Home Cinema Due chiacchiere con… Roberta Poiani

Due chiacchiere con… Roberta Poiani

95
SHARE

Incontriamo Roberta Poiani ideatrice della scuola di cinema  Artists House di Roma\r\n\r\nQuando nasce l’idea della scuola di cinema?\r\nHo fondato la mia prima scuola di cinema nel 1993, insieme a vari professionisti del settore. Fin da allora la nostra attenzione principale è stata rivolta alla scoperta e all’affinamento del talento dei giovani, ma anche allo sviluppo di forme innovative di didattica e di interdisciplinarietà fra i vari ruoli.\r\n\r\nA chi si rivolge?\r\nOggi come allora, la mia idea di didattica del cinema si rivolge a ragazzi dai 18 ai 28 anni. Rispetto alla mia precedente esperienza didattica, il cui “nucleo” stava in una scuola di regia, ora sperimento una scuola in cui si dà particolare attenzione ai ruoli diversi da quello del regista, oggi servito da una miriade di scuole di impostazione diversa e alcune volte discutibile. Dunque oggi mi rivolgo a giovani di talento e fantasia per introdurli didatticamente a reparti che consentono un veloce e anche entusiasmante sviluppo della propria creatività naturale e a possibilità maggiori di entrare nel reparto per iniziare a lavorare. Mi riferisco a corsi di effetti speciali digitali, scenografia, costumi: tutti settori in cui menti giovani e fresche, anche se ancora in attesa di una formazione professionale, possono trovare immediata soddisfazione nel loro desiderio di esprimersi e di fare apprendistato. Accanto a questi ho aperto anche un corso di produzione cinematografica, dove si può applicare un tipo diverso di fantasia, per metà imprenditoriale e per metà “culturale” in senso lato.\r\n\r\nCineasti si nasce o si diventa?\r\nCi si nasce, almeno per quanto riguarda l’attitudine creativa. Ed è proprio ai giovani che pensano di avere una propensione alla creatività che noi ci rivolgiamo. Ma ci si diventa, studiando: e alla mia scuola di Roma lo si può fare in modo innovativo. A volte si riesce a far fiorire un talento naturale anche in settori a cui egli stesso non penserebbe in prima istanza: per esempio, nel settore dei costumi, si può scoprire un talento nella “sartoria” (lavoro manuale fondamentale per il lavoro sui costumi, sia al cinema che in teatro). Nel reparto scenografia, per fare un altro esempio, c’è spazio espressivo anche nel ruolo dell’ ”attrezzista”, specie per chi possiede anche una sensibilità di tipo manuale.\r\n\r\nQuali corsi proponete?\r\nRiassumendo quanto ti spiegavo prima, per questa primavera inauguriamo un corso di Effetti speciali digitali, e un Laboratorio per costumisti, assistenti e sartoria. Accanto a questi non trascureremo del tutto gli attori, rivolgendoci però direttamente a chi già è provvisto di formazione o di coraggio: faremo infatti un corso breve per imparare ad affrontare un vero provino.\r\n\r\nDal prossimo anno le proposte aumenteranno: dal corso di recitazione “specializzato” (per diventare attori), al corso di scenografia, dal corso di effetti speciali in 3D al corso di produzione. Insomma una vera e propria scuola del cinema, a Roma, integrata e interattiva.\r\n\r\nDove si svolgeranno i corsi?\r\nI corsi-laboratorio, si svolgeranno prevalentemente presso gli Studios di Cinecittà, ma anche in laboratori e studi specializzati esterni.\r\n\r\nChi sono i docenti?\r\nI docenti sono tutti professionisti che operano nel settore e che lavorano da anni sui set cinematografici di tutta Italia e in Europa. Da sempre ho scelto i docenti tra i professionisti con cui divido esperienze cinematografiche. Anche perché solo lavorando quotidianamente nel nostro settore si può essere realmente aggiornati su tecniche, situazioni-tipo, la realtà quotidiana del set, insomma. Troppo spesso le scuole di cinema sono organizzate basandosi su professionisti che nel cinema… ci lavorano poco.\r\n\r\nIl via ufficiale della scuola vera e propria quando?\r\nDal 15 marzo daremo il via a lezioni aperte e gratuite per informare direttamente gli allievi su come sarà il corso da loro scelto.\r\n\r\nIntervista di: Sara Missorini\r\n\r\n

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here