Home Musica Festival di Sanremo: Roberto Vecchioni, un poeta

Festival di Sanremo: Roberto Vecchioni, un poeta

89
SHARE

Gianni Morandi ha voluto fortissimamente la sua presenza al Festival e ha avuto ragione. Roberto Vecchioni è riuscito a trasmettere forti emozioni, sentimenti sinceri e struggenti raggiungendo la parte più intima di ognuno di noi, come solo i grandi poeti riescono a fare. Il professore, che tutti noi avremmo voluto avere a scuola, ha ammaliato la platea dell’Ariston e i telespettatori. “Chiamami ancora amore” è la canzone che il cantautore Roberto Vecchioni, presenta a Sanremo 2011.\r\n\r\n«Vado a Sanremo per dimostrare, o per ribadire, che la canzone d’autore non può più essere una canzone di nicchia, destinata ai soliti appassionati. Il festival ti consente di arrivare ad un certo numero di persone di ogni età e di ogni formazione. In fondo è un modo per gettare semi dappertutto. Sono sempre stato convinto che ogni espressione d’arte, e quindi anche la canzone, deve cercare codici, registri, canali per penetrare in contesti sempre più ampi. Mi pare che questa sia stata e sia una delle funzioni essenziali della cultura». (Roberto Vecchioni)\r\n\r\nTesto: Chiamami ancora amore\r\n\r\nE per la barca che è volata in cielo\r\n\r\nche i bimbi ancora stavano a giocare\r\n\r\nche gli avrei regalato il mare intero\r\n\r\npur di vedermeli arrivare;\r\n\r\nper il poeta che non può cantare\r\n\r\nper l’operaio che non ha più il suo lavoro\r\n\r\nper chi ha vent’anni e se ne sta a morire\r\n\r\nin un deserton come in un porcile\r\n\r\ne per tutti i ragazzi e le ragazze\r\n\r\nche difendono un libro, un libro vero\r\n\r\ncosì belli a gridare nelle piazze\r\n\r\nperché stanno uccidendo il pensiero;\r\n\r\nper il bastardo che sta sempre al sole\r\n\r\nper il vigliacco che nasconde il cuore\r\n\r\nper la nostra memoria gettata al vento\r\n\r\nda questi signori del dolore\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nChe questa maledetta notte\r\n\r\ndovrà pur finire,\r\n\r\nperché la riempiremo noi da qui\r\n\r\ndi musica e di parole;\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nIn questo disperato sogno\r\n\r\ntra il silenzio e il tuono\r\n\r\ndifendi questa umanità\r\n\r\nanche restasse un solo uomo\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nPerché le idee sono come farfalle\r\n\r\nche non puoi togliergli le ali\r\n\r\nperché le idee sono come le stelle\r\n\r\nche non le spengono i temporali\r\n\r\nperché le idee sono voci di madre\r\n\r\nche credevano di avere perso,\r\n\r\ne sono come il sorriso di Dio\r\n\r\nin questo sputo di universo\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nChe questa maledetta notte\r\n\r\ndovrà pur finire,\r\n\r\nperché la riempiremo noi da qui\r\n\r\ndi musica e parole;\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nContinua a scrivere la vita\r\n\r\ntra il silenzio e il tuono\r\n\r\ndifendi questa umanità\r\n\r\nche è così vera in ogni uomo\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nChe questa maledetta notte\r\n\r\ndovrà pur finire,\r\n\r\nperché la riempiremo noi da qui\r\n\r\ndi musica e parole;\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nIn questo disperato sogno\r\n\r\ntra il silenzio e il tuono\r\n\r\ndifendi questa umanità\r\n\r\nanche restasse un solo uomo\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami ancora amore\r\n\r\nChiamami sempre amore\r\n\r\nPerché noi siamo amore.\r\n\r\nFonte: PRESS OFFICE DANIELA LOMBARDI

2 COMMENTS

  1. Buonasera! Se possibile, mi piacerebbe sapere con precisione a cosa si riferisce la prima strofa della bellissima canzone del Prof. Vecchioni. \r\nInsieme a due amiche, avremmo formulato le seguenti ipotesi:\r\n- un riferimento ai barconi degli immigrati che, talvolta, purtroppo affondano;\r\n- un riferimento ai bimbi non nati, usando la “barca” quale metafora del loro navigare nel liquido amniotico;\r\n- la barca di Peter Pan che vola nel cielo.\r\nQuale sarà il reale significato della strofa?\r\nVi ringrazio e vi saluto cordialmente\r\nNicoletta E. Stagi

  2. Cara Nicoletta, saremo felici di cheiderlo presto al cantautore per soddisfare la tua curiosità e probabilmente quella di molti altri…\r\n\r\nUn saluto.\r\n\r\nLo staff di Dasapere.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here