Home Ambiente Legambiente: in cammino nella marcia Perugia – Assisi

Legambiente: in cammino nella marcia Perugia – Assisi

154
SHARE

Per la Pace e contro tutte le ingiustizie nel mondo, ma anche contro quelle che tante persone subiscono in Italia, compresi gli immigrati che arrivano a Lampedusa cercando di sfuggire alla guerra, alle persecuzioni e alla miseria dei loro Paesi.\r\n\r\nLa Marcia della Pace compie cinquant’anni e questo importante anniversario rappresenta un’occasione preziosa per Legambiente di tornare a essere protagonista del cambiamento e di rimettere al centro delle sue azioni i valori della nonviolenza, della giustizia, della libertà, della pace, dei diritti umani, della responsabilità e della speranza. Per questo l’associazione del Cigno Verde, domenica 25 settembre, si metterà in cammino verso Assisi insieme a tutte le associazioni che fanno parte della Tavola della Pace, con una grande delegazione proveniente da tutta Italia, riaffermando la propria voglia di partecipare alla costruzione della pace.\r\n\r\n“La Marcia della Pace – ha dichiarato il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – rappresenta da sempre un appuntamento importantissimo per testimoniare l’opposizione alla guerra e a ogni forma di repressione della voglia di libertà e democrazia nel mondo. Voglia che sta crescendo in molti Paesi a partire dal Mediterraneo e dal Medio Oriente. La via maestra per eliminare i conflitti – ha aggiunto il presidente di Legambiente – è ridurre le disuguaglianze nel mondo, partendo innanzitutto da casa nostra e consentire l’accesso alle risorse naturali, come l’acqua, che in una fase di cambiamenti climatici come quella che stiamo vivendo, diventano sempre più scarse e preziose”.\r\n\r\nLegambiente ribadisce dunque che la pace si costruisce anche proteggendo l’ambiente e contrastando il modello di sviluppo basato sulle fonti fossili e lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali, responsabile della crisi climatica e economica.\r\n\r\n“Intere popolazioni e di vasti territori, in particolare del Sud del mondo – ha dichiarato Maurizio Gubbiotti, coordinatore della Segreteria nazionale di Legambiente – stanno pagando il prezzo drammatico dei mutamenti del clima. L’innalzamento delle temperature, del livello del mare e dell’intensificazione di fenomeni meteorologici estremi sta costringendo milioni di persone ad abbandonare le proprie terre, spesso già martoriate dalla guerra e dalla carestia. I paesi più ricchi non possono continuare a ignorare questa situazione e la marcia di domenica prossima rappresenta una chance importante per riattivare la mobilitazione e il protagonismo, soprattutto dei giovani per costruire la pace nel mondo, unica possibilità di sopravvivenza per tutti e di sconfitta delle ingiustizie”.\r\n\r\nAlla Perugia – Assisi Legambiente marcerà anche per i diritti e il futuro dei tantissimi immigrati che continuano a sbarcare sull’isola di Lampedusa e soprattutto dei minori costretti a vivere reclusi e a dormire all’aperto e in condizioni igienico-sanitarie a dir poco critiche.\r\n\r\nLa delegazione nazionale di Legambiente porterà al corteo anche una corda di circa 400 metri di lunghezza che attraverserà Perugia e arriverà fino al palco di Assisi come testimonianza di condivisione e solidarietà tra i popoli. Una corda sulla quale artisti, personalità e cittadini hanno impresso il segno delle loro molteplici esperienze e che sarà stretta da tante mani durante il percorso per dimostrare al mondo che si può e si deve lavorare insieme per uno sviluppo solidale nel rispetto delle diverse provenienze, non solo geografiche ma anche culturali. Il progetto “Accordo di Pace” ideato da Simona Sarti è realizzato dal “Movimento Artistico Arte per” con lo scopo di promuovere la cultura della pace.\r\n\r\nIn preparazione della Marcia, il 23 e il 24 settembre, a Campello sul Clitunno, si terrà “Castelli di Pace”, il Festival dei piccoli comuni impegnati a diffondere la cultura della pace, attraverso l’adozione di pratiche all’insegna della sostenibilità energetica. Alla Perugia Assisi “Castelli di Pace” porterà anche la ‘brandamaglia della pace’ tessuta collettivamente con lane e colori iridati in una maratona fatta durante i due giorni del Festival.\r\n\r\nAlla 50esima edizione della Marcia della Pace Legambiente porta anche cinque semplici consigli perché la storica camminata per la Pace sia anche un viaggio sostenibile e di poco impatto sull’ambiente.\r\n\r\nViaggia pubblico o collettivo, per raggiungere Perugia scegli il treno, il pullman o un altro mezzo di trasporto pubblico e se non puoi rinunciare all’auto, organizza il car pooling: condividi il viaggio con altre persone e dividi le spese. Alleggerisci lo zaino ma non svuotarlo, la carta del panino e le bottigliette di plastica, portale con te alla meta, dove potrai metterle nei bidoni della raccolta differenziata. Dissetati riciclando, per rinfrescarti lungo il percorso, cerca fonti di acqua potabile e riempi la tua borraccia. Allo stesso modo, riutilizza più volte la bottiglietta d’acqua minerale che hai comprato al bar. Porta solo buste bio, i sacchetti di plastica sono definitivamente out. Dal 1 gennaio 2011 gli shopper non biodegradabili nel nostro Paese sono vietati per legge. Cambia stile e scegli le sporte in tela. Non lasciare “segnali di fumo”, lungo il tragitto non gettare mozziconi di sigaretta. Munisciti di porta cicche da tasca. Il tempo di degrado a terra di un filtro va dai tre ai quindici anni.\r\n\r\nPer domenica 25 settembre Legambiente ha chiamato a raccolta tutti i suoi soci e per facilitare la partecipazione, ha organizzato, da molte delle sue sedi in tutta Italia, trasferimenti verso Perugia con diverse modalità. Saranno tre i punti di incontro predisposti da Legambiente per domenica 25 settembre:\r\n\r\n- Giardini del Frontone. Dalle ore 7,00 alle 7,30\r\n\r\n- Ipercoop di Collestrada, in via della Valtiera 181, fino alle ore 9,30\r\n\r\n- Santa Maria degli Angeli-Assisi, a lato della grande Basilica. Qui ci sarà anche un ludobus e una postazione fissa de La Nuova ecologia che trasmetterà la Marcia in diretta su www.lanuovaecologia.it. Questo appuntamento è particolarmente adatto a famiglie con bambini e/o anziani che possono agevolmente unirsi al corteo e percorrere gli ultimi 6-7 km che separano Santa Maria degli Angeli dalla Rocca Maggiore di Assisi punto di arrivo della Marcia. L’arrivo del corteo a Santa Maria degli Angeli è previsto intorno alle ore 13,00/13,30.\r\n\r\nPer i dettagli www.legambiente.it\r\n\r\nFonte: Ufficio stampa Legambiente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here