Home Eventi e News La serata fantozziana al “Parco di Autori” di Cecina

La serata fantozziana al “Parco di Autori” di Cecina

95
SHARE

Paolo Villaggio sarà il grande protagonista della terza serata della rassegna letteraria “Un Parco di Autori. Festival della letteratura della Costa Etrusca” sabato 28 luglio alle ore 21.30, nel Parco di Villa Guerrazzi in località La Cinquantina a Cecina (Li). Un evento arrivato alla terza edizione e organizzato dal Comune di Cecina, dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger, dall’Associazione Culturale Aruspicina con la direzione artistica di Alessandro Schiavetti e che si terrà fino a domenica 29 luglio. L’attore genovese sarà pronto a regalare una serata che entrerà nella storia degli amarcord. Con l’aiuto del critico cinematografico Fabio Canessa il regista, attore e scrittore si racconta e racconta la sua vita cinematografica e televisiva e la sua più grande creazione letteraria e sociale: il ragionier Ugo Fantozzi. Un personaggio di una comicità unica e una satira paradossale e grottesca, la maschera che più di ogni altra ha saputo incarnare l’italiano medio e che ha rappresentato una vera e propria icona per quattro generazioni. Villaggio ha creato questo personaggio ispirandosi a persone realmente conosciute durante gli anni all’Italsider. Debutta in televisione del 1968 e diventa un personaggio letterario nel 1971 con l’uscita del primo libro (edito da Rizzoli) che raccoglie un successo travolgente. E poi una serie infinita di film iniziata nel 1975 con la regia di Luciano Salce e nel cast Liù Bosisio, Plinio Fernando (in quelli dell’orribile figlia Mariangela) e Anna Mazzamauro, mentre l’ultimo malinconico film “Fantozzi 2000, la clonazione”, è stato girato nel 2000. Il segreto del successo di Fantozzi sta nella sua universalità, un personaggio che è il prototipo dell’impiegato, un mediocre per eccellenza immerso in un contesto, quello dell’Italia anni 70, reduce dal boom economico, che vive una grande illusione ma anche la denuncia di una struttura sociale dove ci sono ingiustizie ed alienazione. Una metafora umana che si presenta letteralmente come il Povero cristo ( sono tante le citazioni al Vangelo nei vari film), simbolo dell’umanità stessa. Durante l’incontro, moderato dalla giornalista e scrittrice Elena Torre, Villaggio riceverà un riconoscimento da parte del sindaco di Cecina Stefano Benedetti per il suo prossimo ottantesimo compleanno (l’attore è nato il 30 dicembre 1932).\r\n\r\nGli altri appuntamenti della giornata sono quello delle 18.30 con lo scrittore e giornalista Antonio Monda, docente alla New York University e corrispondente per numerose testate culturali presenta il suo ultimo romanzo, “L’America non esiste”, edito da Mondadori. Una storia sull’America, sui suoi miti e le sue ombre attraverso i sogni e la voglia di riscatto di due giovani ventenni, rimasti soli al mondo, dall’Italia agli Stati Uniti, il Paese dalle mille possibilità. Alle ore 23 si svolgerà invece l’incontro dal titolo “Matrix Revolution” con la scienziata Giuliana Conforto, introdotta dallo scrittore Giovanni Pelosini. Oltre agli appuntamenti dedicati ai libri anche l’arte recita la sua parte con la presenza nel parco di installazioni create da tre artisti come Stefano Tonelli Michele Callai e Claudio Monteleone, un grande spazio dedicato agli scacchi con un a partita vivente e con tornei in simultanea e presentazioni libri per gli appassionati del genere a cura del Circolo Scacchisti G.Greco in collaborazione con l’Ass. Livornina”. Il Parco poi offre come tutti gli anni un percorso culturale ed enogastronomico calibrato dal perfetto lavoro di Slow Food, con stand dove si potranno degustare prodotti tipici locali accompagnati da vino e olio di prestigiose aziende del territorio. E non può mancare uno spazio riservato ai bambini, “Il Parco dei Piccoli” dove potranno dare sfogo alla loro creatività assistiti da animatori.\r\n\r\n \r\n\r\nTutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Per informazioni: www.unparcodiautori.com\r\n\r\n \r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Divina Vitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here