Home Ambiente Di Caprio dona un milione per la Tigre

Di Caprio dona un milione per la Tigre

76
SHARE

Leonardo di Caprio donerà un milione di dollari al WWF per sostenere le più urgenti azioni di conservazione della tigre ed è atteso allo storico vertice di San Pietroburgo, in cui i capi di Governo dei 13 Stati che ancora ospitano la regina della giungla, insieme al WWF e a importanti istituzioni nazionali e internazionali, potranno dare una svolta al futuro, attualmente a rischio, del carismatico felino.\r\n\r\nIn tutta l’Asia il numero di tigri è crollato dai 100.000 esemplari all’inizio del secolo scorso ai circa 3200 rimasti in natura. E ogni giorno nuove notizie parlano di bracconaggio e di tigri uccise, come l’ultima in India, per i conflitti con l’uomo. Il mondo si aspetta che in questo vertice senza precedenti, presieduto dal primo ministro russo Vladimir Putin in persona, venga definito un Piano Globale per la Conservazione della Tigre con l’obiettivo di raddoppiarne il numero entro il 2022, prossimo Anno della Tigre.\r\n\r\nLeonardo di Caprio nei mesi scorsi ha visitato il Nepal e il Bhutan insieme gli esperti del WWF, ha percorso a dorso di elefante gli habitat della tigre con le squadre antibracconaggio, ha incontrato le comunità locali e ha conosciuto le tecniche di monitoraggio utilizzate dagli scienziati WWF. Di Caprio è stato accanto al WWF per tutto l’anno della tigre, sostenendo la campagna Save Tigers Now con l’obiettivo di raccogliere almeno 20 milioni di dollari per la salvaguardia della tigre.\r\n\r\n“Il violento bracconaggio che colpisce le tigre per il commercio di loro parti e la perdita di habitat dovuta alla deforestazione selvaggia dovuta al commercio del legname, alla produzione di polpa per la carta e di olio di palma che stanno spingendo questa specie, e migliaia di altre, sull’orlo dell’estinzione – ha detto Leonardo Di Caprio – Se non facciamo qualcosa adesso, uno degli animali più simbolici al mondo potrebbe sparire nel giro di poche decadi. Salvando la tigre, possiamo anche proteggere alcune delle antiche foreste tuttora esistenti e migliorare la vita delle comunità locali.”\r\n\r\nI soldi donati da Di Caprio serviranno a supportare le attività di antibracconaggio e a proteggere le aree forestali che il WWF ritiene più cruciali per la conservazione della tigre. Ma tutti possono fare la propria parte dando il proprio contributo e adottando simbolicamente la specie su www.wwf.it/tigre. La Campagna Tigre è la più importante campagna WWF mai dedicata a una specie. I contributi raccolti sosterranno le azioni di sorveglianza 24 ore su 24 contro i bracconieri, le indagini per combattere il commercio clandestino, l’istituzione di nuove aree protette e nuove regole nei Paesi in cui vive la tigre.\r\n\r\n“Ci auguriamo che l’esempio di Di Caprio possa essere seguito a livello nazionale, da tutti i cittadini ma anche da chi può stupirci con aiuti fuori dall’ordinario – ha dichiarato Massimiliano Rocco, responsabile Specie e TRAFFIC del WWF Italia – Basterebbero venti donazioni del genere per costituire la base di un Fondo internazionale per la Tigre, che potrebbe garantire anno dopo anno le risorse necessarie per un’efficace azione sul campo e regalare la conservazione della tigre anche alle generazioni future.”\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa WWF Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here