Home Arte Forte dei Marmi: la mostra di Vittorio Corsini dal 4 agosto

Forte dei Marmi: la mostra di Vittorio Corsini dal 4 agosto

157
SHARE

La mostra personale di Vittorio Corsini “qualcosa accade” curata da Enrico Mattei si inaugurerà al Fortino di Forte dei Marmi in Versilia (Lucca) il 4 agosto alle 18.30 e rimarrà allestita fino al 4 settembre. L’esposizione è stata realizzata da l’Assessorato alla cultura del comune di Forte dei Marmi e dalla galleria Claudio Poleschi Arte Contemporanea di Lucca.\r\n\r\nVittorio Corsini è originario di Cecina (LI) dove è nato nel 1956 e vive e lavora tra Firenze e Milano. Ha compiuto studi storico-artistici all’Università di Pisa e ha iniziato la sua attività espositiva alla fine degli anni ’80 privilegiando come mezzi espressivi la scultura, l’installazione ed il disegno. Nel corso degli ultimi anni l’artista ha progettato interventi nello spazio urbano di diverse città italiane realizzando giardini, allestimenti nelle piazze e fontane. Ha realizzato anche opere – evento con la diretta partecipazione del pubblico. I suoi lavori sono stati esposti in mostre personali e collettive a Milano, Roma, Firenze,Siena, Lucca, Bologna, Prato, Pistoia, Genova, Venezia. Attualmente è presente con la sua installazione “xenia” al Museo di arte contemporanea di Roma (MACRO).\r\n\r\nCorsini utilizza materiali eterogenei come vetro, plastica, ferro, corda, legno, plexiglass,fibre ottiche e acciaio per realizzare sculture e installazioni essenziali nella forma che richiamano gli oggetti di uso quotidiano ma di grande impatto visivo ed in grado di suscitare emozioni e riflessioni nel pubblico su alcuni temi cari all’artista come il rapporto fra l’uomo e lo spazio e la casa vista non solo come luogo custode dell’intimità ma come spazio aperto all’esterno, alla società, alle ispirazioni, alla conoscenza. Nella mostra “qualcosa accade” allestita al Fortino si potranno ammirare alcuni dei lavori realizzati negli ultimi anni come le installazioni dedicate agli oggetti della vita quotidiana, che vengono scomposti, rielaborati e talvolta attraversati da giochi di luce e le ricerche sulle piante degli edifici di culto.\r\n\r\nIn occasione dell’evento l’artista ha realizzato un opera site-specific che sarà visibile sul bastione del Fortino e collegherà idealmente piazza Garibaldi con il percorso espositivo interno al monumento. Si tratta di una casa dei sogni trasparente che di notte si illuminerà di blu.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Ilogo\r\n\r\n 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here