Home Eventi e News Cioccolosità. Il cioccolato artigianale da conoscere e degustare a Monsummano Terme

Cioccolosità. Il cioccolato artigianale da conoscere e degustare a Monsummano Terme

80
SHARE

CIOCCOLOSITÀ – La qualità del cioccolato artigianale dall’11 al 13 Marzo a Monsummano Terme (PT).\r\nCioccolato in purezza e tutto da gustare e meditare. Per imparare a conoscere bene quello che viene considerato il “cibo degli dei”è necessario andare nella Chocolate Valley che si trova nella Val di Nievole, nel cuore della Toscana. Qui esiste una forte concentrazione di cioccolatieri, artigiani di altissima qualità, tutti saldamente affermati a livello mondiale. Ed è proprio per questi motivi che, ogni 2 anni, Monsummano Terme (Pt) organizza una golosissima tre giorni chiamata: “CIOCCOLOSITÀ – La qualità del cioccolato artigianale” che quest’anno si svolgerà venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 marzo. Una manifestazione – evento, organizzata direttamente dall’Amministrazione Comunale dal 2000 insieme alla Condotta Slow Food Val di Nievole in coordinamento con Slow Food Toscana. Fin dal suo esordio si è sempre caratterizzata per la sua “diversità” rispetto ad analoghe manifestazioni, troppo spesso riconducibili a semplici “fiere\mercati”. Infatti gli obiettivi della manifestazione sono quelli di valorizzare il cioccolato di alta qualità prodotto da piccoli artigiani provenienti dalle diverse regioni d’Italia in grado di coniugare tradizione ed originalità, rigore produttivo e qualità delle materie prime utilizzate. Grande spazio viene dedicato alla informazione/educazione con mostre e documentazioni sulla storia del cacao, coltivazione e processi di trasformazione, il suo utilizzo e l’educazione alimentare, laboratori del gusto con la partecipazione diretta degli artigiani cioccolatieri, iniziative specifiche per le scuole. Ad esempio è prevista la rappresentazione in prima assoluta di uno spettacolo teatrale appositamente prodotto, grazie all’intervento del Comune, mediante trasposizione scenica dell’opera “Il cioccolato, diario di un lungo viaggio” edito da Slow Food. Un appuntamento importante che sarà preceduto da un’intensa attività di animazione e lettura attuata direttamente nelle scuole cittadine. Inoltre ci sarà la presenza con un suo adeguato spazio, della Fondazione Slow Food per la Biodiversità. L’edizione 2011, vedrà inoltre la presentazione di un manifesto/appello, appositamente pensato per questo specifico prodotto e contenente gli obiettivi fondamentali della filosofia di Slow Food del “buono, pulito e giusto” da sottoporre all’attenzione degli artigiani/espositori presenti. La manifestazione si svolge in locali interamente al coperto; allo scopo viene utilizzata una struttura di notevole prestigio costituita da una storica fattoria medicea risalente al XVIII secolo. Durante la manifestazione i visitatori possono assaggiare e conoscere i vari tipi di “vero”cioccolato, quello realizzato artigianalmente senza aggiunta di grassi vegetali grazie a degustazioni guidate ed acquistare un dolce souvenir da portare ad amici e parenti. Le sedi di degustazione sono situate lungo un percorso che si snoda attraverso gli edifici storici della città e per spostarsi ci sarà un servizio navetta che accompagnerà i visitatori nei vari stand evitando lo “stress da traffico” per trascorrere al meglio una giornata all’insegna del divertimento, ma soprattutto della “dolcezza”.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Agenzia Il Logo\r\n\r\n

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here