Home Libri Mille cuori e una Capannina

Mille cuori e una Capannina

148
SHARE

Un libro dedicato alla Versilia e in particolare alla Capannina di Franceschi, il famoso locale di Forte dei Marmi che per molte generazioni è stato un luogo di incontro e nascita di nuovi amori. Un locale dove ballare, cenare, giocare ma non solo, “una casa” che rimane nel cuore alla quale Loretta Grazzini ha voluto dedicare un autentico gesto d’affetto.\r\nLa storia della Capannina è un po’ anche la storia d’Italia e del suo costume per i personaggi che l’hanno frequentata e amata: dagli Agnelli a Balbo, da Malaparte a Edda Ciano, al suo amico Emilio Pucci fino alle presenze dei giorni nostri.\r\nIn queste preziose pagine di storia, Grazzini ha raccolto ricordi di vita vissuta, testimonianze autografe dei tanti personaggi conosciuti: la principessa Elettra Marconi, Madrina del libro, che racconta di suo padre Guglielmo, della nave Elettra, di sua madre, della sua cara amica donna Anna Corsini, una delle prime donne a far parte della Compagnia della Vela; il figlio della principessa, il principe Guglielmo Giovannelli Marconi, che ricorda gli anni Ottanta.\r\n‘Mille Cuori e una Capannina’ è un po’ anche la storia di Loretta Grazzini che con la sua famiglia frequenta la Versilia e la Capannina da generazioni. Parla di sua nonna, dello zio arcivescovo Egidio Lari, Nunzio apostolico, che viveva con loro ed era amico del Cardinale Eugenio Pacelli, che venne eletto Papa PIo XII il 2 marzo del 1939. Ancora oggi i Pacelli hanno la villa e la cabina al Forte dei Marmi.\r\nRicorda le feste al mare della mamma e del babbo Grazzino Grazzini e dei loro tanti amici, dai Marchetti, ai Morescalchi, ai Pazzaglia, il padre e la mamma dell’attuale assessore Davide Ferretti, il prof. Anton Giuliano Pieri con la moglie americana Elisabeth Beverige, in molti si ritroveranno. Usa le sue foto, quelle da sola o con gli amici di Montecatini per illustrare la moda delle varie epoche e le testimonianze. Alberto, Sandra e Donatella Scalabrino, il cugino Ciro Rampolla, Mario Cecchi, Ettore Quirici, e fra gli altri “Il direttore” Mario Bonaccorsi che balla con Loretta alla Bussola. Stupendo il twist con Vieri Parenti!\r\nUna foto rarissima, come tante, è quella di Italo Balbo alle Terme di Montecatini. Si parla degli scandali del Quadrumviro ma a Montecatini, nel 1934, è osannato da tutti e tollerato dal regime. Va per riposarsi e schiva gli incontri ufficiali: al Grand Hotel La Pace tutelano la sua privacy. Quando se ne va lascia solo questo messaggio nell’albo d’oro: eccellente soggiorno.\r\nLa foto di William Holden in Viale Verdi è stata concessa per questo libro dall’attuale proprietà del Grand Hotel la Pace.\r\nNei collage di foto della copertina e in quelli interni, una novità della seconda edizione aggiornata: fra gli altri, troviamo Paola e Bettina Morescalchi, Franca Benvenuti, Francesco Spillman.\r\nEugenio Pancioli e lo zio dell’autrice detto il ‘Sancio’ Giovanni Lari, con le sue stupende auto di lusso (foto in allegato) uscivano la sera assieme anche a Piero Rossi e altri amici con l’allora ‘nipotina’ molto conosciuta nei locali della Versilia, tanto che potevano entrare ovunque gratuitamente. Per questo la chiamarono: Passe-par-tout!\r\nLe foto bellissime di Carlo Maltagliati sono opera della nota fotografa Giovanna Nuvoletti e furono a suo tempo pubblicate su un periodico dell’epoca. La famiglia c’è tutta, ci sono le 5 generazioni (ormai l’autrice è bisnonna), il marito Ing. Guglielmo del Rosso, considerato l’uomo più elegante della Toscana.\r\nGiovanna Nuvoletti parla di suo padre, il conte Giovanni Nuvoletti e di sua madre Adriana Pellegrini, ragazzina estatica e adorante, introdotta dal suo principe azzurro in un mondo dorato concedendo la sua collezione privata di foto preziose che sono state pubblicate per la prima volta in questo libro.\r\nIl marchese Giuseppe Ferrajoli, il principe Camillo Rospigliosi, il Cav. Domenico Savini, raccontano la loro Capannina, come tanti altri e il n.h. Massimo Mercuri da Cepparello, parla di suo nonno, marchese, presente al ‘battesimo’ della Capannina, e delle belle serate odierne con gli amici Lavinia Borromeo, Alessandra e Filippo del Drago, Alberto Litta Modigliani, Umberto Rossi di Montelera, Bettina Furstemberg, Jacopo e Neri Salviati e con tanti altri nobili amici.\r\nIl volume contiene numerose fotografie tratte da archivi pubblici e da collezioni private tra cui quella di Tempestini e Baroni e di Simona Franceschi, figlia di Guido. E, come già detto, moltissime foto di amici dell’autrice di Montecatini. E ancora testimonianze e fotografie di una “tradizione” che ha investito migliaia di persone dall’anno della sua fondazione (1929) ad oggi; testimonianza che il “sogno” di Achille Franceschi, pagato solo quattromila lire, è divenuto patrimonio di molti.\r\nIl volume sarà presentato a Montecatini Terme per il ciclo di appuntamenti “Leggere per pensare” giovedì 16 dicembre alle 17 presso lo stabilimento Terme Excelsior (Salone Storico, Viale Verdi 41). L’incontro sarà condotto da Beatrice Chelli; intervengono l’autrice Loretta Grazzini, l’editore e giornalista Roberta Capanni, l’esperto di Araldica Cav. N.H. Domenico Savini, il presidente Federalberghi Toscana – Unione regionale delle associazioni di albergatori Paolo Corchia, il presidente de ‘La Versiliana Festival’ Manrico Nicolai.\r\nIn occasione della presentazione del volume, sarà proiettata in prima nazionale la rarissima rassegna fotografica presente all’interno del libro. Seguirà un cocktail offerto da Bellini Canella. La serata continua all’Hotel Belvedere (Viale Fedele Fedeli, 10), con una cena ufficiale con le autorità, i relatori e molti amici.\r\nCosto particolare della cena € 25. Per prenotazioni: 0572/70251.\r\n\r\nFonte: Joselia Pisano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here