Home Libri Paolo Villaggio mattatore al Parco di Autori di Cecina

Paolo Villaggio mattatore al Parco di Autori di Cecina

126
SHARE

l mitico autore del ragionier Fantozzi partecipa alla terza edizione del Festival della Letteratura Costa Degli Etruschi insieme a Giulio Gioriello, Barbara Alberti, Sveva Casati Modignani, Roberta Bruzzone, Antonio Monda e Igor Sibaldi. Dal 26 al 29 luglio.\r\n\r\nCresce l’attesa per la terza edizione della rassegna letteraria “Un Parco di autori. Festival di Letteratura della Costa degli Etruschi” che si terrà, per quattro giorni, da giovedì 26 a domenica 29 luglio, nella splendida cornice naturale del Parco di Villa Guerrazzi, in località La Cinquantina a Cecina (Li). Un evento che nelle passate edizioni ha riscosso un grande successo di pubblico, organizzato dal Comune di Cecina, dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger, dall’Associazione Culturale Aruspicina e sostenuto da vari sponsor privati. Tanti i temi che saranno dibattuti in questa nuova avventura culturale estiva: società civile, scienza e fisica, televisione e cinema, mitologia e religione, criminologia e il fantastico e variegato mondo delle donne con protagoniste d’eccezione. Uno degli incontri clou in programma è senz’altro la “serata fantozziana” sabato 28 luglio alle 21.30 con il suo protagonista in carne ed ossa. Paolo Villaggio, nell’anno del suo ottantesimo compleanno, è pronto a regalare una serata che entrerà nella storia degli amarcord. Con l’aiuto del critico cinematografico Fabio Canessa il regista/attore/scrittore si racconta e racconta la sua vita cinematografica e televisiva e la sua più grande creazione letteraria e sociale: il ragionier Ugo Fantozzi. L’incontro sarà moderato, come tutti gli appuntamenti delle 21.30, da Elena Torre giornalista e scrittrice. La serata d’apertura giovedì 26 alle ore 21.30 è dedicata al rapporto tra letteratura, giovani e nuovi linguaggi web organizzata da Informagiovani di Cecina. Sul palco Roberto Secci, ideatore di “Bookface”, il primo libro scritto da oltre sessanta autori su Facebook, e Pietro De Viola autore del libro rivelazione “Alice senza niente” nato da un blog. Non mancheranno poi sorprese e improvvisazioni. Venerdì 27 luglio alle 18.30 tocca a Sveva Casati Modignani, la scrittrice più letta in Italia con 11 milioni di copie vendute e tradotta in 20 paesi nel mondo, incontrerà il pubblico per presentare “Lèonie” edito da Sperling&Kupfer. Sempre venerdì alle 21.30 si parla di criminologia e comunicazione. Sul palco la criminologa e volto noto della tv Roberta Bruzzone, autrice del libro “Chi è l’assassino. Diario di una criminologa” edito da Mondadori e l’esperto di analisi delle reti per Centri di ricerca e Università a livello internazionale Marco Santarelli. Domenica 29 luglio alle 17.50 si parlerà di “Informazione giornalistica nell’età tecnologica” con grandi nomi del giornalismo italiano come Antonio Preziosi direttore del Gr di Radio Rai e Roberto Bernabò direttore del Tirreno. Alle ore 19 sarà la volta della scrittrice e giornalista Barbara Alberti, racconterà le donne e l’amore in un viaggio eclettico e affascinante. Da non perdere domenica 29 luglio alle ore 21.30 l’incontro con Giulio Gioriello, scrittore e docente di Filosofia della Scienza, che insieme a Franco Eugeni e Marco Santarelli, parlerà del suo ultimo volume edito da Longanesi dal titolo “Il tradimento”: da Caino e Abele, da Giuda a Bruto fino a Machievelli e Shakespeare. “Per l’organizzazione e la propulsione dell’evento – spiega il direttore artistico Alessandro Schiavetti – come sempre decisivo è stato l’apporto dei privati. Realtà come la Fondazione Culturale Hermann Geiger su tutti, ma anche gli sponsor principali, come Unicoop, Unicredit, Rea e Dr.Taffi che ci seguono sin dalla prima edizione, credono fortemente nel progetto Festival, e stendono su tutta la Costa Etrusca un evento che oltre alle 18.000 presenze in due anni, ha portato in Toscana personaggi della letteratura e dello spettacolo sempre di altissimo livello qualitativo”. “In questo momento di grande crisi – aggiunge Marzio Porri direttore della comunicazione – dove la cultura sembra essere non solo messa da parte, ma caduta in un dimenticatoio relativista, è con grande gioia vedere quanto entusiasimo ci sia da parte del pubblico e anche da parte dalle istituzioni che oramai ci seguono da tre anni, nel manifestare “quella voglia di cultura” che ancora i libri e quindi i suoi autori riescono a suscitare. Un particolare ringraziamento va poi al Comune di Cecina che non ci ha fatto mancare il suo sostegno”. Oltre agli appuntamenti dedicati ai libri con incontri e stand anche l’arte recita la sua parte con la presenza nel parco di installazioni create da tre artisti come Stefano Tonelli Michele Callai e Claudio Monteleone, un grande spazio dedicato agli scacchi con un a partita vivente e con tornei in simultanea e presentazioni libri per gli appassionati del genere a cura del Circolo Scacchisti G.Greco in collaborazione con l’Ass. Livornina”. Il Parco poi offrirà come tutti gli anni un percorso culturale ed enogastronomico calibrato dal perfetto lavoro di Slow Food, con stand dove si potranno degustare prodotti tipici locali accompagnati da vino e olio di prestigiose aziende del territorio. E non poteva mancare uno spazio riservato ai bambini, “Il Parco dei Piccoli” dove potranno dare sfogo alla loro creatività assistiti da animatori. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Per informazioni www.unparcodiautori.com\r\n\r\nFonte: UFFICIO STAMPA Divina Vitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here