Home Televisione Nazzareno Carusi, stasera a Matrix, l’8 marzo uscirà con il suo nuovo...

Nazzareno Carusi, stasera a Matrix, l’8 marzo uscirà con il suo nuovo album “Petrolio”

55
SHARE

Stasera, mercoledì 23 febbraio, il pianista classico NAZZARENO CARUSI sarà ospite di MATRIX (ore 23.30 su Canale 5) per parlare di musica e del suo nuovo disco “PETROLIO”, dalla tracklist del quale eseguirà dal vivo lo Studio op.8 n.2 di Aleksandr Skrjabin.\r\n\r\nAd un anno di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo album, l’8 marzo uscirà il nuovo lavoro discografico del pianista classico NAZZARENO CARUSI. L’album, che si intitolerà “PETROLIO” (Isola degli Artisti/Carosello), conterrà 13 brani della storia della musica classica, magistralmente interpretati dal pianista abruzzese con la preziosa collaborazione di alcuni grandi nomi della musica italiana: da LUCIO DALLA a SIMONA MOLINARI, da FABRIZIO BOSSO a FABRIZIO MELONI e FRANCESCO DI ROSA.\r\n\r\nNAZZARENO CARUSI, pianista classico di fama internazionale, dopo aver suonato in tutti i teatri più importanti del mondo, dal Teatro alla Scala di Milano alla Carnegie Hall di New York, è approdato con grande successo anche al piccolo schermo in diverse trasmissioni televisive, da Zelig a Mattino 5. Qui è riuscito a portare la musica classica fuori dal più tradizionale contesto istituzionale, riuscendo a raggiungere il grande pubblico, come testimoniano gli oltre 40.000 fan registrati sulla sua pagina di Facebook (cifra record per un interprete classico).\r\n\r\n«PETROLIO è un omaggio all’omonimo romanzo incompiuto di Pasolini – spiega NAZZARENO CARUSI – dove l’ingegner Carlo, il protagonista del romanzo, rappresenta lo spirito contradditorio della società, la dualità sottesa all’ordine delle cose, il gusto del paradosso. Ed è proprio lo “sdoppiamento scandaloso”, la voglia di accostare senza paura i capolavori classici ai brani considerati più leggeri (per farne sentire l’incredibile, intima vicinanza e il godimento che ne deriva all’ascolto) ad unire tutte le tracce dell’album».\r\n\r\nQueste le tracce dell’album “PETROLIO”: 1- Aleksandr Skrjabin: Studio (op.8 n.2); 2- Astor Piazzolla: Oblivion (feat. Fabrizio Meloni, clarinetto); 3- Giacomo Puccini: Nessun Dorma (feat. Lucio Dalla); 4- Domenico Scarlatti: Sonata (K.20); 5- Ennio Morricone: Mission (Gabriel’s Oboe) (feat. Francesco Di Rosa, oboe); 6- Johannes Brahms: Ninna Nanna (feat. Simona Molinari), 7- Franz Liszt: Sogno d’Amore (Notturno n.3); 8- Arnold Schönberg: Piccolo Pezzo (op.19 n.4); 9- John Williams: Schindler’s List (feat. Fabrizio Bosso, tromba); 10- Sergei Rachmaninoff: Preludio (op.23 n.2); 11- Ludwig van Beethoven: Bagattella (op.126 n.2); 12- Ennio Morricone: La Leggenda del Pianista sull’Oceano (Playing Love); 13- Frédéric Chopin: Studio Rivoluzionario (op.10 n.12).\r\n\r\nNato a Celano (AQ), sul palcoscenico da quando aveva 10 anni, NAZZARENO CARUSI è stato allievo prediletto di Alexis Weissenberg e Victor Merzhanov, due leggende del pianoforte del Novecento. Ha suonato in tutto il mondo, dal Teatro alla Scala di Milano alla Carnegie Hall di New York, passando per il Téatro Colón di Buenos Aires, la Herbert Zipper Concert Hall di Los Angeles, la Wenston Recital Hall e il Jane Mallet Theater di Toronto, l’Oscar Peterson Theater di Tokyo, la Federation Hall di Melbourne.\r\n\r\nTra gli artisti e le orchestre di profilo internazionale con i quali si è esibito ci sono la Philharmonische Camerata Berlin (Orchestra d’Archi dei Berliner Philharmoniker), il leggendario violoncellista Mischa Maisky, I Solisti del Teatro alla Scala di Milano e il Fine Arts Quartet.\r\n\r\nDal 2001 al 2007 è stato artist-in-residence della Northeastern Illinois University di Chicago.\r\n\r\nHa suonato in duo anche con alcuni dei più famosi cantanti pop italiani: fra tutti Lucio Dalla e Sergio Cammariere. Nel febbraio 2010 ha iniziato una serie di recital teatrali con il celeberrimo critico d’arte Vittorio Sgarbi dal titolo “Discorso a due_Franz Liszt e l’Arte italiana”. Nel dicembre 2009 è stato nominato membro della Commissione Musica dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. È ordinario di Musica da Camera al Conservatorio di Udine.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Parole & Dintorni – Rif. Elena Moretti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here