Home Eventi e News Carnevale di Viareggio ecco il programma del fine settimana

Carnevale di Viareggio ecco il programma del fine settimana

133
SHARE

Ricco programma per il fine settimana al carnevale di Viareggio. Il pomeriggio sui viali a mare propone dalle 16.00 alle 17.30 la sfilata delle 11 mascherate in Gruppo mentre il palcoscenico di piazza Mazzini ospiterà dalle 16,30 l’evento CARNEVALE E’ MODA ideato da Sonia Paoli la regina del Carnevale di Viareggio 2011 e organizzato dalla Fondazione Carnevale. Un sfilata di moda, condotta da CLAUDIO SOTTILI, che si svilupperà in 2 parti nella prima parte una vera e propria sfida tra stilisti marina-ripa-di-meana1emergenti che presenteranno in gara costumi originali ispirati a svariati temi mentre nella seconda parte la Giuria composta da rappresentanti della stampa e della Fondazione Carnevale decreterà il vincitore. Il defilé sarà intervallato dall’esibizione dei ballerini della Scuola di ballo Flash Dance Revolution.\r\nAlla GAMC sabato 5 marzo ore 17,00 Marina Ripa di Meana presenta il suo ultimo lavoro editoriale scritto con la giornalista Gabriella Mecucci dedicato Virginia Agnelli, madre dell’Avvocato e dei suoi sei fratelli e pubblicato da Minerva Edizioni. Definita donna anticonvenzionale, mondana e bellissima ma anche impegnata per salvare Roma durante la Seconda Guerra Mondiale.Ed è l’incubo del conflitto mondiale a fare da sfondo alle vicende racconto, quando nel febbraio del 1944 in seguito all’Armistizio di Cassibile e la fuga del re Vittorio Emanuele III, Roma fu invasa dai tedeschi e dai fascisti prima come città aperta e subito dopo come città occupata.In questo libro si racconta anche dell’Operazione Farnese, in cui il ruolo della nobildonna fu fondamentale per l’incontro tra Papa Pacelli e il Comandante Supremo delle SS Karl Wolf quando preoccupata delle distruzioni che incombevano su Roma. Si racconta della cena con il colonnello Dollmann che fu convinto da Virginia a intercedere con Wolfmann per la resa dei tedeschi da Roma e dall’Italia\r\nAlle ore 17.00 alla Cittadella del Carnevale (Sala Barsacchi) apre la Mostra Il Diavolo e l’Acqua Santa omaggio a Eugenio Pieraccini curata da Antonella Serafini. Una retrospettiva che la Fondazione Carnevale dedica al pittore Eugenio Pieraccini a trent’anni dalla sua scomparsa. La vasta cultura visiva consente a Pieraccini di manipolare simbologie e riferimenti creando così dimensioni ironiche e paradossali. Ad una pittura apparentemente ingenua corrisponde dunque una complessa sintesi di giudizio sociale. Pieraccini ci consegna l’immagine dei costumi di una società e delle sue apparenze di cui svela ipocrisie e perbenismo; nelle espressioni fisse dei suoi personaggi, immote, ligie e consone al ruolo, si annida la morte delle loro anime. Pieraccini aveva una estrosità micidiale ed una fantasia prorompente (…) espressione di una genialità forse non ancora sufficientemente compresa ma, indubbiamente, sorprendentemente attuale” tratto dalla presentazione al catalogo di Antonella Serafini\r\n\r\nImpazza il RIONE fino martedì grasso 8 marzo La più rinomata delle Feste rionali compie 40 anni. Venerdì 4 marzo, in occasione dell’avvio del Carnevaldarsena edizione 2011, sarà presentato al pubblico e alla stampa il libro illustrato dal titolo “Quarant’anni di là dal molo – La storia del Carnevaldarsena. Viareggio, 1970-2010”. Il volume, pubblicato dalla Pezzini Editore con il determinante sostegno della Provincia di Lucca, è basato su una ricerca di Chiara Sacchetti e Umberto Guidi, e ricostruisce il cammino della prima e più popolare festa rionale viareggina dalle origini – 20 febbraio 1971 – ai giorni nostri. Gli autori hanno lavorato sull’archivio di Danilo Fedeli, presidente del Carnevaldarsena nei primi dieci anni e su documenti, libri, articoli di giornale e testimonianze dirette dei protagonisti, appositamente intervistati. Andrea Palestini, darsenotto doc, si è adoperato perché il volume diventasse realtà. Tutto il programma su www.carnevaldarsena.it\r\n\r\nDOMENICA 6 marzo\r\nPrima del corso mascherato che si annuncia di straordinaria partecipazione e baciato dal sole che esalterà gli splendidi colori del giganti di cartapesta ( inizio alle ore 15.00 per concludersi alle ore 17.00 ) Il grande palcoscenico di piazza Mazzini (ORE 14.00) IN COMPAGNIA DI CLAUDIO SOTTILI ospita momenti di ottima musica dal vivo con la cantante Marina Peroni che sarà accompagnata da Sandro Giacobbe, attuale allenatore della Nazionale cantanti da lui stesso fondata insieme a Gianni Morandi . Il genovese Sandro Giacobbe trionfò nelle classifiche di vendita soprattutto negli anni’70 con motivi come Signora mia (’74) e Il giardino proibito (’75). Si riafferma negli ’80 con la hit estiva Sarà la nostalgia (’82) e con Primavera (Sanremo’83). Il suo ultimo album si intitola Vuoi ballare? (’09).\r\nIn tribuna e sul carro di apertura madrina del terzo corso mascherato MISS ITALIA Francesca Testasecca, Miss Italia 2010\r\nSembra fatta apposta per essere Miss Italia: così dicono di lei, Francesca Testasecca, nata il primo aprile 1991 a Foligno, dove vive, eletta Miss il 13 settembre in una serata condotta da Milly Carlucci su Raiuno. Ariete ascendente Toro, è alta 1,74, capelli neri e occhi azzurri. Di lei si dice anche: “Davanti all’obiettivo è come Ava Gardner”, “Ha una tipologia di bellezza che non ha tempo. Donne così piacevano negli anni ’50, piaceranno tra un secolo”.\r\nFrancesca è la seconda Miss Italia di origini umbre nella storia del concorso dopo Raffaella De Carolis, eletta nel 1962.\r\nDiplomata all’istituto tecnico turistico, aveva nei suoi progetti quello di fare l’assistente di volo. Aspirazione che, dopo l’elezione, ha accantonato. «Il mio sogno è sempre stato quello di diventare un’attrice. Ora che ho vinto Miss Italia voglio provare a realizzarlo. Studierò sodo per riuscirci», promette la miss. La mamma di Francesca si chiama Martina, il papà Claudio. Ha un fratello, Nicola, di 24 anni, che studia Informatica all’università.\r\nFrancesca ama leggere, in particolar modo libri d’amore, che narrano esperienze di vita: le capita anche di scrivere per esprimere le proprie emozioni. Non ama il calcio e non ha una squadra del cuore: ha giocato per quattro anni a pallacanestro, poi ha scelto il nuoto, ma alla fine ha preferito dedicare tutto il tempo agli studi.\r\nMiss Italia 2010 ha attirato l’attenzione del pubblico e della stampa, oltre che per la sua bellezza, per una particolarità: tre tatuaggi che la rendono la miss più tatuata della storia. Sul fianco sinistro ha due grandi fiori con la scritta ‘Nik’, dedicati al fratello Nicola. Sulla schiena ha altri tranci floreali e farfalle, mentre sulla caviglia un terzo tatuaggio: simboleggiano il legame speciale con la madrina e la migliore amica.\r\nCon Miss Italia Francesca Testasecca, due Miss toscane al Carnevale di Viareggio Silvia Mazzieri, Miss Cinema 2010 È nata a Pisa il 23/02/1993, ma vive ad Abbadia San Salvatore (SI). Alta 1.69 m, ha capelli castani e occhi azzurri. Studentessa liceale, pratica atletica a livello agonistico e si definisce una ragazza testarda e sensibile. Ha partecipato a Miss Italia con la fascia di Miss Sasch Modella Domani Toscana e nel corso della prima serata su Raiuno è stata eletta Miss Cinema, vincendo un contratto di lavoro con la produttrice Rita Rusich, che la ingaggerà nel suo prossimo film. «Ci conto veramente. Il mondo del cinema mi ha sempre interessata».\r\nIlenia Neri, Miss Toscana 2010 Nata a Pontedera (PI) IL 10/07/1992, vive a Perignano (PI). Alta 1,76 m, occhi azzurri, capelli neri, ha un tatuaggio sull’avambraccio destro raffigurante Marilyn Monroe («lo considero simbolo di femminilità, fascino, stile ed eleganza») e un brillantino al dente.\r\n\r\nSi diplomerà quest’anno al Liceo Socio Psico-pedagogico. In futuro potrebbe continuare gli studi per insegnare, ma le piacerebbe anche diventare un’indossatrice professionista.\r\n\r\nSempre domenica 6 marzo ospiti al terzo corso mascherato GRAZIANO SALVADORI , NIKI GIUSTINI, KATIA BENI e CRISTINA DE PIN che annunceranno al pubblico del Carnevale di Viareggio l’inizio delle riprese di un FILM tutto toscano: “Sarebbe Stato Facile” che segna il debutto alla regia di Graziano Salvadori, noto comico toscano.\r\nll cast sara’ composto oltre che da Graziano Salvadori, anche da Niki Giustini, Katia Beni, Naike Rivelli, Alessandro Paci, Gaetano Gennai, Gianfranco Monti, Alessio Nonfanti (Kagliostro), Cristiano Militello e con la partecipazione di Giorgio Panariello, Massimo Ceccherini, Carlo Conti, Novello Novelli oltre ad altri comici toscani. Il film sara’ girato interamente in Toscana tra Firenze, la Versilia e l’Abetone. L’inizio delle riprese e’ previsto per luglio del 2011 e l’uscita nelle sale cinematografiche per novembre 2011.\r\nL’associazione Cinematika si occupera’ della sua produzione ed il tema affrontato sara’ quello delle coppie gay ed il sogno di una propria famiglia.\r\nGraziano Salvadori vuole “denunciare” con questo film, il bigottismo che ancora regna intorno ad una realta’ che e’ quella delle coppie omosessuali destinate a dover ancora affrontare molti tabu’ culturali e il mancato riconoscimento sociale. Sarebbe Stato Facile e’ infatti la storia di due coppie gay, una maschile (Graziano Salvadori/ NIki Giustini) ed una femminile (Katia Beni/Naike Rivelli), per tutti amici fin dalle superiori, ma in segreto compagni di vita che sentono il bisogno di avere dei figli per formare una vera famiglia. L’idea bizzarra di aggirare la legge per ottenere le adozioni, si fa strada pian piano: sposarsi come due coppie ” normali” per ottenere l’affidamento di un figlio ciascuna salvo poi ricongiungersi di nascosto.\r\nDecisi a raggiungere il loro scopo, gli amici celebrano i due matrimoni e vanno a vivere in due villette attigue. Tra normalità di giorno e incontri clandestini di notte, il destino ci mettera’ lo zampino in un finale del tutto inaspettato….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here