Home Libri Vicini da morire a Lucca…

Vicini da morire a Lucca…

56
SHARE

La nuova raccolta di Gialli toscani verrà presentata Venerdì 11 febbraio alle ore 17,30 presso la Livreria LuccaLibri in via Garibaldi a Lucca. Presentata dal prof. Luciano Luciani interverranno Giuseppe Previti, Donatella Fabbri, Lucia Bruni, Rossana Giorgi Consorti ed Elena Torre.\r\nÈ un fil rouge che si tinge quasi sempre di rosso sangue quello che attraversa “Vicini da morire”, la raccolta di racconti in uscita per Romano Editore e dedicata ai crimini della porta accanto.È un tema che prende tragicamente spunto dai fatti di cronaca che ogni giorno ci mostrano come molti dei fatti delittuosi più crudi e insoliti avvengano nell’ambito della convivenza sia essa familiare che di vicinato.\r\n\r\nRabbia o paure spesso si insinuano in menti disagiate che vedono nell’altro, il nemico da combattere, colui che si muove ed opera per procurare loro dolore.\r\nIn questo libro sedici delle più brillanti “penne in giallo” legate alla Toscana hanno raccontato storie dove il “cattivo” è molto vicino alla vittima designata: un legame di parentela, una vicinanza abitativa, la condivisione di affari o una vita di coppia.\r\n\r\nStorie con ambientazioni non solo toscane ma che dal territorio prendono spunto per concludersi, in alcuni casi, lontano dalla terra natia. Come il vicino del profondo sud protagonista del racconto di Marco Vichi, la morte che Elena Torre e Anna Marani fanno incontrare al tenente Renardi anche mentre si gode le sospirate vacanze in Croazia, la barriera corallina che si tinge si rosso di Stefano Fiori.\r\nAltre storie si fermano lì, tra le mura domestiche o le strade strette della città, come la strana vicina di casa raccontata da Giuseppe Previti, i dolci vecchietti del piano di sopra di Cristina Bianchi, l’intollerante di Enrico Tozzi, la simpatica nuova vicina di Laura Vignali, e quella matta creata da Giovanna Giorgi Consorti. Alcune attingo nel passato come il gatto Mao di di Lucia Bruni e Donatella Fabbri, o il dirimpettaio nato dalla fantasia di Massimo Sozzi e Riccardo Parigi; altre son vecchie conoscenze dei lettori come lo skipper Corto di Oscar Montani, il commissario Santagati di Jacopo Chiostri e l’Isotta Franceschi di Roberta Re in vacanza sulle montagne pistoiesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here