Home Libri Premio de Sanctis ecco i vincitori

Premio de Sanctis ecco i vincitori

20
SHARE

I vincitori della 2a edizione del Premio De Sanctis per la Saggistica sono:\r\nStefano Agosti, Il romanzo francese dell’Ottocento, Il Mulino\r\n\r\nPremio De Sanctis per la Critica LetterariaGian Luigi Beccaria, Misticanze, Garzanti\r\nPremio De Sanctis per la Linguistica\r\nPiero Boitani, Il Vangelo secondo Shakespeare, Il Mulino\r\nPremio Presidenza del Consiglio dei Ministri per il Teatro\r\nRaffaele Manica con Se il romanziere non racconta storie,\r\n\r\nSaggio introduttivo a Arbasino, Romanzi e Racconti, vol I, I Meridiani Mondadori\r\nPremio per il Saggio breve\r\n\r\nPremiazione\r\n\r\nRoma, Villa Doria Pamphili, 6 ottobre 2010 ore 18.30\r\n\r\nModera Alain Elkann\r\n\r\nAlla fine della cerimonia di premiazione Toni Servillo leggerà alcuni brani tratti da La Tempesta di Shakespeare\r\n\r\nConferenza Stampa\r\n\r\nRoma, Sala stampa di Palazzo Chigi, 6 ottobre 2010, ore 12.00 con i vincitori\r\n\r\nInterverranno: Gianni Letta, Francesco De Sanctis jr., Giorgio Ficara, Alain Elkann\r\n\r\n”Il Premio De Sanctis, colmando una lacuna e dando voce alla necessaria valorizzazione della saggistica italiana, – dichiara Francesco De Sanctis jr., presidente della Fondazione – risponde anche a uno degli obiettivi principali del nostro lavoro: portare alla luce l’eccellenza del pensiero italiano, sia passato, ma anche e soprattutto futuro. In questo senso i saggi premiati si inscrivono perfettamente nel tentativo di perseguire sempre la ricerca di verità e bellezza, tanto cara a Francesco De Sanctis.”\r\n\r\n“La seconda edizione del Premio De Sanctis per la saggistica – sostiene il Presidente della giuria Giorgio Ficara – conferma che lo stato di salute della saggistica nel nostro Paese è ottimo e che la sua energia cognitiva e la sua creatività ri-umanizzano, per quanto è possibile, la nostra stessa epoca: le restituiscono le armi della critica e della riflessione.”\r\n\r\nDopo l’assegnazione del premio a Massimo Cacciari e Giulio Ferroni, nel corso della prima edizione, la giuria si appresta a premiare alcuni libri tra i più significativi dell’attuale stagione letteraria.\r\n\r\nIl romanzo francese dell’Ottocento di Stefano Agosti vince il Premio De Sanctis per la Critica letteraria: è un affresco tematico-filosofico di grande forza ed erudizione sulla forma-romanzo nel secolo della sua massima espressione in Francia. La lettura di Agosti è sempre a distanza ravvicinata dei testi e del tutto libera dagli obblighi della storiografia.\r\n\r\nIl Premio De Sanctis per la Linguistica va a Misticanze di Gian Luigi Beccaria, un libro che parla di cibi e vini, ma è innanzitutto un saggio acutissimo sulla letteratura e le sue istituzioni: il gusto tende a trovare equivalenti verbali del sapore dei cibi stessi e d’altra parte “parlare è come inghiottire ciò che si vede o si legge.”\r\n\r\nIl Premio Presidenza del Consiglio dei Ministri per il Teatro va a Il Vangelo secondo Shakespeare di Piero Boitani che riscontra nelle trame fantastiche di Shakespeare una sorprendente trama evangelica, nella direzione di un nuovo-Nuovo Testamento, assolutamente personale: dall’amen di Amleto davanti alla caduta di un passero a Lear che vuole farsi “spia” di Dio…\r\n\r\nRaffaele Manica, uno dei più brillanti critici letterari italiani, con la sua Introduzione al primo volume dei Meridiani Mondadori dedicati ad Arbasino, vince il Premio per il Saggio breve intitolato alla Provincia di Roma. La sua analisi restituisce non solo la storia della formazione e delle invenzioni di un grande scrittore del Novecento, ma anche il significato di un esperimento letterario del tutto estraneo alle logiche del realismo.\r\n\r\nDurante la premiazione il Presidente della Fondazione, Francesco De Sanctis, annuncerà, la III edizione del ciclo di letture, “L’eredità di Francesco De Sanctis”, che si terrà in alcune prestigiose Ambasciate italiane. Il progetto si inaugurerà il 9 ottobre presso l’Ambasciata d’Italia a Washington con la lettura del canto V dell’Inferno di Dante da parte di Anna Galiena. Successivamente Laura Morante leggerà Leopardi a Parigi, poi sarà la volta di Anna Bonaiuto con Ungaretti a Il Cairo. Le letture saranno precedute dalle relazioni critiche di alcuni studiosi tra cui, Jacqueline Risset, Giorgio Ficara e Carlo Ossola.Il Premio De Sanctis si avvale del patrocinio di: Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dei Beni Culturali, Comune di Roma, Provincia di Roma.La giuria è composta da Giorgio Ficara (presidente), Alfonso Berardinelli, Antonio Debenedetti, Alain Elkann, Nadia Fusini, Louis Godart, Raffaele La Capria, Giacomo Marramao, Jacqueline Risset, Vera Slepoj, Claudio Strinati.\r\nLa cerimonia di premiazione è su invito.\r\n\r\nFonte: Davis & Franceschini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here