Home Musica Fabio Milella: “Chi fa da sé fa per tre” è il suo...

Fabio Milella: “Chi fa da sé fa per tre” è il suo disco d’esordio

82
SHARE

Pubblicato da Carosello Records e distribuito da Artist First, martedì 3 maggio esce “CHI FA DA SÉ FA PER TRE” (in vendita nei negozi tradizionali, su iTunes e negli altri negozi digitali), disco d’esordio del cantautore barese FABIO MILELLA.\r\n\r\nNello stesso giorno inizierà la programmazione radiofonica di “DISPETTO”, primo singolo estratto dall’album. Il brano è una storia simpatica di una coppia che scoppia. Ispirandosi alla fine di tante relazioni prive di fondamenta, Milella con “DISPETTO” ironizza fino all’esasperazione i comportamenti comuni delle donne e degli uomini.\r\n\r\n“CHI FA DA SÉ FA PER TRE” si compone di 6 brani in cui il cantante pugliese recupera le sonorità degli anni ’60 per mescolarle con i moderni suoni elettronici, con la voglia di raccontare e raccontarsi in modo semplice e leggero.\r\n\r\nL’ironia è infatti l’asse portante della scelta artistica di FABIO MILELLA, che decide di mettersi in gioco prendendosi in giro e raccontando col sorriso realtà comuni a tutti come i rapporti di coppia, la famiglia e il precariato.\r\n\r\n“CHI FA DA SÉ FA PER TRE” è nato dalla voglia di FABIO MILELLA, autore di musica e testi insieme a Luigi Rana (produttore artistico e arrangiatore del disco), di tornare indietro nel tempo per recuperare la magia degli anni ’60, “anni in cui la gente aveva bisogno di sognare, di ridere e divertirsi – afferma Fabio Milella – la stessa voglia di cui c’è bisogno ora”.\r\n\r\nQuesta la tracklist di “CHI FA DA SÉ FA PER TRE”: “Dispetto”, “Mentre il Sole Sorge”, “Chi Fa Da Sé Fa Per Tre”, “La Mia Gelosia”, “Marina” e “Voglio andare”.\r\n\r\nFabio Milella nasce il 5 settembre 1978 a Bari. La sua passione per il canto si vede subito dall’età di due anni, quando si diletta a cantare con il papà nel salotto di casa. A nove anni comincia a strimpellare il pianoforte, lasciando immediatamente la musica classica per dedicarsi alla musica leggera e soprattutto alle lezioni di canto: la sua vera grande passione. Subito dopo le scuole medie si iscrive al Liceo Classico di Bari e influenzato dagli studi umanistici comincia a scrivere e comporre canzoni già all’età di quattordici anni. Dopo anni di gavetta nei locali pugliesi incontra il produttore Luigi Rana (tra i suoi vari lavori nel 2004 è produttore-autore del brano “Sei la vita mia” cantata da M. Rosini a Sanremo categoria Big, produce per la Walt Disney la sigla del film “Il libro della giungla 2” di cui è autore del testo, superando la selezione fra 40 arrangiatori di tutto il mondo). Nel 2008 Fabio Milella e Luigi Rana scrivono e producono il brano “Dispetto” presentandolo alle selezioni del Festival Sanremo 2009. Il brano supera le selezioni e successivamente Fabio viene chiamato a Roma per sostenere le audizioni in via Asiago, dove riceve i complimenti da parte di Paolo Bonolis. A giugno 2009 Fabio Milella e Luigi Rana producono e scrivono il brano “Mentre il sole sorge” presentandolo come inedito a Sanremolab 2009. Fabio Milella supera tutte le selezioni del concorso arrivando sino alla fase finale che si svolge nel Teatro del Casinò di Sanremo. A gennaio 2010 il brano “Mentre il sole sorge” viene selezionato tra 450 brani ed entra tra i 18 brani pubblicati nella Compilation ufficiale di Sanremolab 2009. Il 19 settembre il cantautore pugliese Fabio Milella si esibisce al Moa – Music On Air (Salone della musica in programma a Cernobbio e Como dal 17 al 19 settembre), durante la giornata conclusiva della manifestazione, prima del concerto di Davide Van De Sfroos con i suoi ospiti. Fabio Milella è attualmente impegnato con il suo gruppo, formato da 5 elementi (Joe Dedda alla chitarra, Tom Crudele al basso, Francesco Giancaspro al piano/tastiere e Vito Grazio alla batteria) con il quale porta in giro i suoi brani inediti, nonché canzoni e medley riarrangiati degli anni ’60 tra cui “Il geghege”, “Amore disperato”, “Il ballo di Simone”, “Una fetta di limone”, “Nessuno mi può giudicare”, “Tintarella di luna” ed altri.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Parole & Dintorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here