoluzione proletaria.\r\n\r\nL’8 marzo 2012 è stata invitata al Quirinale. Lei pensava fosse uno scherzo e invece il presidente l’ha nominata Ufficiale al Merito della Repubblica per avere inventato il personaggio di Elasti e per essere ossessionata dalla conciliazione tra lavoro e famiglia. Da allora ha finalmente qualcosa da raccontare ai nipoti, anzi, alle nipoti, perché saranno tutte rigorosamente femmine.\r\n\r\n \r\n\r\nCHIARA GAMBERALE\r\n\r\nÈ nata nel 1977 a Roma, dove vive. Ha esordito con Una Vita Sottile (Marsilio, 1998). I suoi ultimi romanzi sono Le luci nelle case degli altri (Mondadori, 2010) e L’amore quando c’era (Mondadori, 2012). Ogni mattina conduce su Radio Due Io Chiara e L’Oscuro. Collabora con “Vanity Fair”, “D-La Repubblica” e “La Stampa”.\r\n\r\n \r\n\r\nGINO & MICHELE\r\n\r\nMilanesi, alternano Smemoranda, la scrittura satirica e comica, alla narrativa. Tra i loro numerosi libri di satira, pubblicati tra il ’78 e il ’97, Rosso un cuore in petto c’è fiorito, Saigon era Disneyland in confronto, Il Pianeta dei Bauscia, La tribù dei Paiache, Quinto Stato. Hanno pubblicato la raccolta di racconti Quella volta ho volato (Kowalski 2005) e il romanzo Neppure un rigo in cronaca (Feltrinelli 2009). Hanno curato l’Enciclopedia comica della battuta (Smemoranda 2009). Scrivono da molti anni per il teatro e per la televisione.\r\n\r\n \r\n\r\nRAUL MONTANARI\r\n\r\nHa pubblicato dodici romanzi, tre libri di racconti, uno di poesie e uno di testi teatrali. Ha curato tre antologie di narratori italiani. Scrive anche per la radio e il cinema. Ha firmato importanti traduzioni dalle lingue classiche e moderne, e insegna scrittura creativa a Milano. È il padre del genere post-noir, una narrativa di tensione che fa a meno di indagini edetective. Quello che c’è da sapere su di lui è tutto in rete, comunque, per esempio in www.raulmontanari.it. Il suo ultimo romanzo è Il tempo dell’innocenza (Dalai 2012).\r\n\r\n \r\n\r\nMICHELA MURGIA\r\n\r\nÈ nata a Cabras nel 1972. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn Il mondo deve sapere, il diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti. Ha pubblicato con Einaudi nel 2008 Viaggio in Sardegna.Undici percorsi nell’isola che non si vede, nel 2009 il romanzo Accabadora, vincitore del Premio Campiello 2010, nel 2011 Ave Mary e nel 2012 Presente (con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta). Il suo ultimo libro è L’Incontro, in uscita sempre con Einaudi nel giugno 2012.\r\n\r\n \r\n\r\nPAOLO NORI\r\n\r\nNato a Parma nel 1963, ha scritto molti romanzi, il secondo si intitola Bassotuba non c’è (DeriveApprodi, 1999 – Einaudi, 2000 – Feltrinelli, 2009) il penultimo Imalcontenti (Eianudi, 2010).\r\n\r\n \r\n\r\nALDO NOVE\r\n\r\nÈ un uomo buono e semplice, di sani principi, provinciale. Tutti i suoi racconti, i suoi romanzi e le sue poesie sono pubblicati da Einaudi.Recentemente ha pubblicato anche Giancarlo Bigazzi. Il geniaccio della canzone italiana per Bompiani. Nel volume c’è un’introduzione di Caterina Caselli.\r\n\r\n \r\n\r\nFRANCESCO PICCOLO\r\n\r\nE’ scrittore e sceneggiatore. I suoi ultimi libri sono L’Italia spensierata (Laterza 2007), La separazione del maschio (Einaudi 2008) e Momenti di trascurabile felicità (Einaudi 2010). Le ultime sceneggiature che ha firmato sono La prima cosa bella di Paolo Virzì e Habemus Papam di Nanni Moretti. è stato autore del programma tv Vieni via con me. Scrive di politica, cinema e altro su vari giornali.\r\n\r\n \r\n\r\nTIZIANO SCARPA\r\n\r\nÈ nato a Venezia nel 1963. Tra i suoi libri ricordiamo i romanzi Stabat Mater e Le cose fondamentali, la guida Venezia è un pesce. È salito sul palco a recitare con Enrico Rava e i MarleneKuntz. Il suo libro più recente è L’infinito: racconta la storia di un ragazzo di oggi che sta preparando gli esami di maturità. A notte fonda gli si materializza in casa Giacomo Leopardi ventunenne: Giacomo ha appena fallito la fuga da Recanati e ha scritto la sua poesia più famosa, che gli ha permesso di fuggire in avanti nello spazio e nel tempo. L’infinito è una commedia molto divertente, prodotta dal Teatro Stabile del Veneto e messa in scena da Arturo Cirillo.\r\n\r\nFonte: Parole & Dintorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here