Home Libri “Ti ascolto” di Federica De Paolis tradotto in Spagna, Germania e Francia

“Ti ascolto” di Federica De Paolis tradotto in Spagna, Germania e Francia

118
SHARE

In questi giorni la casa editrice Bompiani ha venduto i diritti del romanzo Ti ascolto di Federica De Paolis all’editore spagnolo Siruela, che si aggiunge, dunque, alla casa editrice francese Grasset e a quella tedesca Knaus Verlag (gruppo Random House).\r\n\r\nIl romanzo che ha inaugurato, nel gennaio 2011, la nuova collana di narrativa “Stati mentali”, è una variazione sul tema Una finestra sul cortile e incrocia un tema di grande attualità: le intercettazioni e il problema morale che sollevano. La storia racconta di Diego Tribeca, un quarantenne sradicato che da anni gira il mondo scrivendo guide turistiche per Lonely Planet, che è costretto a rientrare in Italia per un intervento chirurgico, si stabilisce nell’appartamento lasciato libero dalla sorella maggiore Sonia e scopre che quando il telefono squilla può ascoltare le conversazioni telefoniche di tutto il condominio. Il palazzo diventa un microcosmo di incomunicabilità, di amori che non tornano, di traumi insuperabili, racconti di ragazzine anoressiche e giovani alle prese con aborti, tumori e tradimenti. Anziché far riparare il guasto, Diego si mette ad ascoltare le telefonate di tutte, diventandone poco a poco dipendente: si innamora di una, salva dall’anoressia un’altra, fugge con una terza dopo aver scoperto inquietanti segreti sulla propria famiglia. Il protagonista sembra aver fortuna con le donne perché sa ascoltarle, loro non sanno quanto lui le ascolti.\r\n\r\n“Federica De Paolis disegna il deserto dei sentimenti e una solitudine molto più dolorosa dei problemi che i suoi personaggi si trovano ad affrontare.”\r\n\r\nPaolo Fallai, Il Corriere della Sera\r\n\r\n“Davvero Ti ascolto è un bel romanzo di oggi, perché è un romanzo compiutamente androgino.”\r\n\r\nMaria Serena Palieri, L’Unità\r\n\r\nFederica De Paolis, dopo aver scritto di cinema per riviste specializzate ed essersi occupata di dialoghi per i doppiaggi dei film, nel 2008 ha iniziato a insegnare sceneggiatura all’Istituto Europeo di Design. Collabora con l’inserto domenicale di “Liberazione” e ha pubblicato con Fazi, Lasciami andare (2006) e Via di qui (2008).\r\n\r\nUfficio Stampa Bompiani: Alba Donati – Davis & Franceschini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here