Home Musica Stefano Zeni: Passaggi circolari

Stefano Zeni: Passaggi circolari

79
SHARE

Da giovedì 15 settembre sarà disponibile nei negozi tradizionali, su iTunes e negli altri digital store, “PASSAGGI CIRCOLARI” (YVP MUSIC), il nuovo disco del violinista e compositore STEFANO ZENI. Insieme a lui nel disco suonano Guido Bombardieri (sax), Antonio Prencipe (piano), Davide Dejana (basso), Joe Damiani (batteria) e Maurizio Giannone (percussioni). Partecipano, inoltre, come ospiti Ellade Bandini (batteria), Mario Arcari (oboe), Eros Cristiani (fender rhodes & synth), Diego Maggi (fender rhodes & synth) e Massimo Zeni (sequencer ed effetti elettronici).\r\n\r\nIl disco “PASSAGGI CIRCOLARI”, ideato e arrangiato da STEFANO ZENI, raccoglie undici tracce strumentali i cui temi sono strutturati su ritmi dispari, cicli ritmici e contrappunti melodici, un mondo sonoro molto vicino a quello di Jean Luc-Ponty, Mauro Pagani, Pat Metheny e gli Area.\r\n\r\n“Sia umanamente che musicalmente questo album è frutto di incontri, ascolti, passioni e riflessioni che hanno segnato la mia vita sino a oggi. L’esistenza è nel suo complesso punteggiata da una miriade di passaggi che conducono da una fase all’altra attraverso essa; questi passaggi possono essere lineari o circolari. La circolarità della vita, della storia, dell’universo e della musica guarda al futuro non dimenticando mai le proprie origini.\r\n\r\nMi piace pensare di abbattere le barriere tra i generi musicali miscelando semplici melodie con la spontanea freschezza dell’improvvisazione jazz, la raffinatezza ritmica della fusion e il calore della world music.”\r\n\r\nIl disco è prodotto dall’etichetta tedesca YVP MUSIC, mentre la produzione artistica e gli arrangiamenti sono a cura di STEFANO ZENI. L’intero album è stato registrato presso BLUEFEMME STEREOREC di Montirone (Bs), mixato e masterizzato da Marco Franzoni, l’artwork è firmato Dharma Ferrari mentre le fotografie sono di Andrea Leoni.\r\n\r\nNato a Milano il 30 dicembre 1974, STEFANO ZENI si diploma in violino presso il conservatorio di Trento nel 1997 guidato da Elena Laffranchi. Nell’estate del 1999 frequenta i seminari senesi di musica jazz con Bruno Tommaso e Gianluigi Trovesi. Nel 2004 si diploma in musica Jazz presso il conservatorio di Brescia sotto la guida di Corrado Guarino.\r\n\r\nMusicista, compositore e arrangiatore, si esibisce in diverse formazioni di musica moderna, jazz, fusion, etnica, cantautorale, classica e folk. Negli anni ha suonato a fianco di numerosi musicisti, tra i quali Sandro Gibellini, Pier Michelatti, Fulvio Sigurtà, Mauro “Otto” Ottolini, Roberto Bonati, Roberto Dani, Beppe Caruso, Kyle Gregory, Giulio Visibelli e Riccardo Tesi. STEFANO ZENI, inoltre, volge il suo interesse ad altri strumenti, imparando a suonare anche la viola, il bouzouki, il mandolino e il dijdgeridoo.\r\n\r\nAttualmente collabora con Ellade Bandini, Mario Arcari, Giorgio Cordini, Eros Cristiani, Antonio Prencipe, Guido Bombardieri, Vincenzo “Titti” Castrini, la Compagnia della Vocata, Corimè, Isaia & L’Orchestra di Radio Clochard. STEFANO ZENI ha composto, registrato e rappresentato, con la flautista Angela Citterio, la commedia musicale “La Piana delle Anguane” su testo di Raffaella Benetti.\r\n\r\nFonte: Parole & Dintorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here