Home Eventi e News Dal Giappone alla Russia, dall’Argentina all’Europa: i più grandi talenti della...

Dal Giappone alla Russia, dall’Argentina all’Europa: i più grandi talenti della musica classica s’incontrano a Pietrasanta per la VI edizione del Festival Pietrasanta in Concerto

123
SHARE

Dal 20 al 30 luglio 2012, torna a Pietrasanta la prestigiosa rassegna creata dal celebre violinista belga e direttore d’orchestra Michael Guttman che vedrà protagonisti i più grandi nomi della musica classica internazionale nel suggestivo spazio del Chiostro di Sant’Agostino di Pietrasanta dove sarà allestita anche la mostra STRADIVARIAZIONI di Marc-Henri Cykiert, nella Piazza del Duomo e, novità di questa edizione, nel Teatro all’aperto della Versiliana.\r\n\r\nPer la prima volta sul palcoscenico del Festival “Pietrasanta in Concerto” si esibiranno tre star mondiali del violino, Salvatore Accardo, Vadim Repin e Nigel Kennedy che si alterneranno a solisti di fama internazionale, dalla pianista argentina Martha Argerich, alla regina del violoncello Natalia Gutman, al virtuoso bandoneonista e compositore di tango Nestor Marconi al contrabbassista Enrico Fagone e ancora il trombettista Sergei Nakariakov, uno dei partner prediletti dalla Argerich, Yuri Bashmet, anima della viola, fondatore della migliore orchestra d’archi al mondo I Solisti di Mosca, e gli intrepidi musicisti giapponesi Akane Sakai e Mayu Kishima.\r\n\r\n9 serate di grande musica per un calendario raffinato e seducente impreziosito dalle prestigiose partecipazioni di formazioni orchestrali tra le più rinomate al mondo: i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra da Camera di Basilea e il quintetto svizzero dei Klezmer Kol Simcha.\r\n\r\nOspiti d’eccezione, Anneleen Lenaerts prima arpa della Filarmonica di Vienna che prenderà parte al concerto del 21 e Lydia Chen, primogenita di Martha Argerich che eseguirà una composizione del giovanissimo compositore piacentino Lamberto Curtoni.\r\n\r\nUna rassegna di musica da camera unica nel suo genere, nata per volontà del direttore artistico Michael Guttman – da sempre innamorato di questo angolo di Toscana – Pietrasanta in Concerto è realizzata dall’Associazione Musica Viva (Firenze) in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta, con il supporto organizzativo della Fonazione La Versiliana e grazie al prezioso sostegno del  “Gruppo Edmond de Rothschild” con sede anche a Milano, fondamentale presenza fin dalla prima edizione.\r\n\r\n \r\n\r\nIl maestro Michael Guttman, ideatore e mattatore della rassegna, ne è certo: “edizione dopo edizione la manifestazione sta diventando un appuntamento di sempre maggior richiamo, in un crescendo di successi che quest’anno sarà coronato dalla presenza di star internazionali diverse per caratteristiche, ma unite dall’eccellenza del loro talento. Anche quest’anno abbiamo deciso di conferire lo speciale Premio per un Giovane Talento Italiano e siamo orgogliosi che a consegnarlo sia proprio un grande maestro come Salvatore Accardo”. Sul palco di Pietrasanta in concerto saliranno, tra assolute novità e conferme, i solisti più acclamati del panorama musicale mondiale.\r\n\r\nIl Festival Pietrasanta in Concerto, prende il via venerdì 20 luglio, con una serata di concerti a due che vedono protagonisti accanto alla madrina Martha Argerich,  Enrico Fagone uno dei migliori contrabbassisti al mondo, Sergei Nakariakov, partner prescelto dalla Argerich per il concerto per piano e tromba di Shostakovich e due intrepidi musicisti giapponesi Akane Sakai al piano, e Mayu Kishima al violino che eseguiranno un concerto di Mozart recentemente scoperto e completato. Ad accompagnare i solisti ci saranno per la prima volta i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Michael Guttman. Oltre al concerto di Mozart saranno eseguiti brani di Bottesini, Shostakovich ed Elgar.\r\n\r\nSabato 21 luglio il Chiostro di Sant’Agostino sarà tutto dello Zar del violino, Vadim Repin violinista russo di nascita e belga d’adozione, che è solito esibirsi con la Filarmonica di Berlino, la Vienna Philarmonic, la Philadelphia Orchestra e la London Symphony Orchestra e che a Pietrasanta sarà accompagnato dai Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Michael Guttman. Repin ci regalerà un’esperienza singolare, un recital su musiche di Paganini, Sarasate, Mendelssohn e Mozart in cui l’orchestra da camera suonerà la parte del pianoforte.\r\n\r\nIl concerto di domenica 22 luglio segna la prima collaborazione con il prestigioso Menuhin Festival Gstaad e la prima partecipazione a Pietrasanta in Concerto della rinomata Orchestra da Camera di Basilea. Ad esibirsi nel Chiostro di Sant’Agostino la regina del violoncello  Natalia Gutman in un concerto di Saint Saëns che unisce il romanticismo di Natalia Gutman alla potenza dell’Orchestra di Basilea.\r\n\r\nLunedì 23 luglio sarà la volta dell’acclamato ritorno in piazza Duomo dell’ensemble dei virtuosi Kol Simcha formazione svizzera di Basilea affiancata dall’Orchestra da Camera di Basilea – Michael Guttman al violino e alla direzione – che con il loro mix di emozione, maestria e spontaneità hanno già infiammato la piazza di Pietrasanta e promettono di farlo ancora con un programma che vedrà il repertorio Mozartiano alternarsi al Klezmer della tradizione ebraica.\r\n\r\nMartedì 24 luglio il Festival Pietrasanta in Concerto si sposta per la prima volta nel Parco della Versiliana dove sarà protagonista nel Teatro all’aperto il fenomeno Nigel Kennedy, violinista-star, campione delle hit parade anglosassoni, artefice di una seduzione di massa che proporrà un programma su musiche di Bach e Fats Waller per spaziare dalla classica al jazz afro-americano. Un successo costruito sulla base del talento, quello di Kennedy, e di una tecnica da virtuoso, ma anche grazie a un’immagine senza precedenti nel mondo della musica classica. Un po’ burlone, capelli da punk, orecchini, sciarpe floreali, giubbotti borchiati, voce fumosa che elargisce battutacce, con il suo pregiato Guarnieri, ha conquistato le platee del pop e del rock, arrivando ad essere paragonato addirittura a Madonna.\r\n\r\nSi riparte nel Chiostro di Sant’Agostino venerdì 27 luglio con una serata dedicata alla musica del continente americano, ai suoi successi e ai suoi tormenti visti attraverso i più celebri compositori che hanno saputo reinventare un vero linguaggio americano nella musica classica. Protagonisti del concerto narrato dall’attore americano Ronald Guttman saranno il baritono Stephen Salters, Eric Himy al piano, Wendy Sutter e Michael Guttman al violino. Sulle musiche di Bernstein, Gershwin, Glass, Barber, Fosse, Cole Porter, Simon & Garfunkel, gli artisti porteranno in scena emozioni da Hollywood, swing da Broadway e energia da New York creando un percorso innovativo del repertorio classico.\r\n\r\nSabato 28 luglio sempre nel Chiostro prima esecuzione mondiale di Intabolatura I, concerto per violino e pianoforte opera appositamente composta per Pietrasanta in Concerto 2012 da Jorge Bosso, compositore argentino. L’opera sarà eseguita dalla pianista argentina Karin Lechner e da Michael Guttman accompagnati dai Cameristi del Maggio. Nella stessa serata il geniale Nestor Marconi virtuoso bandoneonista compositore di tango e ultimo dei grandi, ritorna al festival dopo il successo della scorsa edizione con versioni orchestrali di tango argentino tra cui le sensuali composizioni di Piazzolla.\r\n\r\nAppuntamento imperdibile quello di domenica 29 luglio che vedrà protagonista Salvatore Accardo uno dei miti del concertismo odierno, violinista prodigioso per doti tecniche e capacità interpretative, uno dei maggiori talenti violinistici del ‘900. Accardo consegnerà il premio Musica Viva 2012 per un giovane talento italiano a Sophie Pacini (madre tedesca e padre di Seravezza) vincitrice dell’edizione 2012, che suonerà al fianco di Accardo con i Cameristi del Maggio Musicale Fiorenetino e Michael Guttman, uno dei più famosi concerti di Mozart il Jeune homme, oltre a musiche tratte dal un repertorio di Paganini e Piazzolla.\r\n\r\nIl gran finale, il 30 luglio, sarà assicurato dal violista russo Yuri Bashmet affiancato dai Solisti di Mosca, compagine da lui stesso fondata, probabilmente la migliore orchestra d’archi al mondo in un repertorio che spazia da Shostakovich, Cajkowskij e Kancheli: secondo il New York Times si tratta del più grande musicista del mondo. Con il suo virtuosismo, la sua energia e personalità, Yuri Bashmet ha dato alla viola una nuova importanza nella vita musicale. Bashmet è considerato una vera e propria leggenda.\r\n\r\n \r\n\r\n“Intorno alla rassegna – afferma il sindaco Domenico Lombardi – c’è grande entusiasmo: il maestro Guttman ci riserva ogni anno grandi serate musicali e questa edizione presenterà incontri del tutto eccezionali”.\r\n\r\nCome lo scorso anno sarà agevolata la partecipazione dei residenti del Comune di Pietrasanta che, presentando un documento, potranno ricevere sconti sul prezzo del biglietto.\r\n\r\nIl festival Pietrasanta in concerto è un’iniziativa dell’Associazione Musica Viva realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta e con il supporto organizzativo della Fondazione La Versiliana. I biglietti ( da 25 a 80 Euro)  potranno essere acquistati sul sito www.laversilianafestival.it e in tutto il circuito di Ticketone (www.ticketone.it), al Teatro Comunale di Pietrasanta negli orari di apertura del cinema e presso la biglietteria della Versiliana ( viale Morin, 12 – Marina di Pietrasanta)\r\n\r\nLa mostra STRADIVARIAZIONI – STRADIVARIATION\r\n\r\nPer tutta la durata del Festival sarà anche possibile visitare nella sala delle Grasce nel Chiostro di Sant’Agostino la mostra fotografica Stradivariazioni. Foto, pittura o musica? Di Marc-Henri Cykiert che per i suoi scatti si è ispirato ai grandi maestri della pittura per far vibrare il colore di questi strumenti meravigliosi restituendo loro l’aura musicale, sensuale ed espressiva.\r\n\r\nIl ritmo delle forme, l’armonia, i contrasti e l’equilibrio provengono dalla sua esperienza di compositore. Al tempo stesso, si tratta di fotografia tradizionale su negativo medio formato.\r\n\r\nSoggetti delle istantanee saranno strumenti e archetti classici: Stradivari (Cremona), Guarneri (Cremona), Vuillaume (Parigi), Gaulard (Mirecourt), Bernard (Liegi), Peccate (Parigi)\r\n\r\n \r\n\r\nFonte: Fondazione La Versiliana per Pietrasanta in Concerto\r\n\r\nFoto: Emma Leonardi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here