Home Libri Connelly torna in Italia

Connelly torna in Italia

86
SHARE

Martedì 19 giugno alle 21.00 Michael Connelly leggerà un suo testo inedito\r\n\r\nal Festival internazionale di Roma – letterature, presso la Basilica di Massenzio\r\n

 

\r\nAncora lui. Ancora Michael Connelly. E ancora Harry Bosch. Nel caso più urgente, feroce, intimo e pericoloso della sua vita: Il respiro del drago, “la più lacerante indagine di Bosch”, secondo Booklist (Starred Review). Perché qui Bosch non è solo il detective della omicidi dell’LAPD che ben che conosciamo, ma anche e prima di tutto un padre messo a dura prova. È lo stesso Connelly ad avvertirci che “il libro, questa volta, esplora il lato più vulnerabile di Bosch”. \r\n\r\nIn un piccolo negozio di liquori una rapina finisce in omicidio: un caso che Harry si prende a cuore perché la vittima, un commerciante cinese immigrato da anni negli Usa – tale John Li -, era una sua vecchia conoscenza. Le indagini suggeriscono un collegamento con la mafia cinese, ma Bosch ha appena il tempo di fare i primi accertamenti che deve volare oltre il Pacifico. Sul cellulare, infatti, riceve un video scioccante: a Hong Kong qualcuno ha preso in ostaggio sua figlia Madeline, tredici anni, che vive là con la madre. Ora Bosch è solo contro tutti e un pensiero si impone sugli altri: il video è un chiaro avvertimento. Il caso e la scomparsa di sua figlia potrebbero essere connessi… \r\n\r\nPubblicato per il mercato anglosassone nel 2009, 2° posto nella New York Times Bestseller List, 4 stelle su Goodreads, Nine Dragons (Little Brown), questo il titolo originale, è la 15° prova di Bosch che “tenace come sempre, è ancora più formidabile nel ruolo di padre protettivo”, scrive il Publishers Weekly. Connelly questa volta lo trascina fino a Honk Kong, in una 39 ore di ricerca che è “è puro materiale thriller”: parola di New York Times che non ha dubbi e aggiunge “Diciamo che quando uno scrittore è bravo può fare quello che vuole”. Sottinteso, anche portare il suo miglior detective – individuo essenzialmente stanziale che raramente si muove da Los Angeles – fino in Cina come poliziotto e come padre, in una Hong Kong conneliana che è “viva di suoni ed odori, densa di gente e palazzi”, come scrive The Globe and Mail. L’ennesimo punto portato a casa dall’accoppiata Connelly-Bosch per il 21° lavoro dello scrittore, “uno schietto thriller d’avventura”, secondo The Indipendent, con ottime recensioni anche su: Los Angeles Times, Kirkus Reviews, Time, Bookreporter. \r\n\r\n \r\n

    \r\n

  • Michael Connelly ha scritto oltre venti romanzi, bestseller in tutto il mondo (50 milioni di copie vendute) e vincitori di numerosi premi letterari, tutti editi in Italia da Piemme. Nel 2010, in occasione del ventennale dell’edizione del Courmayeur Noir in Festival, Connelly ha ricevuto il “nobel” per la letteratura mistery, il Raymond Chandler Award, vinto in passato da grandi del genere quali John Grisham, Scott Turow, Elmore Leonard, Frederick Forsight.
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Il suo primo romanzo, La memoria del topo (The Black Echo), è stato pubblicato negli Stati Uniti nel 1992 e ha vinto il Premio Edgar come miglior romanzo d’esordio, giudicato dal consiglio dei “Mistery Writers of America”.
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Il regista Brad Furman ha portato sullo schermo Avvocato di difesa in cui Mickey Haller ha il volto di Matthew McConaughay.
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Nel 2007 Connelly è stato ospite al festival di Mantova, protagonista dell’incontro che ha riunito alcuni tra i più grandi nomi del thriller: Dennis Lehane, George Pelecanos e Robert Crais.\r\n
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Oltre all’Edgar Allan Poe Award, Connelly ha ottenuto numerosi riconoscimenti letterari: Antony Award, Macavity Award, Nero Award, Barry Award, Maltese Falcon Award (in Giappone), Grand Prix (in Francia), il Premio Bancarella in Italia nel 2000 per Il Ragno e molti altri.
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Nel 2003 e nel 2004 Connelly è stato presidente dell’associazione “Mystery Writers of America”.\r\n
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • Nel 2002, Clint Eastwood ha diretto e interpretato Debito di sangue, film tratto dall’omonimo libro di Connelly.
  • \r\n

\r\n

    \r\n

  • È stato uno dei creatori, autori e consulenti alla produzione di Level 9, una fiction televisiva su una squadra d’intervento speciale che combatte la criminalità informatica, apparsa sulla rete UPN nell’autunno del 2000.
  • \r\n

\r\nDa Honk Kong, Connelly parla del libro\r\n\r\nMichael Connelly\r\n\r\nNegli Stati Uniti è ormai un fuoriclasse, tanto che il «New York Times» gli tributa sempre il massimo degli onori, con il primo posto in classifica per ogni suo nuovo thriller. L’Italia lo ha accolto con grande entusiasmo fin dal suo primo libro, La memoria del topo: qui fa la sua comparsa il detective Harry Bosch, indimenticabile protagonista di 15 dei suoi romanzi, tra cui Il ragno, vincitore nel 2000 del Premio Bancarella. Da Debito di sangue è stato tratto il film diretto e interpretato da Clint Eastwood. Con Il Poeta, uno dei suoi libri più amati, crea il personaggio di Jack McEvoy, il reporter di nera che ritroviamo ne L’uomo di paglia. Avvocato di difesa e La lista invece ruotano intorno a un nuovo, riuscitissimo protagonista, l’avvocato Mickey Haller, che nel film The Lyncoln Lawyer ha il volto di Matthew McConaughey.Tra le presenze eccellenti di due edizioni del Festivaletteratura di Mantova, nel 2010 Connelly è stato ospite d’onore al Noir in Festival di Courmayeur, dove ha ricevuto il Raymond Chandler Award.\r\n\r\n \r\n\r\nSito ufficiale www.michaelconnelly.com \r\n\r\n\r\n

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here