Home Ambiente WWF: Al via la staffetta referendaria

WWF: Al via la staffetta referendaria

103
SHARE

Al via domani la “Staffetta referendaria” del WWF: il ciclo di iniziative previste in tutta Italia fino al 10 giugno con cui l’associazione chiuderà la propria campagna per i referendum su acqua e nucleare del 12 e 13 giugno. Un tam tam per alimentare l’informazione e il passaparola che culminerà l’8 giugno nei tre appuntamenti nazionali a Roma, Napoli e Milano e che nella Capitale vedrà letteralmente ai nastri di partenza gli attivisti del WWF Lazio per correre in gruppo per le strade del centro sotto lo slogan “Io corro a votare SI’”. Un corteo di bandiere e magliette con i simboli della campagna referendaria, che con urla festanti inviterà passanti e automobilisti a votare Sì il 12 e 13 giugno. Il percorso prenderà il via alle 17.30 proprio dalla sede nazionale del WWF Italia, in Via Po, per poi toccare i punti nevralgici della Città eterna attraverso Via Veneto, Via del Tritone, piazza Montecitorio, corso V. Emanuele. E ancora:largo di Torre Argentina , piazza Venezia, via IV Novembre, piazza della Repubblica, piazza Fiume per poi approdare di nuovo alla sede nazionale del WWF.\r\n\r\nUn flash mob colorato e itinerante il cui appello è rivolto anche ai bikers e ai pattinatori perché “arrivare a votare ai referendum è stata finora una corsa a ostacoli”.\r\n\r\nStesso giorno, stessa ora d’inizio a Napoli. Qui a partire dalle 17.30, a piazza Trieste e Trento, il WWF Campania, in collaborazione con Greenpeace, darà vita ad una catena umana con lo slogan “Diamoci una mano per dire SI’ ai referendum” , che abbracci la fontana di piazza Trieste e Trento, il teatro San Carlo, il Palazzo Reale e piazza Plebiscito. Saranno presenti, tra gli altri, il presidente nazionale del WWF, Stefano Leoni, e il neo sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Tra gli artisti che si esibiranno in piazza, il gruppo musicale “Capone&BungtBangt”, eco-band campana che suona strumenti interamente autocostruiti con materiali riciclati.\r\n\r\nUn convegno dedicato all’informazione sugli scenari energetici, intitolato “Energia: rinnovabili e nucleare”, è invece l’iniziativa del WWF Lombardia che si terrà, a partire dalle 15, presso l’Acquario civico di Milano.\r\n\r\nInterverranno, tra gli altri, Gaetano Benedetto, direttore delle Politiche Ambientali del WWF Italia, Paola Brambilla, presidente del WWF Lombardia, Paolo Giuggioli, presidente del Consiglio degli Ordini degli avvocati di Milano, Alfonso Scarano, analista finanziario indipendente.\r\n\r\nUn’anteprima del momento formativo della “Staffetta referendaria” del WWF in materia di energia si terrà a Roma, il 7 giugno, presso la Parrocchia della natività alle ore 18, con l’incontro “La partita del nucleare – La realtà del grande azzardo”. Ospite di punta sarà Marcel Coderch, ingegnere del Massachusetts Institute of Technology (MIT), tra i massimi esperti in campo energetico che presenterà il suo ultimo libro scritto con Nùria Almiron “Il miraggio nucleare. Perché l’energia nucleare non è la soluzione ma parte del problema“. Interverranno, tra gli altri, Mariagrazia Midulla, Responsabile Clima ed Energia del WWF Italia, Daniele Taffon, portavoce del Movimento Pensiero Meticcio, Vanessa Ranieri, presidente del WWF Lazio e il Monsignor Pietro Sigurani. Dalla Puglia, Il WWF di Bisceglie organizza, alle 19.30 presso l’Auditorium S.Croce, un “Convegno sui quesiti referendari su acqua e nucleare” mentre per il WWF Foggia i referendum del 12 e 13 giugno sono un’occasione per lanciare un appello in favore dell’area della Capitanata, che “potrebbe essere ancora di più direttamente interessata dai terribili rischi di una centrale nucleare in considerazione dell’estrema vicinanza con Termoli dove è ipotizzata la costruzione di uno dei nuovi impianti”.\r\n\r\nSu acqua e cambiamenti climatici, il 9 giugno per il WWF Trieste parlerà Filippo Giorgi, unico scienziato italiano presente nell’organo esecutivo del Comitato Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici IPCC e Premio Nobel per la Pace 2007, ex aequo con Al Gore. L’occasione è l’incontro sul tema “Chiare, fresche e scarse acque: cambiamenti climatici e ciclo idrologico mediterraneo”, che si terrà alle 18 sulla terrazza del Circolo Canottieri Adria di Trieste, sul Pontile Istria. Interverrà anche il biologo Carlo Franzosini, che illustrerà i dati della propria Ricerca sulle modifiche delle temperature del Golfo di Trieste, finanziata dalla Sezione regionale del WWF.\r\n\r\nIl 10 giugno il WWF chiude la campagna referendaria ad Udine, a piazza Venerio dalle 18, con dibattiti, musica e danze popolari, e a Genova, a Piazza Matteotti dalle 16, con biclettata, ludobus e giocoleria per bambini e, in serata, spettacoli di capoeira, esibizione dei Fratelli di Soledad, “Vito e le orchestrine”, Coro Karabà e altri artisti.\r\n\r\nFonte: ufficio stampa WWF Italia\r\n\r\n 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here