Home Eventi e News Bau al Mart per la Giornata del Contemporaneo

Bau al Mart per la Giornata del Contemporaneo

122
SHARE

Il Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, durante la sesta edizione della Giornata del Contemporaneo 2010, promossa da AMACI il prossimo 9 ottobre, presenterà il settimo numero della rivista BAU.\r\n\r\nSi tratta di una rivista-contenitore d’artista, di cui il Mart conserva i primi sei numeri, molto attiva su temi approfonditi anche dal museo, come la poesia visiva e le ricerche verbo visuali. Il numero presentato al Mart contiene decine di multipli di altrettanti artisti, da Gianni Emilio Simonetti a Stelio Maria Martini, da Arrigo Lora-Totino a Maurizio Spatola.\r\n\r\nOspite dell’incontro sarà Paolo Della Grazia, uno dei più importanti collezionisti italiani, che ha depositato al Mart le opere dedicate alle ricerche verbovisuali. Luca Brocchini, Marco Maffei, Gianluca Cupisti e Antonino Bove, soci co-fondatori di BAU, affiancheranno nella presentazione lo studioso Saul Marcadent, che proporrà un intervento sulle rivista d’artista.\r\nOspiti del Mart anche numerosi artisti presenti in BAU, che si esibiranno in Sessanta secondi ma tutti primi, progetto collettivo coordinato da Vittore Baroni e Artifex Mumia: micro-performance di un minuto di Paolo Albani, Carlo Battisti, Veronica Bellei, Anna Boschi, Antonino Bove, Gianni Broi, Paolo Brunati Urani, Mauro Carrera, Bruno Cassaglia, Philip Corner, Jakob De Chirico, Adolfina De Stefani e Antonello Mantovani, Gabriella Di Trani, Paolo Dolzan, Annamaria Gelmi, Tomaso Kemeny, Alessio Larocchi, Arrigo Lora-Totino, Ruggero Maggi e Kappa, Gianni Martini, Marco Mavilla e Stefano Turrini, Lamberto Pignotti, Gian Paolo Roffi e Francesco De Martino, Massimo Salvoni, Giovanni e Renata Strada, William Xerra.\r\nBAU è un’associazione culturale senza fine di lucro fondata a Viareggio nel gennaio 2004. In ambito locale e mediante collaborazioni nazionali e internazionali, il progetto si propone come centro di incontro e aggregazione che coinvolge le più diverse discipline: pittura, scultura, fotografia, video, installazione, performance, teatro, narrativa, poesia, critica d’arte, fumetto, musica, ma anche ricerca scientifica, gastronomia ed altre attività non umanistiche.\r\nBAU produce a cadenza annuale l’omonimo Contenitore di Cultura Contemporanea, un cofanetto in tiratura limitata che racchiude opere originali di autori locali e di diversa provenienza geografica. La pubblicazione raccoglie l’eredità delle riviste d’artista e ad assemblaggio degli anni Sessanta-Ottanta, aggiungendo una originale dimensione di lavoro di gruppo e di condivisione progettuale e di idee, che si esplica anche nell’organizzazione di mostre, letture, convegni, rassegne ed eventi performativi.\r\nBAU intende intensificare le relazioni interdisciplinari e ampliare sempre più il numero di partecipanti sia italiani che stranieri, stimolando cooperazioni e sinergie. Il progetto promuove la sperimentazione e la ricerca di nuovi linguaggi ed elabora tesi sui rapporti tra arte, scienza, politica, ambiente e uomo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here